30 Mar 2021

La Francia non vuole applicare le proposte dei cittadini sul clima – Io Non Mi Rassegno #337

Grandi manifestazioni per il clima in Francia. La miccia è la legge sul clima presentata dal governo francese, che accoglie in maniera molto “povera” le proposte fatte dall’assemblea deliberativa dei cittadini. In Myanmar proseguono le proteste e si intensifica la violenza da parte dell’esercito. I morti salgono a 400. Alcuni paesi stranieri, fra cui Russia, Cina e India, continuano a legittimare il regime militare. L’Europa lo condanna, ma alcune sue aziende continuano a foraggiarlo. Infine, si è disincagliata la nave Ever Given, che per circa una settimana ha bloccato il commercio marino mondiale nel Canale di Suez.

Articoli:

#Francia #clima
Euronews – In Francia tutti in piazza per il clima

#Italia #clima
Italia che Cambia – Gli scienziati scrivono a Draghi: bisogna agire ora per salvare il clima

#Myanmar
Internazionale – Non si può essere complici del regime birmano

#Canale di Suez
Internazionale – Il blocco del canale di Suez mostra i problemi del trasporto marittimo

#agricoltura
Rinnovabili.it – Il super trilogo portoghese non sblocca la riforma della Pac

#covid
Euronews – Dossier OMS: le origini (ancora misteriose) del virus. La Cina continua a negare ogni responsabilità

#scuole
il Post – Lo studio che invita a riaprire le scuole fa discutere

#recovery plan
Euronews – Corte tedesca sospende la ratifica del Recovery Fund

#solidarietà
Internazionale – Le reti solidali riempiono il vuoto lasciato dallo stato in Italia

#rifiuti
The Vision – I dati lo confermano, la raccolta differenziata non basta. Dobbiamo comprare meno e riusare di più

La sola rassegna stampa che non segue l’agenda setting! 

Questa rassegna stampa dal lunedì al venerdì vi tiene informati su quello che succede nel mondo, scegliendo liberamente di non seguire le logiche dell’informazione mainstream. 

È gratuita e disponibile per tutti grazie al contributo di chi crede nel nostro giornale. Fallo anche tu, diventa un attivista digitale e aiutaci a costruire ogni giorno un’informazione diversa, senza filtri, autentica. 

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un'informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace


Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Lo strano caso del Vaticano contro il ddl Zan – Io Non Mi Rassegno #394

|

Nel borgo di Badolato una scuola per ridare vita ai piccoli centri

|

Carlo Petrini: il futuro del pianeta nelle mani dei giovani

|

Cargomilla, la scuola su tre ruote che porta bambini e bambine in giro per la città

|

Fondazione Demarchi: “L’economia sia un volano per giovani e territorio”

|

Seminare Comunità: entra nel vivo il percorso per dare nuova vita alle aree rurali

|

Un’ondata di greenwashing sta inquinando il mercato della finanza “sostenibile”

|

La Casella, l’agriturismo olistico apre alle immersioni forestali