4 Feb 2019

“Lampedusa Resiliente”: un futuro sostenibile per l'isola simbolo del Mediterraneo

Scritto da: Redazione

Rafforzare la sinergia tra la cittadinanza e le realtà associative per costruire un futuro sostenibile, fondato sulla cura del tessuto sociale e delle risorse naturali. Questo l'obiettivo del progetto “Lampedusa resiliente” rivolto ad un gruppo di giovani e finalizzato a favorire la cooperazione e la partecipazione sull'isola.

Solo attraverso un lavoro congiunto tra realtà della società civile e cittadinanza è possibile mantenere una comunità vivace e propositiva, capace di prendersi cura del territorio e rispondere alle sfide del presente. Con questo obiettivo Terra!, insieme alla Biblioteca IBBY Lampedusa e al Circolo “Esther Ada” Legambiente Lampedusa, ha lanciato Lampedusa Resiliente un nuovo progetto volto a rafforzare la cooperazione e la partecipazione sull’isola.

 

Grazie al supporto di Open Society Foundations, Terra! – dal 2015 attiva sull’isola con il progetto di orti comunitari “P’Orto di Lampedusa” – lavorerà insieme alle organizzazioni partner nel campo dell’educazione e della formazione, per promuovere l’incremento di conoscenze e competenze, oltre che della partecipazione pubblica alle attività a sfondo ambientale e sociale.

lampedusa-2106911_960_720

Il cuore del progetto è la realizzazione nel marzo 2019 di una settimana di training teorico-pratico rivolto a un gruppo di almeno 20 giovani, nell’intento di offrire loro strumenti per promuovere attività di carattere socioculturale e agricolo a Lampedusa. Al termine della settimana, uno dei giovani partecipanti verrà selezionato per avviare un tirocinio retribuito di 6 mesi sull’isola. Grazie a questa esperienza, avrà l’occasione di lavorare con le tre organizzazioni allo sviluppo di iniziative e attività volte a coinvolgere la comunità.

 

“In un momento storico che vede sfilacciarsi i legami comunitari, vogliamo invertire la tendenza e investire in un territorio importante e complesso come questa isola simbolo del Mediterraneo – spiega Fabio Ciconte, direttore di Terra! – Ci aspettiamo che questo progetto rafforzi la sinergia tra la cittadinanza e le realtà associative, favorendo un ulteriore sviluppo delle capacità tecniche, analitiche e organizzative utili alla comunità per costruire con le proprie mani un futuro sostenibile, fondato sulla cura del tessuto sociale e delle risorse naturali”.

 

 

Articoli simili
“Per sopravvivere abbiamo trasformato il locale serale in un’ape bar”
“Per sopravvivere abbiamo trasformato il locale serale in un’ape bar”

Al via MobilitARS, il forum per una mobilità urbana sostenibile
Al via MobilitARS, il forum per una mobilità urbana sostenibile

Unione Europea: “La crescita economica distrugge la salute dell’uomo e dell’ambiente”
Unione Europea: “La crescita economica distrugge la salute dell’uomo e dell’ambiente”

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Pet and Breakfast: il luogo per un soggiorno green con i nostri amici animali

|

#pagenotfound, la campagna “salvanegozi” che vuole tenere in vita i piccoli produttori

|

Nell’antico borgo di Oscata si impara a fare ceste e cera d’api

|

Orto Condiviso Vesuviano, dove si crea comunità e si recuperano antiche colture

|

Dedichiamo più tempo all’immaginazione: possiamo cambiare la nostra vita!

|

AIED: consultori, contraccezione ed educazione sessuale ieri, oggi e domani – Amore Che Cambia #17

|

“Vi racconto la mia esperienza di wwoofing nei campi di lavanda”