21 Set 2021

Non Siamo Atlantide: il mito rivive in un evento dedicato alla sostenibilità

Scritto da: Redazione

Le suggestive rovine di un'antica città ospiteranno un evento dedicato alla ricerca e all'attuazione dei principi di sostenibilità ambientale, sociale ed economica. Nell'ambito del Festival Dello Sviluppo Sostenibile 2021 di ASviS, sabato 25 settembre si terrà Non Siamo Atlantide - Tasselli di sostenibilità.

Udine, Friuli Venezia Giulia - Il 25 Settembre 2021 ad Aquileia (UD) si terrà il Festival Non Siamo Atlantide -Tasselli di Sostenibilità. L’evento, a partecipazione gratuita, ha lo scopo di dare voce alle storie e vivere esperienze delle molteplici realtà locali, insieme ad ospiti nazionali, legate a una visione comune di territorio e futuro. Filo conduttore è il tema della sostenibilità secondo l’Agenda ONU 2030. Non Siamo Atlantide – Tasselli di Sostenibilità giunge alla sua seconda edizione, dopo aver riscosso ampio successo nel 2020 e l’importante menzione del programma One Planet Network dell’Organizzazione Mondiale del Turismo (UNWTO).

Anche il 2021 ha già riservato dei traguardi di grande valore: l’evento è infatti inserito all’interno del Festival Dello Sviluppo Sostenibile 2021 di ASviS – Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile – e del programma #All4Climate – Italy2021, gli eventi PreCOP26 diMilano. Il nome non è lasciato al caso, ma è ispirato al mito della città-sommersa che viene riproposto e attualizzato attraverso una chiave di lettura rivoluzionaria e guidata dal tema della sostenibilità.

Non Siamo Atlantide – Tasselli di Sostenibilità è un portale in cui visioni, esperienze e obiettivi si incontrano per dar vita non solo a un evento, ma anche a un’occasione di condivisione e azione concrete per preservare l’ecosistema che ci ospita. La Natura e la Società sono la vita agita di ciascuno di noi, esiste un altro modo di stare sul Pianeta generando impatti positivi.

non siamo atlantide

Secondo le indicazioni dell’Economia Civile sono i territori e le persone che li costruiscono quotidianamente nei valori primari che curano la casa comune. La giornata è dedicata quindi alle sfide fondamentali della nostra società all’interno dei confini del pianeta: tante le attività pensate per avvicinare bambini, adulti e aziende ai temi della sostenibilità ambientale, sociale ed economica.

Contribuisci all’informazione libera!

Mentre la gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i meravigliosi cambiamenti in atto del nostro paese, noi abbiamo scelto di farlo con un’informazione diversa, autentica, che sia d’ispirazione per chi vuole veramente attivarsi per cambiare le cose. 

Per farlo abbiamo bisogno del tuo contributo. Attivati anche tu per cambiare l’immaginario!

Ti interessa questo articolo? Aiutaci a costruirne di nuovi!

Dal 2013 raccontiamo, mappiamo e mettiamo in rete chi si attiva per cambiare l’Italia, in una direzione di maggiore sostenibilità ed equità economica, sociale, ambientale e culturale. 

Lo facciamo grazie al contributo dei nostri lettori. Se ritieni che il nostro lavoro sia importante, aiutaci a costruire e diffondere un’informazione sempre più approfondita.

Il Festival è ospitato nello scenario suggestivo del sito UNESCO di Aquileia (UD), dove sarà allestito il Campo Base, cuore pulsante dell’evento con ospiti locali e nazionali – esploratori illuminati del nostro tempo – che raccontano il loro viaggio nella sostenibilità.

Accanto ai 12 esploratori ci saranno altre 5 aree da visitare, con esperienze e workshop, per tutta la giornata: Area Bimbi la mattina, Area Aziende e Associazioni, Area Laboratori, AreaShop, Area Visite Guidate gratuite. Ulteriori dettagli sul sito internet ufficiale dell’evento.

In questo evento, sostenibilità significa solidarietà: tutti i partecipanti, i relatori e i professionisti interverranno a titolo gratuito. Quest’anno, con l’affiancamento di ARPA FVG, sarà misurata l’impronta di carbonio dell’evento e successivamente compensata dalle aziende partecipanti in un progetto di piantumazione locale curato dalla Giant Trees Foundation onlus sulle Alpi Carniche.

Articoli simili
17 Visioni per cambiare l'Italia

L’Università di Torino ai primi posti per la sostenibilità ambientale
L’Università di Torino ai primi posti per la sostenibilità ambientale

La ripartenza ha bisogno di soluzioni green, non restituiteci le vecchie città
La ripartenza ha bisogno di soluzioni green, non restituiteci le vecchie città

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Le “relazioni pericolose” di Cingolani – Io Non Mi Rassegno #525

|

Stavolta tocca a noi. Emerging Communities sbarca a Mantova per scoprire Italia che Cambia

|

Dalle multinazionali alla terra, il ritorno di Nella De Vita in Calabria – Io Faccio Così #354

|

Vivere in barca vela con tre figli e un cane. Insieme nel bene e nel mare

|

Alla Piccola Ghianda Magica si gioca e si impara immersi in un bosco di tigli

|

“Non possiamo solo prendere”: quali passi per salvare la terra e il clima?

|

Una chitarra e zaino in spalla: il viaggio di Mosè, giovane musicista che promuove il cammino lento

|

MigrArt, sette anni di migrazioni raccontate da un collettivo artistico