Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
28 Lug 2020

Quando la sostenibilità sboccia poco lontano dal mare: Samantha e il suo Berzuaia B&B

Scritto da: Valentina D'Amora

La storia di Samantha Alborno, che ha cambiato vita per dar vita al b&b La Berzuaia, una struttura nascosta tra le colline di Alpicella, nell'immediato entroterra di Varazze, dove ci si rilassa, tornando indietro nel tempo, circondati da campi coltivati, galline libere e una natura che si affaccia sul mare. Con un occhio di riguardo alla sostenibilità.

Alpicella si trova a venti minuti di auto dalle spiagge di Varazze. Lungo il tragitto, curve e bivi descrivono passaggi senza tempo, attraverso un entroterra al confine tra Alpi e Appennini (da queste parti la differenza tra gli uni e gli altri è spesso solo una questione di punti di vista). Il paese è costituito da un pugno di case raccolte attorno a una piazzetta e all’immancabile chiesa. Mi aspettavo di vedere solo qualche anziano devoto e invece mi accorgo che Alpicella “non è un paese per vecchi”.

Si vedono escursionisti e bikers aggirarsi per il paese e il rituale è pressoché uguale per tutti: un caffè al bar, il pranzo al sacco all’alimentari (che, all’occorrenza, noleggia anche le bici) e via verso il monte Beigua.

Oltre l’abitato, dopo qualche tornante, lascio la strada principale per uno sterrato che immette in un’aia. Scendo dalla macchina tra un fuggi fuggi di galline. Proprio dal pollaio sbuca Samantha con una manciata di uova in mano: «Oggi frittata con le zucchine dell’orto!».

La terrazza della Berzuaia

Mi accoglie e mi porta visitare il suo b&b, La Berzuaia. Il nome è quello originale, così si chiamava il casale che ha ristrutturato nel 2017, e l’approccio è ecofriendly, con la stufa a legna e pannelli solari per ridurre al minimo l’impatto ambientale. Le camere sono semplici, ma arredate con sobrietà e gusto.

Dalla terrazza del piano superiore, dove vengono servite le colazioni, riesco ad apprezzare la pace del luogo: qui la vista si ricongiunge con il mare e si sente solo il fruscio di rami mossi dalla brezza e qualche battibecco tra galline.

«Qui ho realizzato un sogno», dice facendomi sedere a un tavolino affacciato sul verde, mentre mi offre un bicchiere di vino locale e qualche cruditè. Mi racconta del suo amore per il cibo genuino e per la natura in generale. Mentre lo fa, i suoi occhi brillano e un sorriso le illumina il volto.

Non posso fare a meno di pensare che, per essere una persona che passa le sue giornate a contatto con la natura, ha un aspetto quasi telegenico. Non mi sbaglio, perché Samantha, da anni, fa della cucina uno stile di vita votato alla sostenibilità. Dal 2010 il suo blog cucinasamantha.it è un punto di riferimento per migliaia del presone che amano coniugare la cucina tradizionale con la sperimentazione.

Dall’esperienza del blog si sono susseguite conduzioni di programmi TV e rubriche radiofoniche, anche se l’apice della notorietà è arrivato nel 2016, con il trionfo al reality di La5 “La ricetta perfetta”. «È lì che ho deciso che era tempo di investire su un cambio di vita». Così ha trasformato le sue convinzioni in un progetto duraturo.

I ravioli rosa di Samantha. Foto di Silvia Aresca

Il b&b si allinea alla perfezione con un contesto, Alpicella, che crede fortemente nelle potenzialità di un territorio, spesso sottovalutato a favore del rumoroso turismo balneare. Al b&b arrivano i bikers e gli escursionisti, ma anche i cercatori di funghi in autunno. E anche chi punta alle spiagge, spesso non disdegna l’idea di passare una notte in un luogo fresco e tranquillo come la Berzuaia, per ristorarsi dal rumore urbano.

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Si fa presto a dire “buone vacanze”! – Io Non Mi Rassegno #197

|

La parola “bellezza” è la sintesi perfetta del viaggio nella Sicilia che Cambia

|

Quo Vado? Un percorso per giovani alla ricerca della propria rotta nel mondo

|

“I parchi naturali possono salvarci dalla crisi ecologica ed economica”

|

L’ecovillaggio Torri Superiore, il cantiere del vivere sostenibile che ha fatto la storia – Io faccio così #295

|

Elena e Sara: la rivoluzione degli abiti usati per “riformare” il sistema moda

|

Il cammino delle panchine invita le persone a sostare su ciò che è importante

|

A Palermo i ragazzi del carcere minorile ripartono dai biscotti