17 Dic 2015

Sussurri di colori

Scritto da: Daniela Bartolini

La vecchia chiesa di soci apre di nuovo i suoi battenti all'arte: dal 20 dicembre al 6 gennaio opere di autori internazionali ed eventi per celebrare la forza del colore e il rito della forma.

La Vecchia Chiesa in Piazza Padella, nel borgo antico di Soci, restaurata e donata di nuovo alla popolazione grazie all’impegno della Proloco di Soci, si apre di nuovo per l’ARTE.
Pittori internazionali ed una pittrice del Casentino, metteranno in mostra opere d’arte, in parte di grandi dimensioni, che “sussurrano i colori” usati nell’antichità.

Stefania Cardini, Ulrike Schneider e Giuliano del Sorbo propongono una mostra che celebra la forza del colore e il rito della forma, che esalta la vita come differenza, come alterità.Un altro evento che coinvolge SILENCEART, l’associazione fondata da Ulrike Schneider, pittrice, performer bavarese insieme alla pittrice casentinese Stefania Cardini, con il comune scopo di concretizzare una vera alleanza fra arte–natura-spiritualità e che nella scorsa primavera aveva promosso “Pellegrini di Pace in Casentino”.

La mostra sarà aperta dal 20 al 24 dicembre dalle ore 16 alle 19, il 26 Dicembre dalle ore 16 alle 18, dal 1 al 5 gennnaio dalle ore 16 alle 18.30 e il 6 gennaio dalle 16 alle 18. La mostra, ad ingresso libero, è anche visitabile su appuntamento (silenceartinfo@gmail.com; tel. 333 139 9722).
Il 27 dicembre, alle ore 16.30, Francesco Maria Rossi presenterà la mostra e il libro della poetessa casentinese Sara Rossi, “Il respiro del mio domani”. Letture tratte dal libro a cura di Giuliano Rossi.

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un'informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Ti interessa questo articolo? Aiutaci a costruirne di nuovi!

Dal 2013 raccontiamo, mappiamo e mettiamo in rete chi si attiva per cambiare l’Italia, in una direzione di maggiore sostenibilità ed equità economica, sociale, ambientale e culturale. 

Lo facciamo grazie al contributo dei nostri lettori. Se ritieni che il nostro lavoro sia importante, aiutaci a costruire e diffondere un’informazione sempre più approfondita.

Articoli simili
FestivalAlContrario: musica, arte e natura per far rivivere il territorio
FestivalAlContrario: musica, arte e natura per far rivivere il territorio

In Calabria arte e cultura per combattere l’oicofobia, la paura di casa
In Calabria arte e cultura per combattere l’oicofobia, la paura di casa

La “libreria aperta” che fa sbocciare relazioni: la storia di Cabella in Piazza
La “libreria aperta” che fa sbocciare relazioni: la storia di Cabella in Piazza

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

La nuova Costituzione “dal basso” cilena è pronta! – #552

|

Homers: con il co-housing la rigenerazione urbana si fa comunità – Io Faccio Così #358

|

È nata Robin Food, la cooperativa di rider sostenibile che vuole rivoluzionare il mondo delle consegne

|

Sikanamente, il gruppo di ragazzi che sono tornati nel borgo d’origine per farlo rivivere

|

Stop alle armi nucleari: Etica Sgr lancia un manifesto per proporre il disinvestimento finanziario

|

“Siccità è crisi climatica”: la protesta degli attivisti di Extinction Rebellion contro le scelte della politica

|

Il Fuoco, l’elemento sacro di consapevolezza per sé stessi e per il mondo

|

Ecoistituto Siciliano, valorizzare il territorio e le comunità locali attraverso la cultura della sostenibilità