26 Lug 2015

Lasciati trasportare… nel Parco

Scritto da: Daniela Bartolini

Un progetto di mobilità sostenibile nel Parco Nazionale delle foreste casentinesi. Nove itinerari in bus dal 1 al 31 agosto con guida ambientale per scoprire i tre versanti del Parco.

Arriva dal 1 al 31 agosto un nuovo servizio di mobilità sostenibile per promuovere una fruizione consapevole del territorio del Parco e ridurre l’impatto ambientale del turismo all’interno di questa ampia area protetta.
Il progetto nasce grazie ad un finanziamento del Parco Nazionale ed al contributo del comune di Bagno di Romagna, Santa Sofia, Poppi, Pratovecchio Stia e Chiusi della Verna e in sinergia con la Cooperativa In Quiete e la Cooperativa Oros, realtà radicate nel territorio casentinese che si occupano di ambiente e turismo.

Per tutto il mese di agosto saranno dunque proposti nove diversi itinerari nei tre versanti del Parco, dal versante romagnolo a quello fiorentino dell’Alta Val di Sieve a quello casentinese, con l’obiettivo di promuovere una nuova cultura della mobilità che tenga in considerazione la sostenibilità ambientale del viaggiare, di collegare i vari punti di interesse escursionistico e rendere accessibile a tutti la scoperta delle attrazioni naturali e storico-culturali del Parco.

Un bus con guida a bordo collegherà i comuni all’interno e limitrofi al Parco con i luoghi di maggior interesse dell’area protetta, con la possibilità di partecipare ad escursioni e visite organizzate o semplicemente usufruire del servizio come mezzo di trasporto per raggiungere in autonomia le località lungo il percorso o l’inizio dei sentieri escursionistici.

La valle dell’Oia e la Romagna toscana (tutti i lunedì)
Foreste sacre: da Bagno di Romagna a Camaldoli (tutti i martedì)
Foreste sacre: da Bagno di Romagna a La Verna (tutti i mercoledì)
Casentino: castelli, eremi e natura (tutti i giovedì)
Di valle in valle: da Bagno di Romagna a Premilcuore (tutti i sabati)
Dalla Vallesanta al Sacro monte de La Verna (tutte le domeniche)
Da Tredozio al lago di Ponte (corsa speciale sabato 8 agosto)
Dal Mugello all’Acquacheta (corsa speciale domenica 30 agosto) 

Il costo del biglietto lungo l’itinerario prescelto è di 5 € (gratuito per i bambini sotto i 3 anni). La prenotazione è obbligatoria. Il servizio comprende l’intera giornata lungo l’itinerario prescelto, con trasporto, guida a bordo ed escursioni in programma (esclusi eventuali ingressi extra e pranzo). In caso di necessità potranno essere raccolti anche escursionisti che – pur non avendo prenotato – si trovassero nelle condizioni di dover usufruire del semplice servizio di trasporto.

Per prenotazioni e informazioni: Centro Visite del Parco di Badia Prataglia (0575 559477), aperto tutti i giorni dalle ore 9,00 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 19,00. 

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Silvia Gogna e il suo punto noleggio bici: “Ho cambiato vita per tenere viva la mia valle”
Silvia Gogna e il suo punto noleggio bici: “Ho cambiato vita per tenere viva la mia valle”

Mela, Maurizio e la loro casa in pietra dove sentirsi a casa sul Lago D’Orta
Mela, Maurizio e la loro casa in pietra dove sentirsi a casa sul Lago D’Orta

Inner Sicily, da Caltanissetta alla scoperta dell’autenticità dell’entroterra
Inner Sicily, da Caltanissetta alla scoperta dell’autenticità dell’entroterra

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Il problema della siccità non è scomparso – #661

|

Dalla sintesi fra oriente e occidente alla rivoluzione dell’educazione: il futuro secondo Sujith Ravindran – Meme! #43

|

“Ci siamo trasferiti in montagna e ora cerchiamo persone per costituire una cooperativa di comunità”

|

Senza sbarre: un’alternativa al carcere è possibile

|

4 cose da fare se si trova una baby tartaruga marina spiaggiata

|

Stato Bradipo: nell’era della fast fashion, un progetto di moda lenta, etica ed ecologica

|

Associazione vittime dell’uranio impoverito: “Con le esercitazioni Nato in Sardegna è in atto un massacro”

|

Dall’Australia a Mussomeli. Danny McCubbin con The Good Kitchen prepara pasti gratis per chi ne ha bisogno