3 Set 2019

“Cerco persone per dar vita ad un ecovillaggio in Sardegna”

Scritto da: Redazione

Pubblichiamo il messaggio di una nostra lettrice, Chiara Fadda, alla ricerca di persone con valori e intenti a lei affini per creare insieme un Ecovillaggio in Sardegna e condividere altri progetti basati sull'ecosostenibilità e la creatività socialmente utile, nonché ispirati a principi di giustizia sociale ed equità.

Sardegna - Da una quindicina d’anni sento che il modello di vita adatto a me non è né la vita da sola, né la vita in coppia, ma la vita in gruppo, come una famiglia allargata, in cui, a differenza di quella biologica, si possono scegliere i componenti in base alle affinità di valori e la loro messa in pratica, e d’intenti.

 

Credo che la scelta di unire le proprie forze, capacità, creatività e affettività con quelle di altre persone, per realizzare un intento comune, sia il futuro per il benessere e la felicità dell’umanità.

 

Per questo motivo cerco persone interessate a formare un gruppo di affinità per la nascita di un Ecovillaggio in Sardegna. Come luogo per la sperimentazione di questo intento di condivisione propongo un terreno confinante con il mare, situato a due chilometri da Santa Teresa Gallura, in Sardegna. Il terreno è caratterizzato da suggestive conformazioni granitiche tipiche della Gallura, e da macchia mediterranea alta, tra cui predominano alberi di corbezzolo e mirto.

Capo testa, a pochi chilometri da Santa Teresa di Gallura

Capo testa, a pochi chilometri da Santa Teresa di Gallura

Per verificare le affinità sto organizzando un incontro guidato da facilitatori nel periodo tra il 15 e il 30 Settembre, all’Isola dell’Asinara, cui precederà l’invio di un questionario che sarà utile per iniziare, o continuare, a riflettere approfonditamente sui propri bisogni e su ciò che ciascuna/o vuole creare insieme ad altre persone.

 

Con le persone del futuro Ecovillaggio vorrei condividere, tra le altre cose che esploreremo insieme durante l’incontro, anche i miei progetti: Il Parco delle Relazioni e il Parco della Sostenibilità. Nel mentre che il momento propizio per creare un gruppo di affinità si presentasse, ho seminato infatti mie idee e progetti, tra cui il Parco delle Relazioni, che è passato alla selezione di un bando.

 

Ora dunque vado più concreta che mai alla ricerca di persone cui quest’idea stimola curiosità e interesse, e lancio la “call” per trovare persone affini con cui realizzare questo ed altri progetti, che abbiano come comuni denominatori stili di vita ecosostenibili, creatività socialmente utile, principi di giustizia sociale ed equità, in una forma di vita comunitaria pensata e scelta in base alle proprie esigenze.

 

Per maggiori informazioni scrivi a 
ecovillaggiosantateresa@gmail.com

o chiama il 079-4924497 (risponde Mauro)

 

 

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Ritorno alle origini: l’esperienza degli “elfi” attraverso gli scritti di Mario Cecchi
Ritorno alle origini: l’esperienza degli “elfi” attraverso gli scritti di Mario Cecchi

Alpe Pianello, sul lago Maggiore un ecovillaggio per costruire una comunità accogliente e consapevole
Alpe Pianello, sul lago Maggiore un ecovillaggio per costruire una comunità accogliente e consapevole

I(n)spira-Azioni incontra Carlo Taglia il Vagamondo e il suo nuovo progetto Meraki – #2
I(n)spira-Azioni incontra Carlo Taglia il Vagamondo e il suo nuovo progetto Meraki – #2

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Il problema della siccità non è scomparso – #661

|

Dalla sintesi fra oriente e occidente alla rivoluzione dell’educazione: il futuro secondo Sujith Ravindran – Meme! #43

|

“Ci siamo trasferiti in montagna e ora cerchiamo persone per costituire una cooperativa di comunità”

|

Senza sbarre: un’alternativa al carcere è possibile

|

4 cose da fare se si trova una baby tartaruga marina spiaggiata

|

Stato Bradipo: nell’era della fast fashion, un progetto di moda lenta, etica ed ecologica

|

Associazione vittime dell’uranio impoverito: “Con le esercitazioni Nato in Sardegna è in atto un massacro”

|

Dall’Australia a Mussomeli. Danny McCubbin con The Good Kitchen prepara pasti gratis per chi ne ha bisogno