13 Feb 2020

Un centro ecologico e olistico immerso nella natura della Calabria

Scritto da: Redazione

Un gruppo di persone cerca altri soci per realizzare insieme il suo “Fabulagreen project”, un progetto imprenditoriale che prevede la creazione di un centro ecologico e olistico immerso nella natura della Calabria. L'obiettivo è quello di dar vita ad uno spazio rigenerante e, al contempo, valorizzare il territorio promuovendo un turismo responsabile e collaborativo.

Cosenza, Calabria - Creare un centro ecologico-olistico completamente immerso nel silenzio della natura dell’alto Tirreno cosentino, a Sangineto, nel Parco Nazionale del Pollino. Questa l’idea imprenditoriale di un gruppo di persone ora alla ricerca di altri soci, anche senza capitale, che amano vivere a contatto con la natura e vogliano condividere questo progetto, cui è stato dato il nome di “Fabulagreen project”.

centro olistico pollino villa
La villa, il nucleo centrale della struttura

L’obiettivo è quello di offrire al territorio un centro attivo durante la stagione estiva – da maggio ad ottobre – che organizzerà iniziative legate all’ecologia e attività ricreative e incentrate sul benessere individuale: yoga, meditazione, tai chi e altri trattamenti che aspirano ad equilibrare corpo, mente e spirito. Lontano dal caos ed ai ritmi frenetici della vita urbana, il centro, inoltre, proporrà una cucina semplice e sana con piatti vegetariani, vegani, crudisti preparati con cibo biologico locale e a Km0.

“La mostra mission – scrivono i promotori del progetto – è quella di poter offrire uno spazio rigenerante e meditativo che aiuti le persone a vivere in equilibrio e in armonia con se stessi e con la natura, sperimentando uno stile di vita sostenibile”.

Al contempo, l’intento è anche quello di valorizzare il territorio della Calabria, aumentando l’offerta di attività culturali sia per i turisti che per i cittadini residenti, partecipando così insieme ad altre realtà locali, alla promozione e allo sviluppo della regione come meta di attrazione di turismo responsabile. “Vorremmo collaborare con le altre realtà imprenditoriali locali cercando ove è possibile di creare rete per rafforzare l’offerta ecoturistica”, scrivono.

Puoi fare la differenza!

Immaginiamo il nostro giornale come una cassetta degli attrezzi per diventare un vero protagonista del cambiamento. Dentro ci trovi la mappa con i migliaia di progetti virtuosi, gli articoli, le video storie, i nuovi format video e tante progetti che stiamo costruendo insieme alla nostra comunità. 

Per continuare a farlo abbiamo bisogno di te.

Il prossimo progetto potrebbe essere il tuo!

Ogni giorno parliamo di uno dei migliaia di progetti che costellano il nostro paese. Vorremmo raccontarne sempre di più, mappare tutte le realtà virtuose, e magari anche la tua, ma per farlo abbiamo bisogno che ognuno faccia la sua parte.

centro olistico pollino pianta
Pianta Fabulagreen project: gli edifici e le aree esterne

La struttura
La struttura è composta da 4 edifici in legno muratura e pietra con un nucleo centrale di una villa di 130 mq su un unico piano e da un ettaro di terreno. Il centro sarà dotato di un agro-campeggio con tende attrezzate, di una grande sala polifunzionale per convegni e seminari, uno spazio esterno per le attività ricreative e olistiche, un ristorante ed un bio-market per la vendita e diffusione di prodotti biologici e a km0 e prodotti di manifattura artigianale locali.

Nell’area circostante la struttura verranno realizzati un orto ed un piccolo frutteto composto di alberi di ciliegi, albicocche, fichi, corbezzoli, cachi, un vigneto, cedri e melograni.

Nell’area esterna verrà poi allestito un palcoscenico a forma di anfiteatro con materiali di riuso e naturali per spettacoli culturali e non solo. È prevista inoltre la realizzazione di un Parco avventure e sarà offerta l’opportunità di camminare, fare sport e di stare a contatto con gli alberi.

In tutta l’area circostante e in vari punti del terreno verranno posizionate opere d’arte e installazioni con materiale di riuso e di riciclo donate da artisti calabresi e non solo, creando così nel tempo un ecomuseo permanente.

centro olistico pollino

Il territorio di Sangineto
Il centro sorgerà in Calabria nell’Alto tirreno cosentino a nord della regione, nella splendida e naturalistica Riviera del cedro, sulle montagne di Sangineto in località Pantana sul confine con Belvedere Marittimo in provincia di Cosenza.

Sangineto è un piccolo comune che si articola principalmente in due nuclei: il centro storico, molto caratteristico che si trova in collina e la località marina. La località Marina di Sangineto è un’ambita meta turistica nel periodo estivo e incrementa la sua attrattività turistica dato che fa parte del Parco Nazionale del Pollino.

La Riviera del cedro è un tratto di costa tra i più belli della Calabria, un intreccio di spiagge chilometriche alternate ad alte scogliere attorniate da foreste, fiumi, borghi antichi e tramonti infuocati, oltre a fondali ricchi di vita, protetti dal parco marino regionale della Riviera dei Cedri, un tratto di costa in alcuni punti selvaggio e incontaminato.

Se siete interessati a saperne di più e condividere questo progetto scrivete a: fabulagreenproject@gmail.com

Articoli simili
Occhio all’etichetta: cosa sapere prima di fare la spesa
Occhio all’etichetta: cosa sapere prima di fare la spesa

Toctocdoor, il social network che fa rivivere i quartieri

Teatro dell'oppresso, uno strumento di azione e cambiamento sociale

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Parte la raccolta di firme per una legge contro il greenwashing delle lobbies del petrolio

|

I Medici per l’Ambiente: “Basta allevamenti intensivi, senza biologico non c’è futuro”

|

E se il Covid ci avesse indicato la via per risolvere la crisi della scuola italiana?

|

In Piemonte c’è una “foresta condivisa” di cui tutti possono prendersi cura

|

IT.A.CÀ: in viaggio per il levante ligure per riconquistare il diritto a respirare

|

Pitaya: «Realizzo assorbenti lavabili per diffondere consapevolezza e sostenibilità»

|

Te Araroa: un viaggio per sé stessi e gli altri oltre i propri limiti