Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
8 Nov 2019

Rigenerare le imprese attraverso design e arte: un evento di Ashoka e Cittadellarte

Un incontro sui temi della sostenibilità e dell'innovazione per le aziende in cui si esploreranno casi unici di imprese che nel mondo lavorano per costruire una trasformazione positiva della società. L'iniziativa, a partecipazione gratuita, si terrà il 12 novembre presso lo spazio "Rinascimenti Sociali" dalle 18.30 alle 20.

Possono la sostenibilità e l’impatto sociale diventare vettore di sviluppo anche economico? Si può fare impresa a partire dall’innovazione sociale? È possibile riorientare le imprese verso la sostenibilità? È prevalentemente attorno a queste domande che si articolerà il talk “Rigenerare le imprese attraverso design e arte“, in cui si esploreranno casi unici di imprese che nel mondo lavorano per costruire trasformazioni della società.

Non solo: si discuterà di come l’arte possa cambiare il modo di guardare e interpretare il presente e immaginare un futuro diverso. L’appuntamento, previsto per martedì prossimo nel capoluogo piemontese nello spazio Rinascimenti Sociali di Via Maria Vittoria 38, sarà moderato da Michele Cerruti But, Coordinatore di Accademia UNIDEE, e vedrà intervenire Giulia Sergi, Fellowship Manager di Ashoka Italia e Juan Sandoval, Responsabile Ufficio Arte di Cittadellarte.

I relatori anticipano chi figura nel dietro le quinte dell’evento: il talk è stato organizzato da Accademia UNIDEE ed è a cura di Cittadellarte e Ashoka Italia. La rete internazionale di quest’ultima costituisce dal 1980 il riferimento globale degli imprenditori sociali e delle organizzazioni in grado di cambiare i paradigmi della società.

Vuoi cambiare la situazione
dell'imprenditoria in italia?

ATTIVATI

«Per affrontare le sfide della sostenibilità – si legge nella nota stampa dell’evento – le aziende hanno bisogno di strumenti nuovi. L’arte, per la sua capacità di visione radicale, e il design, per la sua capacità di costruzione strategica, permettono di “performare” la sostenibilità, ovvero tradurla in forme materiali, comprensibili e attuabili in qualunque organizzazione. Gli strumenti del progetto e l’approccio dell’arte sono uno dei più significativi dispositivi di trasformazione».

Per prendere parte al talk gratuito sui temi della sostenibilità e dell’innovazione per le aziende, che si terrà dalle 18.30 alle 20, è necessario prenotarsi registrandosi su questa pagina.

Articolo tratto da: Journal Cittadellarte

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

La Cina verso la grande transizione? – Io Non Mi Rassegno #239

|

La paura di Lise

|

Il Boschetto: da spazio abbandonato a orto dove si coltivano insieme frutta, verdura e tempo!

|

Covid, scuola e DAD: un sostegno agli studenti in difficoltà per non lasciare indietro nessuno

|

Tre artisti si esibiscono nella natura per promuovere l’economia circolare

|

Una rete di famiglie genovesi condivide oggetti, vestiti e buone pratiche per bimbi “a basso impatto”

|

Murales, sartoria sociale, turismo e orti urbani: così rinasce la periferia degradata di Lecce

|

Altro denaro, molto altro denaro