Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
7 Giu 2019

15 donne e uomini che sono andati “oltre i confini” del conformismo e della conoscenza

Scritto da: Redazione

Domenica 9 giugno a Varese un gruppo selezionato tra scienziati, esperti di geopolitica, astrofisici, imprenditori, ricercatori, sportivi, artisti e persone comuni racconterà la propria storia o idea sul palco del TEDxVarese, la conferenza internazionale in stile TED che ispira tutto il mondo.

Dal creatore degli effetti digitali di “Matrix”, “Tomb Raider” e “Nirvana” Andrew Quinn a Eugenio Coccia, rettore del Gran Sasso Science Institute de L’Aquila.  Dalle attiviste e fondatrici dell’associazione “Famiglie Arcobaleno” Francesca Pardi e Maria Silvia Fiengo a Francesco Haardt, astrofisico specializzato nell’evoluzione dei buchi neri. E ancora Paolo Falco, economista dell’OCSE e ancora Michaela Saisana, alto funzionario scientifico e capo del Competence Center on Composite Indicators and Scoreboards della Commissione europea, Matteo Della Bordella, alpinista e presidente del gruppo dei Ragni di Lecco, uno dei più prestigiosi gruppi alpinistici del panorama internazionale, Alessio Caverzan ingegnere strutturista del progetto di ricerca esplorativa SEAPLAST che mira a studiare l’utilizzo di rifiuti plastici non riciclabili a parziale sostituzione di alcuni classici materiali da costruzione.

 
Insieme a loro, tante altre personalità da tutto il mondo che, con creatività, sono andati oltre i confini di quanto è già conosciuto per spingersi ancora oltre e cercare nuove risposte. Saranno loro i protagonisti del TEDxVarese, la conferenza internazionale in stile TED che ispira tutto il mondo diffondendo idee di valore che si svolgerà domenica 9 giugno a Varese.

TEDxVarese0618_025 (1)
“Attraverso i confini” è il tema scelto per questo appuntamento TEDx in cui i 15 speaker, un gruppo selezionato tra scienziati, esperti di geopolitica, astrofisici, imprenditori, ricercatori, sportivi, artisti e persone comuni avranno a disposizione 12 minuti di tempo per raccontare la propria storia o idea in proposito.

 
Confini fisici, naturali, artificiali, culturali, economici, religiosi, etnici, linguistici. Il mondo d’oggi sembra dividersi in società che sentono una necessità sempre più pressante di chiudersi dentro limiti precostituiti e altre che, al contrario, ne provano a gestire l’assenza o la riformulazione. Spesso il confine assume un significato che tende a indicare qualcosa che si crea o si erige per difendersi e ripararsi da una paura o una minaccia o in generale da quello che percepiamo essere diverso da noi. In realtà, il confine aiuta a definire le entità e ha in sé un particolare significato etimologico di “condivisione di un limite” con l’altro e può incoraggiarci a trovare soluzioni creative nella costruzione di una comune vicinanza.

 
Tra gli speaker che interverranno: Andrew Quinn, computer graphics artist australiano che ha lavorato agli effetti digitali di film mozzafiato come “Matrix”, “Tomb Raider” o “Nirvana”; Francesco Haardt, astrofisico e cosmologo specializzato nell’evoluzione dei buchi neri e dinamica delle sorgenti di onde gravitazionali e fisica del mezzo intergalattico, Francesca Pardi e Maria Silvia Fiengo, attiviste e fondatrici dell’associazione “Famiglie Arcobaleno” di “Lo Stampatello”, una casa editrice per bambini con un focus sull’omogenitorialità; Eugenio Coccia, rettore del Gran Sasso Science Institute di L’Aquila; Paolo Falco, economista dell’OCSE;  Michaela Saisana, alto funzionario scientifico e capo del Competence Center on Composite Indicators and Scoreboards della Commissione europea; Alessio Caverzan, ingegnere civile e ricercatore del progetto di ricerca esplorativa SEAPLAST che mira a studiare l’utilizzo di rifiuti plastici non riciclabili a parziale sostituzione di alcuni classici materiali da costruzione in un’ottica di miglioramento della sostenibilità e dell’economia circolare.

TEDxSalon@EOLO_098

E ancora Matteo Della Bordella, alpinista e presidente del gruppo dei Ragni di Lecco, uno dei più prestigiosi gruppi alpinistici del panorama internazionale; Luca Vullo, attore, regista e esperto della gestualità italiana di fama internazionale e Massimiliano Serati, economista specializzato sull’analisi, lo sviluppo e la valorizzazione delle attrattività territoriali, Xemartin Laborde, giornalista e cartografo di Le Monde e Marco Carabelli, Direttore generale di Arexpo, Ennio Ripamonti, psicosociologo e formatore e i musicisti I Boni.

 

“La terza edizione di TEDxVarese è la più internazionale di sempre – commenta David Mammano, presidente dell’associazione e licenziatario diTEDxVarese – vuole essere un’occasione per generare valore, capitale di relazioni e conoscenza celebrando idee che vale la pena diffondere su un tema quanto mai attuale e urgente per il nostro tempo: i confini”.

 

 

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Lo strano caso dei cereali al cipollotto (e altre storie) – Io Non Mi Rassegno #179

|

L’Italia contadina si ribella alle monocolture delle multinazionali

|

Capitale Sociale, nasce una scuola per imparare a riprogettare il futuro

|

Pronti alla vera contaminazione?

|

Una vecchia edicola diviene portineria di comunità

|

Il riciclo della plastica segna il riscatto di una comunità in Etiopia

|

La tana di Jo: letture e movimento per crescere in natura

|

Fianco a fianco: “Aiutiamo i ragazzi stranieri a realizzarsi in Italia”