Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
3 Lug 2015

Big Yellow Taxi: in vacanza con i nostri amici animali

Scritto da: Tamara Mastroiaco

Con l’arrivo dell’estate, inevitabilmente, per chi come me condivide la propria vita con un compagno a quattro zampe, arriva il […]

Con l’arrivo dell’estate, inevitabilmente, per chi come me condivide la propria vita con un compagno a quattro zampe, arriva il momento di scegliere se portarlo con sé o lasciarlo a genitori, amici, o affidarlo addirittura a una pensione per cani, gatti, ecc.

 

P1030153

Personalmente, spesso, scelgo una meta adatta anche a Ulisse, il mio amico cane, con il quale mi piace condividere la mia quotidianità ma anche il mio tempo libero; ama la montagna e i luoghi freschi, per cui, generalmente, ce ne andiamo alla scoperta dei monti italiani. Se decidessi di andare all’estero, probabilmente, lo affiderei ai miei genitori, perché, essendo un cane anziano, potrebbe non sopportare i lunghi viaggi o lo stress della stiva di un aereo.

Vi consiglio, prima di tutto, di porvi qualche domanda e di valutare l’età, le condizioni di salute e il carattere del vostro amico a quattro zampe, magari consultandovi anche con il veterinario di fiducia; portarlo a tutti i costi con noi potrebbe non essere la scelta migliore per lui. Fatte le dovute considerazioni, dobbiamo organizzarci per tempo e cominciare a pianificare la nostra vacanza.

 

Dalla struttura ricettiva alla scelta del mezzo con cui viaggiare, dalle vaccinazioni alle cose da mettere in valigia, dobbiamo veramente pensare a tutto ciò che potrebbe essere utile o necessario, per non incorrere in spiacevoli sorprese quando arriviamo per esempio in aeroporto o nel luogo della vacanza.

 

Dobbiamo conoscere i regolamenti delle compagnie di trasporto, non esiste una regolamentazione unica per l’accesso a bordo dei nostri amici a quattro zampe. Dobbiamo informarci se esistono delle particolari vaccinazioni richieste in determinati paesi o dalle compagnie aeree; ad esempio, in Italia, alcune regioni richiedono ancora la profilassi antirabbica.

 

 

P1030157

 

Per aiutarvi nell’organizzazione delle prossime vacanze abbiamo incontrato tre esperti nel loro settore che ci hanno dato dei consigli pratici e utili:

– Annalaura Sagramora, fondatrice dell’associazione Dogwelcome, il primo sito per viaggiatori con quadrupedi al seguito
– Dott. Amerio Croce, veterinario omeopata
– Patrizia Daffinà, fondatrice e presidente di Baubeach, la prima spiaggia cruelty-free per cani liberi e felici

 

Ecco l’intervista completa agli ospiti di questa ultima puntata della stagione, torneremo con voi a ottobre.

 

 

 

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

La crisi umanitaria dei profughi in Bosnia – Io Non Mi Rassegno #294

|

Jean e Sabin, i maestri che camminano quattro ore al giorno per fare lezione ai loro alunni

|

Il ritorno all’agricoltura degli under 35

|

Il cammino che ai tempi del Covid trasforma il turismo lento in nuova economia

|

Temporary cohousing, nasce un nuovo modello di vita in condivisione

|

Da La Spezia alla Svezia: quando un viaggio a piedi cambia la vita

|

Officine Recycle: una nuova vita per uomini e biciclette – Io faccio così #315

|

Ritrovare il contatto con la natura per vivere bene e in salute