21 Apr 2021

Bando “In luce”: rilanciamo la cultura per raccontare i nostri territori

Lo sviluppo sostenibile del territorio in chiave sociale ed economica non può che partire dal riconoscimento dell’identità dei luoghi in cui viviamo. Per questo Compagnia di San Paolo ha lanciato il bando “In luce”, che si rivolge agli enti pubblici e privati affinché valorizzino la vera bellezza dei loro territori, attraverso progetti artistici e creativi che stimolino una maggiore integrazione fra cultura e turismo.

Quello di cui vi parliamo è il secondo dei tre bandi in uscita tra febbraio e aprile 2021 promossi dalla Compagnia di San Paolo, che mirano alla valorizzazione culturale e creativa dei territori di Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta e hanno l’obiettivo di renderli più fruibili e attrattivi per le persone che li abitano e per i turisti, in una prospettiva di sviluppo sostenibile sia sociale che economico.

Il bando si chiama “In luce. Valorizzare e raccontare le identità culturali dei territori” e si propone di promuovere il patrimonio artistico culturale diffuso di Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta, creando opportunità di crescita nelle tre regioni.

In luce2

Valorizzare il territorio significa, in quest’ottica, favorire e accrescere il valore delle reti territoriali e tematiche, oltre che incentivare lo sviluppo del turismo sostenibile, promuovendo la conoscenza delle culture locali nel rispetto dell’ambiente e dei sistemi di vita delle comunità. Il bando è pensato per il triennio 2021-2023 e si svilupperà in due fasi.

 Fase 1 (marzo 2021 – settembre 2022)

Puoi fare la differenza!

Immaginiamo il nostro giornale come una cassetta degli attrezzi per diventare un vero protagonista del cambiamento. Dentro ci trovi la mappa con i migliaia di progetti virtuosi, gli articoli, le video storie, i nuovi format video e tante progetti che stiamo costruendo insieme alla nostra comunità. 

Per continuare a farlo abbiamo bisogno di te.

Ti interessa questo articolo? Aiutaci a costruirne di nuovi!

Dal 2013 raccontiamo, mappiamo e mettiamo in rete chi si attiva per cambiare l’Italia, in una direzione di maggiore sostenibilità ed equità economica, sociale, ambientale e culturale. 

Lo facciamo grazie al contributo dei nostri lettori. Se ritieni che il nostro lavoro sia importante, aiutaci a costruire e diffondere un’informazione sempre più approfondita.

La fase 1 prevede la presentazione di un piano di valorizzazione di un’identità culturale territoriale connessa a uno o più beni rilevanti. Il progetto deve far emergere un’identità culturale tra figure illustri del passato, produzioni artigianali e creative di eccellenza, vie, cammini, percorsi storici e infine il paesaggio culturale. I progetti candidati nella fase 1 dovranno svolgersi tra gennaio e settembre 2022 in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta con l’esclusione dei comuni di Torino e Genova.

In luce3

Fase 2 (autunno 2022 – inverno 2023)

La fase 2, a cui accederanno solo i soggetti vincitori della fase 1, richiede la candidatura di un secondo progetto che sviluppi e implementi le progettazioni di fase 1. I progetti di questa seconda fase dovranno svolgersi da maggio a dicembre 2023 e al bando possono partecipare esclusivamente partenariati. Le proposte dovranno essere presentate da un solo ente, ammissibile al contributo della Fondazione (come indicato nel documento “Linee applicative del Regolamento per le Attività Istituzionali”, presente nella sezione Contributi), con sede in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta. Sarà considerato elemento preferenziale il coinvolgimento nel partenariato dei soggetti culturali strategici sostenuti dalla Fondazione Compagnia di San Paolo.

Il bando prevede strumenti e momenti di accompagnamento che aiuteranno a sviluppare i progetti focalizzando i contenuti e le specificità richieste dal Bando e in particolare percorsi di formazione e orientamento per i soggetti candidati alla fase 1 e di accompagnamento ed approfondimento per le fasi 1 e 2.

In luce1 2

Contributi

Agli enti selezionati la Fondazione Compagnia di San Paolo accorderà un contributo per un importo massimo di € 75.000, corrispondente a non oltre il 75% del costo complessivo del progetto.

Presentazione delle domande di candidatura

Per presentare la candidatura al Bando è obbligatorio utilizzare la procedura ROL richiesta on-line, nella sezione “Contributi” del sito della Fondazione. Il termine di presentazione delle domande per la fase 1 è previsto alle ore 12 del 16 settembre 2021.

Articoli simili
Letture e libri: che passione!
Letture e libri: che passione!

Il Piccolo Teatro Patafisico di Palermo si reinventa per sconfiggere la crisi covid
Il Piccolo Teatro Patafisico di Palermo si reinventa per sconfiggere la crisi covid

Rembrandt 12, la biblioteca condominiale che promuove il dialogo e migliora la convivenza

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Parte la raccolta di firme per una legge contro il greenwashing delle lobbies del petrolio

|

I Medici per l’Ambiente: “Basta allevamenti intensivi, senza biologico non c’è futuro”

|

E se il Covid ci avesse indicato la via per risolvere la crisi della scuola italiana?

|

In Piemonte c’è una “foresta condivisa” di cui tutti possono prendersi cura

|

IT.A.CÀ: in viaggio per il levante ligure per riconquistare il diritto a respirare

|

Pitaya: «Realizzo assorbenti lavabili per diffondere consapevolezza e sostenibilità»

|

Te Araroa: un viaggio per sé stessi e gli altri oltre i propri limiti