26 Lug 2015

Lasciati trasportare… nel Parco

Scritto da: Daniela Bartolini

Un progetto di mobilità sostenibile nel Parco Nazionale delle foreste casentinesi. Nove itinerari in bus dal 1 al 31 agosto con guida ambientale per scoprire i tre versanti del Parco.

Arriva dal 1 al 31 agosto un nuovo servizio di mobilità sostenibile per promuovere una fruizione consapevole del territorio del Parco e ridurre l’impatto ambientale del turismo all’interno di questa ampia area protetta.
Il progetto nasce grazie ad un finanziamento del Parco Nazionale ed al contributo del comune di Bagno di Romagna, Santa Sofia, Poppi, Pratovecchio Stia e Chiusi della Verna e in sinergia con la Cooperativa In Quiete e la Cooperativa Oros, realtà radicate nel territorio casentinese che si occupano di ambiente e turismo.

Per tutto il mese di agosto saranno dunque proposti nove diversi itinerari nei tre versanti del Parco, dal versante romagnolo a quello fiorentino dell’Alta Val di Sieve a quello casentinese, con l’obiettivo di promuovere una nuova cultura della mobilità che tenga in considerazione la sostenibilità ambientale del viaggiare, di collegare i vari punti di interesse escursionistico e rendere accessibile a tutti la scoperta delle attrazioni naturali e storico-culturali del Parco.

Un bus con guida a bordo collegherà i comuni all’interno e limitrofi al Parco con i luoghi di maggior interesse dell’area protetta, con la possibilità di partecipare ad escursioni e visite organizzate o semplicemente usufruire del servizio come mezzo di trasporto per raggiungere in autonomia le località lungo il percorso o l’inizio dei sentieri escursionistici.

La valle dell’Oia e la Romagna toscana (tutti i lunedì)
Foreste sacre: da Bagno di Romagna a Camaldoli (tutti i martedì)
Foreste sacre: da Bagno di Romagna a La Verna (tutti i mercoledì)
Casentino: castelli, eremi e natura (tutti i giovedì)
Di valle in valle: da Bagno di Romagna a Premilcuore (tutti i sabati)
Dalla Vallesanta al Sacro monte de La Verna (tutte le domeniche)
Da Tredozio al lago di Ponte (corsa speciale sabato 8 agosto)
Dal Mugello all’Acquacheta (corsa speciale domenica 30 agosto) 

Il costo del biglietto lungo l’itinerario prescelto è di 5 € (gratuito per i bambini sotto i 3 anni). La prenotazione è obbligatoria. Il servizio comprende l’intera giornata lungo l’itinerario prescelto, con trasporto, guida a bordo ed escursioni in programma (esclusi eventuali ingressi extra e pranzo). In caso di necessità potranno essere raccolti anche escursionisti che – pur non avendo prenotato – si trovassero nelle condizioni di dover usufruire del semplice servizio di trasporto.

Per prenotazioni e informazioni: Centro Visite del Parco di Badia Prataglia (0575 559477), aperto tutti i giorni dalle ore 9,00 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 19,00. 

Vuoi cambiare la situazione
del viaggiare in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Articoli simili
Incendi in Sardegna: cosa sta succedendo e come fare prevenzione
Incendi in Sardegna: cosa sta succedendo e come fare prevenzione

Arts for Nature: la foresta ancestrale ospita arte, musica e letteratura
Arts for Nature: la foresta ancestrale ospita arte, musica e letteratura

La Casella, l’agriturismo olistico apre alle immersioni forestali
La Casella, l’agriturismo olistico apre alle immersioni forestali

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Sea-ty e le reti fantasma: “Liberiamo i fondali dalle attrezzature da pesca abbandonate”

|

Nasce il Badante agricolo di comunità che aiuta le persone anziane nella cura dell’orto

|

L’apprendimento non va in vacanza: cronaca di un’estate da homeschooler

|

Caltanissetta ricorda i “carusi di Sicilia”, i piccoli schiavi delle miniere di zolfo

|

Paolo Rumiz: i viaggi e la riscoperta dei monti naviganti

|

Sensuability: per uscire vivi, gioiosi e gaudenti dalla morsa dei tabù – Amore Che Cambia #18

|

Alla facoltà di infermieristica gli studenti imparano la gentilezza