13 Dic 2018

Dal repair cafè alla strada plastic-free: la festa del riuso di Bologna!

Scritto da: Redazione

Una rete di associazioni bolognesi, con il supporto di Italia Che Cambia e il contributo del Comune di Bologna, organizza per sabato 15 dicembre un'intera giornata dedicata al riuso e alle buone pratiche. L'obiettivo è promuovere la sostenibilità ambientale, la coesione sociale e a valorizzare le risorse delle comunità locali.

L’associazione R.U.S.KO., in collaborazione con Rete SOCIAL STREET BOLOGNA – Gruppo RIUSO e “I 5 Centri del Quartiere Porto-Saragozza”, con il contributo del Comune di Bologna – Quartiere Porto-Saragozza, promuove il programma “RiPorto… I 5 Cortili Rigenerativi del Quartiere Porto-Saragozza”

festa del riuso 1Il progetto intende contribuire al recupero della sostenibilità ambientale, sociale ed economica delle nostre comunità attraverso l’organizzazione di “Feste del Riuso”, finalizzate alla riscoperta e valorizzazione del Riuso, dell’Autoriparazione e Rigenerazione dei beni, degli spazi comuni e delle relazioni, mettendo in connessione le persone e ri-definendo la vocazione dei Centri Sociali Ricreativi e Culturali trasformandoli in veri e propri “Cortili di Quartiere”.

 

ll sesto appuntamento del progetto è per sabato 15 Dicembre 2018 presso il Centro Sociale della Pace in via del Pratello 53 a Bologna dalle ore 10.30 alle 17.00 dove si terrà la “Festa del Riuso” e a seguire, dalle 18.00 alle 20.00 il dibattito: “4R da condividere: Riduzione, Riuso, Riparazione e Riciclo. Incontro e confronto su cosa concretamente fare per ridurre il nostro impatto ambientale“.

 

Di seguito il programma dettagliato:

 

PER TUTTA LA GIORNATA: DALLE 10.30 ALLE 17.00

 

  • un’area dedicata al Mercatino dell’Usato (a cura di Bologna Social Street Gruppo Riuso), dove ogni privato cittadino potrà prenotare uno spazio per portare i propri oggetti usati di cui intende liberarsi per regalarli, scambiarli o venderli: una divertente occasione per fare spazio a casa propria senza dover buttare beni ancora usabili, oltre a rappresentare un momento per promuovere socialità ed educazione ambientale. Per fare domanda come espositore clicca qui.

 

  • un’area dedicata al Repair Cafè (a cura dell’Associazione R.U.S.KO.), dove le persone si riuniranno liberamente per riparare le loro cose. In questa area le persone troveranno materiali, utensili e volontari, specialisti in ogni tipo di riparazione, che si mettono a disposizione per la co-riparazione degli oggetti. I visitatori portano le loro cose da casa ed insieme agli specialisti eseguiranno le loro riparazioni.

festa del riuso 2

LA MATTINA

 

Dalle 10.30 alle 12.00 “Bambini si gioca!” (a cura delle Associazione Le Ortiche, MOM Approved e Geocaching Italia.it ) – alla scoperta del progetto “Urban Family Cache”, non una caccia al tesoro ma una caccia allo “scambio” tra indizi, nascondigli e impronte d’albero

 

IL POMERIGGIO

 

Dalle 15.30 alle 16.00 “Valigie di libri”, uno spazio speciale allestito negli spazi del Centro Sociale della Pace dedicato alla lettura di libri, per l’occasione rivolto a tematiche ambientali (ma non solo). Adulti e bambini – protagonisti della festa – sono invitati a portare con sé la propria valigia piena di libri per scambiarli, regalarli o leggerli ad alta voce (gli attori di TenEventi eseguiranno e favoriranno la lettura occasionale dei “lettori” volontari). 

 

Alle 16.00 “La merenda del Cortile”, sarà offerta la merenda del Cortile a cura del Centro Sociale della Pace. Un momento conviviale in grado di valorizzare i saperi e la preparazione manuale esaltando al tempo stesso la funzione sociale e aggregativa del cibo, nel rispetto della responsabilità ambientale.

