Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
6 Nov 2014

“No OGM, la terra è nostra!”: il video di Luca Bassanese e Jacopo Fo

Il Cantautore Luca Bassanese e Jacopo Fo insieme per dire "NO!" all'industria dell'agro-chimica che sta alterando gli equilibri ecologici, economici e sociali sul pianeta.

“Pazzi sono gli uomini 
che giocano a modificare 
millenni di vita sul pianeta 
biotecnologia industriale…
Togliete le mani dalla terra 
la terra non è vostra
giù le mani dalla terra
giù le vostre mani!”

 

Vuoi cambiare la situazione
dell'agricoltura in italia?

ATTIVATI

Una canzone ed un video per dire no agli organismi geneticamente modificati e promuovere, a suon di note, la tutela dell’ambiente ed un ritorno alla terra in modo sostenibile.

 

 

“NO O.G.M. La terra è nostra!” è il nuovo brano del cantautore e attivista Luca Bassanese  interpretato con Jacopo Fo e il Coro delle Mondine di Bentivoglio, prodotto artisticamente da Stefano Florio.

 

bassanese_fo

 

“È stata una gioia ed un onore – afferma Bassanese parlando di Jacopo Fo – collaborare con l’istrionico scrittore, attore, regista, fumettista, blogger e attivista italiano, ma soprattutto essere umano follemente innamorato della vita, da sempre attivista per l’ambiente e non ultimo fautore assieme all’educatore e scrittore Michele Dotti dell’EcoFuturo Festival , primo festival in Italia centrato sulle nuove eco-tecnologie”.

 

Il sito di Luca Bassanese
Il sito di Jacopo Fo 

 

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Cosa sta succedendo a Barcellona? – Io Non Mi Rassegno #321

|

TuttiConnessi, la raccolta solidale che rigenera e dona PC agli studenti

|

Un garante del verde per difendere gli alberi delle città italiane

|

Imprenditori Sovversivi: l’errore più grande è lavorare troppo – Io faccio così #321

|

Antichi Sentieri Liguri: “Puliamo i sentieri per riscoprire il territorio”

|

Ambiente e verde: come saranno fra vent’anni dipende da noi

|

Viaggio nell’Amore (e nel sesso) Che Cambia: ecco i primi incontri! [FOTO]

|

Pachamare, l’ecovillaggio diffuso che riallaccia il legame con la Terra