Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
28 Feb 2020

Un viaggio lungo tre anni nel Piemonte che Cambia

Un altro anno è passato e ha portato sul nostro cammino tante esperienze e nuove avventure che vogliamo, oggi, condividere con voi. E non possiamo che farlo a distanza di tre anni, dal viaggio in camper che ci ha guidati verso le più belle storie di persone, progetti e iniziative della nostra regione, che vi raccontiamo in quest'occasione speciale.

Sono passati ormai tre anni dal nostro viaggio nel Piemonte che Cambia eppure ogni giorno sembra un nuovo inizio. E durante quest’anno sono tante le indescrivibili avventure, le persone, le emozioni vissute e portate a casa, gelosamente, come un tesoro prezioso da custodire. Questo viaggio nel Piemonte che Cambia testimonia la vera forza del cambiamento, raccontata dalle storie e dai progetti di tutte le persone che abbiamo incontrato fino ad ora e che, con coraggio, hanno deciso di prendere in mano la propria vita e trasformare il proprio personale sogno in realtà.

E, in occasione di questo nuovo anno all’insegna del cambiamento, non possiamo che condividere con voi tutte le novità e i racconti che hanno caratterizzato questi splendidi ultimi dodici mesi.

Vuoi cambiare la situazione
del viaggiare in italia?

ATTIVATI

Nuovi viaggi

Tra le più belle esperienze di quest’anno c’è sicuramente il nostro tour alla ricerca delle realtà e dei progetti virtuosi del Piemonte, racconti di vita di chi ha deciso di oltrepassare i propri limiti nonostante le difficoltà, creando la propria storia giorno per giorno. Ne sono esempio progetti come Beeopak, La Vita al Centro, il Borgo di Gesch, Offgrid Italia e il Circolo Wood, conosciuti nel nostro viaggio tra le varie province.

Abbiamo poi ospitato, per una settimana, un gruppo di nuovi compagni di viaggio provenienti da Berlino e Potsdam in occasione del progetto “Lernen fur die Zukunft” (Imparare per il futuro), un progetto Erasmus di mobilità per adulti nonchè esperienza di scambio e contaminazione che ha visto la partecipazione di quindici persone che si occupano del vasto tema della sostenibilità. Per l’occasione abbiamo avuto modo di mostrare loro le persone e i progetti attivi nella regione.

E’ stato un viaggio nel passato, come raccontato dall’esperienza di Ivrea e della Olivetti; un viaggio nel presente, come testimoniato da luoghi di promozione dell’arte e trasformazione sociale come Cittadellarte, inclusione urbana come le Case di Quartiere e progetti di chi ha cambiato vita come l’esperienza di Nicola Savio. Un viaggio per giungere al futuro, come nel caso del Museo A come Ambiente, primo museo in Europa dedicato all’ambiente che sta diffondendo una nuova educazione sul tema della sostenibilità per un mondo migliore.

Una nuova piattaforma per attivare i territori

Una delle più grandi novità che caratterizza quest’anno è il lancio del nuovo sito di Italia che Cambia e la nascita di PianetaFuturo, la piattaforma finalizzata a stimolare l’incontro, la conoscenza e la costruzione di nuove reti sui territorio. Attraverso strumenti quali la mappa, il calendario, la piazza e la bacheca cerco/offro chiunque potrà entrare a far parte della nostra community, diventando un vero protagonista del cambiamento.

Nuovi insegnamenti

Quest’anno abbiamo avuto l’occasione di avere con noi alcuni tra i protagonisti dell’Italia che Cambia, giunti per portare nella nostra regione la loro esperienza. Tra questi non possiamo non citare Melania Bigi, che ci ha condotto nel magico mondo della facilitazione insegnandoci a far emergere il lato più bello del lavorare in team, ma anche Marco Pianalto, agronomo e progettista che, nella splendida cornice del Comune di Alto, ci ha mostrato le tecniche per dare vita a una food forest, una foresta giardino dove creare un habitat autosufficiente che produce cibo, energia e salute. Infine Lorenzo Bar, che, all’interno della sua azienda agricola nel cuneese ci ha portati alla scoperta del bambù e delle sue innumerevoli proprietà.

Nuove collaborazioni sul territorio

Durante quest’anno abbiamo avviato una nuova collaborazione con la rivista Picchio Verde edita dall’Associazione CiòcheVale, all’interno della quale verrà dedicato uno spazio al racconto dei progetti virtuosi del Piemonte e alle buone pratiche dall’Italia che Cambia, spaziando tra agricoltura, biodiversità e turismo sostenibile.

Insomma, le novità sono tante e non vediamo l’ora di stupirvi con tanti nuovi progetti e racconti da questo Piemonte in continuo cambiamento!

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

La diga della discordia che divide l’Africa orientale – Io Non Mi Rassegno #351

|

Sicilia Che Cambia: noi siamo pronti… e voi?

|

Tracciaminima: un trekking per riscoprire “in punta di piedi” il Lago Maggiore

|

Mimosa: il sostegno alle vittime di sfruttamento sessuale arriva dai cittadini

|

“Gli asini ci insegnano la calma e a vivere la vita ai ritmi della natura”

|

VocAMOlario: impariamo a parlare di amore e sessualità – Amore Che Cambia #2

|

Proxima: una sartoria sociale dove ricucire tessuti e vite

|

Tribal Italia: portiamo etica e sostenibilità nel mondo degli integratori