 

Alle 16.30 esibizione del Coro delle Consonanze Associazione Musicale: un progetto di studio sui canti popolari di vari Paesi, con l’intenzione di favorire la ricerca del patrimonio culturale musicale, l’integrazione e la socializzazione dei partecipanti

 

Alle 18.00 il dibattito: “4R da condividere: Riduzione, Riuso, Riparazione e Riciclo. Incontro e confronto su cosa concretamente fare per ridurre il nostro impatto ambientale”. Parteciperanno: 

 

Alberto Bellini, PhD Professore Associato, Alma Mater Studiorum, Università di Bologna. Coordinatore del Corso di Laurea in Ingegneria elettronica per l’energia e l’informazione. Delegato Climate-KIC education eCircular Project Coordinator. È autore o co-autore di oltre 100 articoli scientifici (2 capitoli di libro, 28 riviste ISI), pubblicati su riviste e/o conferenze internazionali.

 

Francesco Cara, designer che lavora all’intersezione tra conversione ecologica e trasformazione digitale. Curatore della piattaforma iywto.comche raccoglie, documenta e diffonde progetti innovativi per la vita sostenibile, Francesco Cara è uno dei promotori della petizione “Diritto alla Riparabilità” su change.org con Restarters e Giacimenti Urbani. 

 

Linda Maggiori, scrittrice, giornalista, blogger, attivista e volontaria promuove concretamente con la sua famiglia uno stile di vita sostenibile: senz’auto e a rifiuti (quasi) zero. Sulla base di questa esperienza ha fondato le reti “Famiglie senz’auto” e “Famiglie rifiuti zero”. Autrice di vari libri: Anita e Nico di Tempo dal Delta del Po alle Foreste Casentinesi e Anita e Nico dalle Foreste Casentinesi alla Vena del Gesso, di Tempo al Libro Editore, Salviamo il Mare di Giaconi Editore, e Impatto Zero, Vademecum per famiglie a rifiuti zero e “Occidoria e i Territori Ribelli storia Fantasy sulle ingiustizie Nord Sud del mondo” di Dissensi edizioni.

 

Coordina il dibattito: Francesco Bevilacqua, giornalista impegnato in tutto ciò che può testimoniare il cambiamento verso un mondo fondato su etica, sostenibilità, condivisione e innovazione. Fra i promotori di Italia Che Cambia, un progetto che racconta le storie di chi sta portando avanti questo cambiamento e crea reti per favorirlo.
Alle 20.00 brindisi conclusivo.

festa del riuso 3

L’evento è gratuito e aperto a tutti e si terrà al coperto. Le attività sono finalizzate a promuovere la sostenibilità ambientale, la coesione sociale e a valorizzare le risorse delle comunità locali, a partire dal proprio quartiere. Se vuoi partecipare come volontario, devi solo presentarti il giorno e l’ora dell’evento. Raccoglieremo i tuoi dati e condivideremo allegria, esperienze ed attrezzi di lavoro. Se vuoi riparare il tuo oggetto con noi, devi solo presentarti con il tuo oggetto il giorno e l’ora dell’evento. Se hai dei dubbi: scrivici!

 

Ci vediamo il 15 dicembre, scendi in “cortile” insieme a noi!

 

 

Bologna, Emilia-Romagna - Vuoi cambiare la situazione di
cicli produttivi e rifiuti in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Articoli simili
Negozio Leggero, dove fare la spesa alla spina per un nuovo commercio di vicinato
Negozio Leggero, dove fare la spesa alla spina per un nuovo commercio di vicinato

EcoPlanner, eventi green perché a festeggiare sia anche la Terra
EcoPlanner, eventi green perché a festeggiare sia anche la Terra

Matrec: “Aiutiamo le aziende a praticare l’economia circolare”
Matrec: “Aiutiamo le aziende a praticare l’economia circolare”

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Il Green Deal parte dalla Sicilia: approvata la legge sull’Agroecologia

|

La biofilia e l’educazione in Natura negli spazi educativi all’aperto

|

1000 Metri: Un hotel abbandonato rivive per far ripartire la montagna

|

Cosmic Fest: cibo, salute e salvaguardia del pianeta

|

Il Mare Colore dei Libri, la Sicilia celebra la natura e la cultura

|

Altravia, da Torino a Savona un viaggio lento per scoprire terre inesplorate

|

énostra: l’impresa di comunità dalla parte dell’ambiente