17 Set 2019

Rete MediAttiviste/i: un nuovo incontro tra attivisti e giornalisti indipendenti

Scritto da: Redazione

Si svolgerà il 5/6 ottobre 2019 presso il Parco di Studio e Riflessione di Attigliano il secondo incontro nazionale della rete MediAttiviste/i, la rete tra giornalisti indipendenti e attivisti sociali nata per colmare quel buco informativo lasciato dai media tradizionali e costruire una narrazione alternativa a quella mainstream, spesso carente e fuorviante.

Al Parco di Studi e Riflessione di Attigliano (Terni) dal 5 al 6 di ottobre si svolgerà la seconda riunione nazionale di MediAttiviste/i, la rete tra attivisti di base e giornalisti indipendenti lanciata da Pressenza di cui fa parte anche Italia Che Cambia e a cui hanno aderito e continuano ad aderire realtà sociali e giornalistiche delle più diverse.

 

MediAttiviste/i, rete tra giornalisti indipendenti e attivisti, si è formata con un percorso molto partecipato iniziato nel gennaio 2019 con incontri di città a Milano, Roma, Firenze e Napoli e un incontro nazionale tenutosi in aprile al Monastero del Bene Comune (Verona). In questi mesi la partecipazione alla mailing list creata fin dal primo incontro è cresciuta continuamente, arrivando a oltre 100 iscritti tra giornalisti di diverse testate, blog, siti e attivisti di diversi campi, dall’ambiente ai diritti umani, dal disarmo alla nonviolenza.

mediattivistiIl nome e il logo MediAttiviste/i sono stati scelti dopo un’intensa consultazione online, con varie proposte e molto dibattito ed è stata poi creata una pagina Facebook e un blog in cui vengono pubblicate via via notizie, commenti e iniziative. Tutto su base volontaria, tutto animato da uno spirito positivo di coesione e collaborazione e dalla spinta a trovare sempre nuove forme di appoggio reciproco.

 

È ora di fare un altro passo avanti e dopo la riunione nazionale di aprile trovarci un’altra volta, ancora più numerosi, con alcuni per conoscerci di persona e non solo con scambi via mail e con tutti per delineare priorità di azione, definire progetti comuni e individuare iniziative da appoggiare in modo congiunto, creando una sorta di task force che segua eventi di particolare interesse.

 

Il programma della riunione è ancora in fase di elaborazione, ma alcuni dei temi che verranno trattati sono:

 

  • La creazione di una rete di media indipendenti a livello europeo
    – L’elaborazione di un sistema di pacchetti informativi che contrastino le fakes news
    – Un sistema di segnalazione degli eventi di base
    – L’appoggio alle iniziative della Fondazione “E’ stato il vento”, nata per diffondere e rafforzare l’esperienza di Riace e i valori da essa rappresentati.
    – La creazione di un giornale cartaceo indipendente, gratuito e diffuso sul territorio nazionale.
    – L’appoggio alle Ong che salvano vite in mare, sia dal punto di vista giornalistico che di sostegno e diffusione di iniziative come La giusta rotta, la campagna di  informazione e sensibilizzazione appena lanciata da Open Arms, Sea-Watch e Mediterranean Hope.
    – L’appoggio alle iniziative sul cambiamento climatico di Extinction Rebellion e Fridays for Future.
    – L’appoggio alla Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza, che partirà il prossimo 2 ottobre da Madrid e vi tornerà l’8 marzo 2020, dopo aver attraversato tutti i continenti con iniziative su pace, disarmo, ambiente, non discriminazione, diritti umani, educazione alla nonviolenza.
    – La gestione della pagina FB di MediAttiviste/i.
    – La ripresa della campagna sugli hate speech.

 

L’incontro, aperto a tutti gli interessati, si terrà sabato 5 e domenica 6 ottobre (se possibile, si consiglia di arrivare il venerdì sera) al Parco di Studio e Riflessione di Attigliano, in provincia di Terni, a meno di un’ora di treno e macchina da Roma. Si comincerà sabato mattina e si terminerà domenica alle 15, in modo da permettere un comodo rientro ai partecipanti arrivati dalle diverse città.

 

Per partecipare è necessario compilare questa tabella.

 

Terni, Umbria - Vuoi cambiare la situazione di informazione e comunicazione in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Articoli simili
Vivi Consapevole Live: 15 esperti per ripensare un nuovo mondo
Vivi Consapevole Live: 15 esperti per ripensare un nuovo mondo

Mi ha recensito l'Espresso!

L’importanza dell’informazione positiva in questo momento di emergenza
L’importanza dell’informazione positiva in questo momento di emergenza

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Parte la raccolta di firme per una legge contro il greenwashing delle lobbies del petrolio

|

I Medici per l’Ambiente: “Basta allevamenti intensivi, senza biologico non c’è futuro”

|

E se il Covid ci avesse indicato la via per risolvere la crisi della scuola italiana?

|

In Piemonte c’è una “foresta condivisa” di cui tutti possono prendersi cura

|

IT.A.CÀ: in viaggio per il levante ligure per riconquistare il diritto a respirare

|

Pitaya: «Realizzo assorbenti lavabili per diffondere consapevolezza e sostenibilità»

|

Te Araroa: un viaggio per sé stessi e gli altri oltre i propri limiti