Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
30 Set 2019

#SOStenibilmente: A Torino parte la formazione per educatori ambientali

Scritto da: Lorena Di Maria

“Imparare l’engagement sociale per l’ambiente” è un corso di tre giorni per volontari ed educatori di associazioni ambientaliste che unisce la metodologia del Teatro Sociale e di Comunità con la formazione su temi scientifici di attualità. Il progetto, realizzato da Cifa Onlus, si terrà a Torino l’11-12-13 ottobre con l’obiettivo di far acquisire nuove competenze sulle questioni ambientali, creare nuove reti sul territorio e favorire una nuova cultura improntata alla sostenibilità.

«Oggi le associazioni ambientaliste propongono numerose attività e progetti a giovani, scuole e residenti dei territori su cui operano e si trovano ad interagire con gruppi di vario genere. Ma come coinvolgerli al meglio creando un gruppo di lavoro coeso? Come gestire i gruppi per condividere un proposito e motivare all’azione? Come valorizzare le risorse e gli attori del territorio a partire dalle caratteristiche dei contesti di appartenenza?».

A Torino l’11-12-13 ottobre avrà luogo una formazione pensata proprio per chi sta portando avanti progetti di educazione ambientale e per si vuole avvicinare a questo ambito.
Obiettivo del corso è acquisire competenze di engagement e coinvolgimento sociale basate sulle metodologie del Teatro Sociale e di Comunità (TSC) per favorire azioni concrete sul territorio e per la creazione di reti di stakeholders sui temi ambientali.
Il percorso formativo propone strumenti, esercizi, strategie, esempi concreti e buone pratiche proprie della metodologia del Teatro Sociale e di Comunità, combinate a una formazione su temi scientifici di attualità (città sostenibili, gestione dei rifiuti, economia circolare).

#SOStenibilmente è un progetto nazionale di educazione ambientale co-finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo e volto a costruire una cultura basata sul rispetto dell’ambiente e sui principi dello sviluppo sostenibile, promuovendo il protagonismo giovanile e l’integrazione da parte di cittadini e rappresentanti delle istituzioni in una prospettiva rispettosa dell’ambiente nelle proprie scelte quotidiane.

Il progetto è realizzato da CIFA ONLUS, Legambiente, COREP – Consorzio per la Ricerca e l’Educazione Permanente, Associazione Italia che Cambia, ACHAB srl, Università di Torino, La Stampa, Regione Piemonte e i Comuni di Lecce, Torino, Bitonto, Falconara Marittima, FiglineIncisa Val D’Arno, Marsciano, Mirano e Narni.

Come si legge sul sito, «il partenariato unisce associazioni ed enti che collaborano da anni su progetti che vanno dall’inclusione sociale alla lotta al discorso d’odio e a progetti più strettamente ambientali, con un approccio innovativo che propone strumenti didattici partecipativi. Il progetto ha visto anche l’avvio di nuove collaborazioni con associazioni che hanno anni di esperienza nel settore dell’educazione ambientale, dell’attivismo e della divulgazione scientifica».

Dove e quando?
La formazione si svolgerà a Torino i giorni 11-12-13 ottobre dalle ore 9:00 alle 18:00 presso lo Spazio Open011 di Corso Venezia 11.
Il workshop sarà gratuito e avrà la durata di 24 ore così suddivise:
– 2 ore: strumenti e strategie per l’educazione ambientale del progetto nazionale “#SOStenibilmente” a cura di CIFA, Italia che Cambia e Legambiente;
– 2 ore: “Gli SDG 11 e 12: l’attivazione di buone pratiche”, a cura del Museo A come Ambiente;
– 20 ore: “Teatro Sociale e di Comunità ed educazione ambientale: strumenti per l’incontro con il gruppo”, a cura di SCT Centre Corep.

Sono previsti 10 posti per membri di associazioni ambientaliste di Torino e provincia.

Per iscriversi e per maggiori informazioni:
Email: SOStenibilmente@cifaong.it
Cellulare: 366 6464542

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Di buco nell’ozono e Nazioni Unite – Io Non Mi Rassegno #105

|

Caffè sospeso online, uno spazio di condivisione per uscire dall’isolamento

|

Eppur si muove! Anche se restiamo a casa, non siamo fermi

|

Ridi, ama, vivi: Lara Lucaccioni e la coerenza cardiaca – Meme #32

|

Coronavirus, l’ambiente sorride: nel nord Italia cala lo smog

|

Violenza domestica, troppo lavoro e diritti negati: le donne al tempo del coronavirus

|

Siamo insieme. Una riflessione sul significato di lontananza e vicinanza

|

L’importanza dell’informazione positiva in questo momento di emergenza

Copy link
Powered by Social Snap