6 Nov 2014

“No OGM, la terra è nostra!”: il video di Luca Bassanese e Jacopo Fo

Il Cantautore Luca Bassanese e Jacopo Fo insieme per dire "NO!" all'industria dell'agro-chimica che sta alterando gli equilibri ecologici, economici e sociali sul pianeta.

“Pazzi sono gli uomini 
che giocano a modificare 
millenni di vita sul pianeta 
biotecnologia industriale…
Togliete le mani dalla terra 
la terra non è vostra
giù le mani dalla terra
giù le vostre mani!”

 

Una canzone ed un video per dire no agli organismi geneticamente modificati e promuovere, a suon di note, la tutela dell’ambiente ed un ritorno alla terra in modo sostenibile.

 

 

“NO O.G.M. La terra è nostra!” è il nuovo brano del cantautore e attivista Luca Bassanese  interpretato con Jacopo Fo e il Coro delle Mondine di Bentivoglio, prodotto artisticamente da Stefano Florio.

 

bassanese_fo

 

“È stata una gioia ed un onore – afferma Bassanese parlando di Jacopo Fo – collaborare con l’istrionico scrittore, attore, regista, fumettista, blogger e attivista italiano, ma soprattutto essere umano follemente innamorato della vita, da sempre attivista per l’ambiente e non ultimo fautore assieme all’educatore e scrittore Michele Dotti dell’EcoFuturo Festival , primo festival in Italia centrato sulle nuove eco-tecnologie”.

 

Il sito di Luca Bassanese
Il sito di Jacopo Fo 

 

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
La sovranità alimentare è possibile in Sardegna?
La sovranità alimentare è possibile in Sardegna?

Terra&Tech, il nuovo programma di Open Innovation per il settore vitivinicolo
Terra&Tech, il nuovo programma di Open Innovation per il settore vitivinicolo

Difendiamo l’agricoltura rigenerativa dagli “attacchi” della Bayer
Difendiamo l’agricoltura rigenerativa dagli “attacchi” della Bayer

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Al via la Cop 28 di Dubai, fra le polemiche – #841

|

Calabria: terra dove rimanere o da cui fuggire? Facci caso!

|

Wiki Family, ospitalità e relazioni dalla metropoli alla ruralità

|

Il progetto della funivia che spaventa Genova

|

La sovranità alimentare è possibile in Sardegna?

|

Caccia in Sicilia: a dispetto del buon senso e della crisi ambientale si continua a sparare

|

Port’Alba va salvata, il manifesto dei librai per restituire giustizia all’antica strada

|

“Dai diamanti non nasce niente”: EquAgenda 2024 e l’impegno per la Terra e i diritti civili