Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
8 Nov 2018

Oltre il muro del silenzio. Uomini e donne in dialogo, liberi dalla violenza

Tornano le Giornate contro la Violenza sulle Donne alla Casa del Quartiere San Salvario, a cura dell’associazione Tiarè. Dal 16 al 18 novembre 2018 incontri, laboratori esperienziali, proiezioni e spettacoli per esplorare in gruppo le possibilità corporee, psichiche, emotive di elaborazione e uscita dalle situazioni violente.

Le Giornate contro la Violenza sulle Donne alla Casa del Quartiere San Salvario nascono nel 2010 da un progetto di Isabella Bonapace e Claudia D’Aloisio, psicologhe dello Spazio di ascolto per donne “Lilith” a cura di Associazione Tiarè – Servizi per la salute mentale in collaborazione con Agenzia Sviluppo Locale di San Salvario.

Il programma della 9^ edizione delle Giornate contro la Violenza sulle Donne che si terranno nel salone al piano terra della Casa di Quartiere in via Morgari 14, vedranno la partecipazione di Vanda Druetta, Claudia D’Aloisio, Silvia Fenoglio, Nunzia Scarlato, Giacomo Volpengo, Sivia Audisio, Lisa Reano, Alberto Bertotto, Davide Perrotti, Sara Bertani, Silvia Martinotti, Roberto Poggi, Katia Lava, Serena Zorzi, Giacomo Grifoni, Gabriella Cerritelli, Irene Mastrocicco, Cooperativa Torinese Cinefonie, Mattia Temponi, Olivia Buttafarro, Floriana D’Andrea, Barbara Giacobbe.

Venerdì 16 novembre
ore 20:15 – Proiezione del cortometraggio “AIDA”, prodotto dalla Cooperativa Torinese Cinefonie
“Aida” è una donna come tante che decide di combattere il discrimine sessuale con due armi silenziose ma più efficaci di colpi di cannone: l’istruzione e la presa di coscienza. Aida è un cortometraggio che nasce con l’intenzione di far conoscere al grande pubblico, attraverso un racconto intimo, popolare ed emozionante, un tratto di storia italiana che ha portato il nostro Paese al riconoscimento di un uguale diritto di voto alle donne. Alla serata sarà presente il regista Mattia Temponi.

ore 21 – “…Però mi vuole bene…
Uno spettacolo di musica leggera con testi e voce recitante sulla violenza contro le donne, dal punto di vista delle donne. Un racconto a tratti intenso e drammatico, ma spesso ironico e leggero, su come si scivola facilmente dal sogno del grande amore alla prigione della violenza, come si passa dalla sicurezza dell’autonomia alla debolezza della sottomissione.
Gruppo vocale Gli Abbaini Olivia Buttafarro, voce narrante Floriana D’Andrea, direzione artistica, arrangiamenti, pianoforte. Il gruppo vocale Gli Abbaini è una formazione al femminile, ricca di verve e passione che affronta in scena attraverso brani di musica leggera e la lettura di testi con una voce narrante, temi importanti, con leggerezza e profondità, con ironia e passione.

Nelle giornate di sabato e domenica sarà proposto un percorso di laboratori esperienziali sul tema “oltre il muro del silenzio: uomini e donne in dialogo per sconfiggere la violenza”. Con l’aiuto di esperti, saranno esplorate in gruppo le possibilità corporee, psichiche, emotive di elaborazione e uscita dalle situazioni violente, attraverso approcci e metodi diversi: psicodramma, mindfulness, bioenergetica, danzaterapia, gestalt, arti marziali, danza.

Sabato 17 novembre
ore 10 – 13 – Laboratorio
condotto da Alberto Bertotto, psicologo, psicoterapeuta Gestalt  e Dott.ssa Claudia D’Aloisio psicologa psicoterapeuta Bioenergetica

ore 13 – pausa pranzo

ore 15 – 18  – Laboratorio
condotto da dr.ssa Isabella Bonapace psicologa Istruttore Mindfulness e dr.ssa Silvia Martinotti psicologa, psicodrammatista psicoterapeuta IPAP

ore 20:30 – Narrazione e performance danzata ispirata al libro “La casa dalle nuvole dentro” di Giacomo Grifoni (socio fondatore del Centro Ascolto Uomini Maltrattanti-Firenze, scrittore).
Interpreti: Gabriella Cerritelli (danzatrice, performer)
Voci Narranti:  Silvia Fenoglio, Nunzia Scarlato Giacomo Volpengo.
Sarà presente l’autore del libro Giacomo Grifoni e Isabella Bonapace, Vanda Druetta (Scuola di Psicoterapia Coirag, ass. ARTPAI), Silvia Audisio (Centro Antiviolenza Città di Torino), Roberto Poggi (Ass. Cerchio degli Uomini), Katia Lava e Serena Zorzi (avvocatesse dell’Ass. Amaryllis onlus), Lisa Reano (Ass. Rete Dafne onlus).

“Dal copione del libro a quello della nostra vita.” Chiusura condotta dalla dr.ssa Vanda Druetta.

Domenica 18 novembre
ore 10 – 13 – Laboratorio esperienziale
condotto dall’Associazione Mediterranea di Psicodramma Piemonte, Davide Perotti (psicoterapeuta, psicodrammatista) dr.ssa Sara Bertani (psicologa, danza terapeuta, psicodrammatista).

ore 16 – “Uomini per cambiare”. Proiezione del film “A better man” di Lawrence Jackman
Uomini e donne si confrontano sui contenuti del film. A cura dell’Associazione Cerchio degli Uomini.

ore 21 – “Rinascere”
La forza di reagire alla vita e l’energia della donna raccontate attraverso danza e canto. Le Swinging Ladies dal laboratorio “Donne in circolo” condotto dalla dr.ssa Barbara Giacobbe (associazione I tre Cammini). Fotografie di Irene Mastrocicco.

Gli eventi sono aperti a tutti. Il percorso di laboratori esperienziali prevede un’iscrizione obbligatoria (via mail o telefono) e un contributo di 20€ per i tre laboratori oppure di 15€ per due laboratori, e €10 per un laboratorio.

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

I tanti perché dell’attentato di Nizza – Io Non Mi Rassegno #242

|

Chiude la cultura: le voci dei lavoratori dello spettacolo, tra sipari calati, sforzi vani e incertezze

|

L’appello di Laura, sorda dalla nascita: “Usate le mascherine trasparenti!”

|

La buona politica esiste! Marco Boschini e la rete dei Comuni Virtuosi

|

Gelso, la sartoria sociale che fa moda etica creando nuove opportunità di lavoro

|

Cittadini sostenibili: “Diffondiamo in città azioni e soluzioni concrete per vivere consapevolmente” – Io faccio così #305

|

Caccia: milioni di uccelli morti ogni anno per avvelenamento da piombo

|

Terre AbbanDonate: mettere in connessione chi offre un terreno con chi non ce l’ha!