Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
19 Gen 2016

Il Bando per Piano Academy

Scritto da: Daniela Bartolini

Aperto il bando di partecipazione rivolto a 25 giovani pianisti italiani e stranieri a Piano Academy, il workshop all’interno di “Naturalmente Pianoforte”. Dal 21 al 24 luglio a Pratovecchio Stia.

L’associazione culturale Pratoveteri di Pratovecchio Stia (AR) indice un bando di partecipazione rivolto a 25 giovani pianisti italiani e stranieri a Piano Academy, uno spazio gratuito di studio, incontro, approfondimento e performance all’interno della terza edizione della manifestazione Naturalmente Pianoforte, che si terrà a Pratovecchio Stia (AR) dal 21 al 24 Luglio 2016.

“Vogliamo fare di Pratovecchio Stia un centro di riferimento ad alta specializzazione per un uso creativo ed umano del pianoforte, un luogo, un appuntamento, dove tutti i pianisti possano incontrarsi,  scambiare idee e conoscenze”, ha raccontato Enzo Gentile, direttore artistico del festival. “Immersi nel cuore del parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, il nostro territorio ha tutte le carte in regola per diventare, nel breve volgere di qualche stagione, un luogo di crescita e studio; laboratori, workshop di perfezionamento, borse di studio, progetti, incontri, dibattiti e concerti con la massima  attenzione rivolta ai giovani pianisti.”

Piano Academy è solo una parte del complesso progetto di Naturalmente Pianoforte, la kermesse pianistica di 4 giorni che si svolge nelle piazze e nelle strade del Comune di Pratovecchio Stia. La manifestazione è nata dal pensiero che questo territorio e la comunità che lo abita potessero rappresentare una cornice ideale per accogliere la musica del pianoforte e per lasciarsi “impregnare” da essa, creando un’esperienza ed un’atmosfera unica, difficilmente rintracciabili in eventi simili. Nelle scorse edizioni della manifestazione sono stati presenti tra gli altri: Stefano Bollani, Danilo Rea, Sergio Cammariere, Antonello Salis, Cesare Picco , Rita Marcotulli , Gloria Campaner, Francesco Grillo e Francesco Tristano. Accanto alla musica dello strumento Naturalmente Pianoforte prevede eventi e progetti che riguardano la valorizzazione del territorio, dei suoi prodotti e delle sue genti: i sapori del Casentino, le varie forme di artigianato locale, il cicloturismo, la qualità della vita.
Italia che Cambia e Casentino sono media partner dell’evento.

Piano Academy offre ai giovani pianisti la possibilità di partecipare ad un percorso formativo di 3 giorni condotto da docenti di altissimo livello che, comprendendo e integrando stili, generi e prassi diversi, mira all’accrescimento musicale e personale sullo sfondo della contemporaneità; e, contemporaneamente, quella di esibirsi, nei 4 giorni della manifestazione, nelle postazioni previste dall’organizzazione nelle vie e nelle piazze del paese di Pratovecchio Stia, di fronte ad un pubblico vasto ed eterogeneo, contribuendo così attivamente allo svolgimento della manifestazione stessa (ciascuna performance avrà durata di 30 minuti con la possibilità di repliche durante la giornata. Il repertorio sarà variegato e discusso con il corsista in base a capacità e inclinazioni, in armonia con lo spirito di Naturalmente Pianoforte). Il pianista e compositore Mario Mariani è il direttore artistico e coordinatore di Piano Academy.

L’arrivo dei partecipanti a Pratovecchio Stia, per la sistemazione, è previsto nella serata di Giovedì 21 Luglio. Il percorso formativo si articola in 3 workshop distribuiti sui giorni di Venerdì 22 Luglio, Sabato 23 Luglio, Domenica 24 Luglio, ognuno della durata di 6 ore.

Il primo workshop sarà dedicato al pianoforte classico: interpretazione, analisi, prassi esecutive e tecniche pianistiche saranno l’oggetto di studio della Masterclass, su repertorio proposto dai corsisti, per una riflessione sul termine di “classicità”, nell’ottica del pianismo contemporaneo. Docente sarà Massimiliano Damerini.

Il secondo workshop, condotto da Mario Totaro affronterà il pianoforte moderno e contemporaneo. Il seminario propone una breve esplorazione degli idiomi musicali impiegati nella produzione pianistica degli ultimi cento anni, nell’intento di mostrare come la “nuova musica”, nell’estrema sfaccettatura delle sue proposte, rifiuti da sempre qualunque monodirezionalità impostagli arbitrariamente. Dal rigido strutturalismo delle prime opere di Boulez e Stockhausen alle feconde provocazioni di Cage; dalle ricerche ritmiche di Messiaen alle visionarie scoperte timbriche di Ives, Cowell e Crumb; dal ritorno alla modalità e alla tonalità di minimalisti e neoromantici fino all’intricata situazione attuale. Particolare risalto sarà dato ai nuovi modi di produzione del suono e alle notazioni non convenzionali, con puntuali riferimenti storici e stilistici.

Il jazz e free improvisation sarà al centro del terzo workshop con Gianni Lenoci, con l’obiettivo di incoraggiare la creatività personale e la consapevolezza timbrica e dinamica esplorando varie strategie e metodologie di composizione istantanea nell’ambito dell’idioma afroamericano e della “free music” (composizione istantanea).

Oltre ai workshop e alla possibilità di esibirsi, Piano Academy offre gratuitamente ai giovani pianisti selezionati: il contatto con i grandi pianisti presenti alla manifestazione, l’ingresso a tutti i concerti serali di Naturalmente Pianoforte, vitto presso la zona ristorazione di naturalmente pianoforte, alloggio presso le famiglie del comune di Pratovecchio Stia.

Modalità di iscrizione e di selezione: pur essendo rivolto a “giovani pianisti” non c’è un limite di età per la candidatura. Crediamo che il concetto di “giovane” sia prima di tutto una equazione personale più che una condizione anagrafica. Cerchiamo quindi giovani pianisti curiosi, dotati ed entusiasti.
Per partecipare a Piano Academy inviare il modulo compilato con una foto e un link youtube e/o una registrazione video di almeno due performance entro e non oltre il 30 Aprile 2016 compilato il modulo a questo link.
Il materiale pervenuto sarà scelto e selezionato dallo Staff di Piano Academy.

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Surgisphere e gli studi sull’Idrossiclorochina – Io Non Mi Rassegno #152

|

Allevatori che ballano coi lupi (e coi cani da guardiania)

|

Il progetto R2020: intervista a Sara Cunial

|

“Cambio vita e coltivo canapa industriale”: Francesco Procacci e il suo ritorno alla terra

|

Altipiano: le maestre del bosco che in cinque mesi hanno ribaltato la loro scuola – Scuola che Cambia #2

|

Che cos’è e come funziona la nutripuntura

|

Adotta il tuo Orto, scegli quali verdure seminare e aspettale a casa!

|

Imprese: come stringere partnership vincenti ed evitare clamorosi errori