26 Mag 2017

Strumenti per cambiare, il resoconto del weekend in ecovillaggio

Scritto da: Ezio Maisto

Altro ottimo riscontro per “Progettare il Cambiamento”, il percorso formativo di Italia che Cambia per comprendere il presente e orientare il proprio futuro. Il prossimo appuntamento è dal 6 all’8 ottobre all’ecovillaggio Panta Rei.

Lo scorso weekend (19-21 maggio) Italia che Cambia ha riunito insieme Marcella Danon, Martina Francesca, Pierre Houben ed Eva Lotz  per un weekend di full immersion in materie quali Comunicazione Ecologica, Ecopsicologia, Facilitazione e Sociocrazia.

 

Lo abbiamo fatto da un lato per dare la possibilità a chi sta pensando di cambiare la propria vita di incontrare dei compagni di viaggio; dall’altro, per continuare la nostra opera di divulgazione dei più innovativi “Strumenti del Cambiamento”, in grado di migliorare il rapporto con noi stessi e la connessione con il nostro ambiente di vita e con gli altri esseri umani che lo abitano.

18676341_10213148274451229_2009560568_o

Alla parte formativa abbiamo unito momenti di intrattenimento, quali proiezioni, laboratori di movimento corporeo e visite guidate all’ecovillaggio Tempo di Vivere, in Emilia, che ospitava l’incontro.

 

Circa 20 persone provenienti da diverse regioni d’Italia hanno partecipato e condiviso con noi – dal cerchio iniziale del venerdì a quello finale della domenica – un’altra intensa ed emozionante esperienza da aggiungere a tutte quelle che abbiamo promosso in questi anni.

 

E siamo solo al secondo appuntamento del nostro percorso.

 

In attesa del terzo incontro – che sarà centrato sulle Azioni del Cambiamento e rivolto a coloro che hanno in mente un progetto da realizzare per chiudere il cerchio del proprio personale cambio vita – verremo incontro alle tante richieste di coloro che sono rimasti fuori dal primo incontro a causa del rapido esaurimento dei posti disponibili. Replicheremo infatti il primo incontro, con gli stessi docenti e nello stesso luogo, dal 6 all’8 ottobre 2017.

18698777_10213148276891290_137310491_o

In quei giorni torneremo quindi all’ecovillaggio Panta Rei per parlare del “Pensiero del Cambiamento” insieme a Cristiano Bottone, referente per l’Italia del Movimento delle Transition Town; Maurizio Pallante, saggista e fondatore di MDF-Movimento per la Decrescita Felice; Fabio Pinzi, agronomo e membro dell’Accademia Italiana di Permacultura; e Daniel Tarozzi, giornalista e fondatore di Italia che Cambia. Restate sintonizzati perché ufficializzeremo presto il modulo per le iscrizioni.

 

Importante ricordare che nel percorso “Progettare il Cambiamento” ogni weekend è indipendente dagli altri: chiunque sarà pertanto libero di frequentare l’incontro o gli incontri che riterrà più utile/i per sé, visto che ciascuno di essi contiene materie e attività sociali differenti.

 

 

Articoli simili
Autosufficienza e consumo critico: ecco come vivere in maniera etica ed ecologica – Un viaggio lungo dieci anni #5
Autosufficienza e consumo critico: ecco come vivere in maniera etica ed ecologica – Un viaggio lungo dieci anni #5

Da Berrino a Lumera, appuntamento al Macrolibrarsi Fest per parlare di stili di vita sostenibili
Da Berrino a Lumera, appuntamento al Macrolibrarsi Fest per parlare di stili di vita sostenibili

Alan e Francesca, due “itineranti della domenica” che riscoprono attivamente le Valli dell’Ossola col progetto Itinerarium
Alan e Francesca, due “itineranti della domenica” che riscoprono attivamente le Valli dell’Ossola col progetto Itinerarium

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

No, la Cina non ha voltato le spalle alla Russia – Io Non Mi Rassegno #590

|

Salute e sostenibilità, al Parlamento Europeo si gettano le basi per un modello a misura di persona e di ambiente

|

Ti mangio il cuore: la storia di una donna e della sua battaglia con la quarta mafia

|

In val di Vara uno storico mulino del settecento tornerà a macinare castagne e cereali

|

Scegliere: la piccola rivoluzione di chi decide come vuole costruire la propria vita

|

La storia di Roberta, da Genova alla val Borbera: “La mia nuova vita circondata dalla lavanda”

|

Dal kintsugi al boro sashiko, le arti giapponesi che insegnano a ricomporre gli oggetti rotti valorizzandoli

|

Decennale di Italia Che Cambia: le emozioni di una settimana speciale