4 Giu 2018

Torna il premio letterario dedicato alla cultura contadina

Scritto da: Veronica Tarozzi

Anche quest'anno Pentàgora Edizioni e l’Associazione Culturale Parole di Terra promuovono il Premio Nazionale di Letteratura Rurale Parole di Terra da assegnare a opere inedite in lingua italiana, dedicate al mondo rurale e alla cultura contadina. Il termine per l'iscrizione al concorso scadrà il 31 luglio.

Un tempo a raccontare il mondo contadino erano i cantastorie, che con la loro forma di letteratura orale, raccontavano di paese in paese storie di vita vissuta dalla gente comune, spesso impegnata a lavorare nei campi.

 

Altre volte la cultura rurale ci è stata raccontata per immagini, come fece il noto pittore dell’Ottocento Giovanni Fattori, che disse: “[…] le manifestazioni della natura sono immense, sono grandi […] gli animali, gli uomini, le piante hanno una forma, un linguaggio, un sentimento. Hanno dei dolori, della gioia da esprimere […]”.

 

Grazie a te questo contenuto è gratuito!

Dal 2013 i nostri contenuti sono gratuiti grazie ai nostri lettori che ogni giorno sostengono il nostro lavoro. Non vogliamo far pagare i protagonisti delle nostre storie e i progetti che mappiamo. Vogliamo che tutti possano trovare ispirazione nei nostri articoli e attivarsi per il cambiamento.

Il prossimo progetto potrebbe essere il tuo!

Ogni giorno parliamo di uno dei migliaia di progetti che costellano il nostro paese. Vorremmo raccontarne sempre di più, mappare tutte le realtà virtuose, e magari anche la tua, ma per farlo abbiamo bisogno che ognuno faccia la sua parte.

Quei dolori e quella gioia del mondo contadino sono stati espressi anche attraverso la sapiente cinepresa di un grande regista recentemente scomparso, Ermanno Olmi, ad esempio nel suo film “L’albero degli zoccoli”, con cui vinse la Palma d’Oro al festival di Cannes.

 

Anche grandi scrittori quali Giovanni Verga ne “I Malavoglia” o Ignazio Silone in “Fontamara” o “Il seme sotto la neve” hanno dipinto, seppur in modi molto differenti tra loro, il mondo contadino, restituendoci vivide immagini di tempi ormai passati, che sono stati parte integrante e fondamentale della storia e della cultura del nostro Paese.

premio-cultura-contadina

La letteratura dedicata alla vita rurale e alla cultura contadina non si ferma però ai grandi classici dei tempi passati. È giunto infatti alla sua 5ª edizione il premio letterario “Parole di Terra”. Pentàgora Edizioni e l’Associazione Culturale Parole di Terra promuovono anche quest’anno il Premio Nazionale di Letteratura Rurale Parole di Terra, da assegnare a opere inedite in lingua italiana, dedicate al mondo rurale e alla cultura contadina.

 

Segno del fatto che la cultura contadina è anche un presente che pian, piano rifiorisce e riprende terreno, soprattutto tra i giovani. Da un decennio a questa parte infatti, l’interesse dei giovani per il mondo rurale sembra ritornare in auge e anche nel primo semestre del 2018 si è registrato un aumento delle attività dedicate al mondo dell’agricoltura, da parte di imprenditori sotto i 35 anni.

 

Allora perché non raccontarle queste esperienze? Avete tempo fino 31 luglio 2018 per iscrivervi al concorso allegando la vostra opera in formato pdf, che potrà essere un romanzo, una monografia, una raccolta di saggi o un racconto (da 150.000 a 400.000 caratteri spazi compresi).

 

Per regolamento ed il modulo di iscrizione, basta consultare il sito www.pentagora.it oppure scrivere a:
associazioneparolediterra@gmail.com –
Per informazioni: 347.1062206

 

 

Articoli simili
A Scuola di Castagna!
A Scuola di Castagna!

Giovani idee al Centro
Giovani idee al Centro

Dedalo: la musicoterapia che aiuta le famiglie in difficoltà
Dedalo: la musicoterapia che aiuta le famiglie in difficoltà

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Le contraddizioni della transizione ecologica nella voce degli indigeni – #418

|

Migliaia di partecipanti e un manifesto del turismo responsabile: ecco IT.A.CÀ 2021

|

Avete passato un buon Black Friday? Ecco a cosa è servita la vostra “felicità”

|

SUQ, il bazar dei popoli dove l’arte si intreccia con le culture del mondo – #10

|

Mondeggi, la fattoria senza padroni, chiama a raccolta il mondo della permacultura per riprogettarsi

|

Il diritto dei bambini all’aria pulita: le strade scolastiche come antidoto a traffico e inquinamento

|

Fuga dalla città. Una seconda vita sulle colline piacentine

|

Assamil: una delle comunità più giovani d’Italia cresce e cerca una nuova casa