11 Lug 2017

Viaggio tra gli eremiti d’Italia #12 – Pregare e sporcarsi le mani

“La contemplazione inizia dallo sporcarsi le mani”. Proseguendo il loro viaggio tra gli ultimi eremiti d'Italia, Alessandro e Joshua incontrano Cristiano che, tra azione e preghiera, trascorre la sua vita sui monti di Zeri, nell'Alta Lunigiana.

Cristiano si è ritirato sui monti di Zeri, nell’Alta Lunigiana, da diversi anni. In un silenzio animato dalla sola vocazione, ha imparato a scolpire la pietra, lavora il legno e traduce testi sacri dal greco e dall’ebraico.

 

Con uno spirito francescano si dedica poi ai lavori quotidiani: la cura dell’orto, la preparazione del pane, il recupero della legna, attività queste capaci di mostrare, con semplicità, la profonda relazione tra azione e preghiera. “La contemplazione inizia proprio da lì – ci racconterà – dal prendere uno scopa e sporcarsi le mani”.

 

 

Le storie degli eremiti incontrati durante questo viaggio, i conflitti e la vocazione di chi ha scelto di vivere in solitudine saranno raccontati nel documentario “Voci dal Silenzio”, che cercherà di sviluppare un discorso corale sull’esperienza ascetica. Per partecipare al progetto clicca qui.

 

 

Vuoi cambiare la situazione
del viaggiare in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Articoli simili
Il turismo lento in Sardegna: le proposte per un’estate in cammino
Il turismo lento in Sardegna: le proposte per un’estate in cammino

Terranave su Italia che Cambia

Io faccio così #219 – Cocovan: il viaggio in camper diventa condiviso

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Scuola, salute, green pass, crisi ambientale: ecco le soluzioni possibili

|

Green pass obbligatorio: l’Italia è in fermento – Aspettando Io Non Mi Rassegno #3

|

Oggi si celebrano le contadine, le donne che stanno rilanciando l’agricoltura

|

Da Giulia che pianta alberi a Rosa Maria, alfiera delle minoranze: arrivano i giovani changemakers

|

Ci trasferiamo in un paese del Sud Italia? Qualcosa sta avvenendo a Civita, in Calabria

|

Università in cammino: la scuola senza voti che torna alle origini dell’insegnamento

|

Terre del Magra, la cooperativa di comunità che valorizza il territorio e supporta gli abitanti