Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
4 Giu 2018

Torna il premio letterario dedicato alla cultura contadina

Scritto da: Veronica Tarozzi

Anche quest’anno Pentàgora Edizioni e l’Associazione Culturale Parole di Terra promuovono il Premio Nazionale di Letteratura Rurale Parole di Terra da assegnare a opere inedite in lingua italiana, dedicate al mondo rurale e alla cultura contadina. Il termine per l’iscrizione al concorso scadrà il 31 luglio.

Un tempo a raccontare il mondo contadino erano i cantastorie, che con la loro forma di letteratura orale, raccontavano di paese in paese storie di vita vissuta dalla gente comune, spesso impegnata a lavorare nei campi.

 

Altre volte la cultura rurale ci è stata raccontata per immagini, come fece il noto pittore dell’Ottocento Giovanni Fattori, che disse: “[…] le manifestazioni della natura sono immense, sono grandi […] gli animali, gli uomini, le piante hanno una forma, un linguaggio, un sentimento. Hanno dei dolori, della gioia da esprimere […]”.

 

Quei dolori e quella gioia del mondo contadino sono stati espressi anche attraverso la sapiente cinepresa di un grande regista recentemente scomparso, Ermanno Olmi, ad esempio nel suo film “L’albero degli zoccoli”, con cui vinse la Palma d’Oro al festival di Cannes.

 

Anche grandi scrittori quali Giovanni Verga ne “I Malavoglia” o Ignazio Silone in “Fontamara” o “Il seme sotto la neve” hanno dipinto, seppur in modi molto differenti tra loro, il mondo contadino, restituendoci vivide immagini di tempi ormai passati, che sono stati parte integrante e fondamentale della storia e della cultura del nostro Paese.

premio-cultura-contadina

La letteratura dedicata alla vita rurale e alla cultura contadina non si ferma però ai grandi classici dei tempi passati. È giunto infatti alla sua 5ª edizione il premio letterario “Parole di Terra”. Pentàgora Edizioni e l’Associazione Culturale Parole di Terra promuovono anche quest’anno il Premio Nazionale di Letteratura Rurale Parole di Terra, da assegnare a opere inedite in lingua italiana, dedicate al mondo rurale e alla cultura contadina.

 

Segno del fatto che la cultura contadina è anche un presente che pian, piano rifiorisce e riprende terreno, soprattutto tra i giovani. Da un decennio a questa parte infatti, l’interesse dei giovani per il mondo rurale sembra ritornare in auge e anche nel primo semestre del 2018 si è registrato un aumento delle attività dedicate al mondo dell’agricoltura, da parte di imprenditori sotto i 35 anni.

 

Allora perché non raccontarle queste esperienze? Avete tempo fino 31 luglio 2018 per iscrivervi al concorso allegando la vostra opera in formato pdf, che potrà essere un romanzo, una monografia, una raccolta di saggi o un racconto (da 150.000 a 400.000 caratteri spazi compresi).

 

Per regolamento ed il modulo di iscrizione, basta consultare il sito www.pentagora.it oppure scrivere a:
associazioneparolediterra@gmail.com –
Per informazioni: 347.1062206

 

 

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Lo stallo israeliano e i rischi dell’accordo Ue-Mercosur – Io Non Mi Rassegno #172

|

Sette produttori locali si uniscono e danno vita a un negozio-laboratorio a Km0

|

Il Filo di Paglia, la prima casa in paglia della Liguria

|

Movement Medicine: affidarsi alla danza per scoprire se stessi

|

IC3 Modena: la scuola digitale in cui luci e colori risvegliano l’anima – Scuola Che Cambia #6

|

Cambiare vita e lavoro, un viaggio responsabile e coraggioso verso la felicità

|

Mille alberi piantati dai cittadini per difendere il territorio

|

Verso un’economia post-covid per il bene comune