7 Dic 2021

Viviamo il capodanno 2022 in stile comunitario, progettando un ecovillaggio?

Scritto da: Redazione

La necessità di trovare nuove modalità di vita incentrate sulla libertà, sulla condivisione, sul rapporto con la Natura e sulla consapevolezza si fa sempre più impellente. Per questo motivo prosegue senza sosta il percorso proposto da Chakruna per la creazione di un nuovo ecovillaggio. Prossimo appuntamento: capodanno 2022, nell'ashram di Casa Sangam, immerso fra le colline umbre.

Perugia, Umbria - Nel settembre 2020, dopo un’estate dedicata al giro degli ecovillaggi d’Italia, la situazione politica e sanitaria sembrava prospettare un altro lungo periodo di lockdown. Per questo motivo, senza perdere tempo, ci siamo riuniti: insieme ai membri della nostra Compagnia, ci siamo trovati per dare vita a un’esperienza di vita comunitaria che si prospettava temporanea ma intensa.

Così, dopo un pomeriggio di brainstorming, abbiamo deciso insieme al gruppo di esploratori che avevano già fatto il giro degli ecovillaggi d’Italia di dare il via a dei ritiri intensivi di vita comunitaria. Questa nuova iniziativa è stata il coerente proseguimento del giro degli ecovillaggi: eravamo pronti per mettere in pratica quello che avevamo appreso durante l’estate trascorsa a esplorare gli ecovillaggi italiani.

Grazie a questa intuizione, mentre alcuni stavano ritornando alla classica vita di sempre, un piccolo gruppo di pionieri si stava guardando intorno, consapevole di voler iniziare realmente una nuova vita. Alcuni erano rimasti negli ecovillaggi che avevano visitato durante l’estate, altri erano pronti per dare corpo a nuovi percorsi. Noi, con la nostra compagnia, abbiamo deciso di iniziare il nuovo progetto di comunità all’interno di Casa Sangam.

ecovillaggio 1

In questo momento storico, sempre più persone si stanno organizzando per creare una vita differente e più umana da quella che abbiamo vissuto fino a ora. Insieme agli esploratori della compagnia Chakruna Way of Living, ne parliamo sin dal 2014, ma ora è arrivato il momento storico giusto per portare nella realtà questa visione, che in questi mesi si è chiarita sempre di più.

Puoi fare la differenza!

Immaginiamo il nostro giornale come una cassetta degli attrezzi per diventare un vero protagonista del cambiamento. Dentro ci trovi la mappa con i migliaia di progetti virtuosi, gli articoli, le video storie, i nuovi format video e tante progetti che stiamo costruendo insieme alla nostra comunità. 

Per continuare a farlo abbiamo bisogno di te.

Puoi fare la differenza!

Immaginiamo il nostro giornale come una cassetta degli attrezzi per diventare un vero protagonista del cambiamento. Dentro ci trovi la mappa con i migliaia di progetti virtuosi, gli articoli, le video storie, i nuovi format video e tante progetti che stiamo costruendo insieme alla nostra comunità. 

Per continuare a farlo abbiamo bisogno di te.

Per realizzare questo nuovo stile di vita, da anni siamo attivi in più fronti – libri, laboratori e ritiri –: la missione è fare più esperienza possibile e prepararci al passaggio, cioè trovare il giusto luogo che possa ospitare la nostra comunità in maniera stabile, visto che in questi anni il progetto ha sempre avuto una impronta nomade.

Il libro che stiamo realizzando insieme a una comunità di esperti italiani è chiamato Vivi gli Ecovillaggi d’Italia _ Esperienze & Soluzioni dalla vita comunitaria; preordinandolo è possibile riuscire a orientarsi ancora meglio in questo mare magnum degli ecovillaggi d’Italia.

L’intenzione che ci muove in tutti questi progetti è quella di creare due ecovillaggi, sia in Italia che all’estero, insieme a una comunità di persone capaci di prendersi la responsabilità della propria vita e iniziare una vita comunitaria, continuando anche a viaggiare. La visione che è arrivata è quella di fondare questi ecovillaggi nel verde, con delle casette in cui ognuno possa avere la propria privacy, con un boschetto, un ruscello e un terreno agricolo.

Proprio per questo motivo prossimamente abbiamo in programma anche di tornare in Perù per valutare se la situazione è fertile per creare un ecovillaggio estero, sulle Ande o in Amazzonia. Ma come vogliamo vivere il prossimo capodanno? Per iniziare a realizzare questo e vivere insieme durante il prossimo passaggio di anno, proponiamo il Retreat di Alchimia Comunitaria dal 30 dicembre al 6 gennaio a Casa Sangam, immersa nei boschi della Tenuta di Fassia, in Umbria, a Gubbio.

In questa settimana vivremo un ritiro intensivo, imparando l’arte e la magia del vivere con gli altri e trasformare sé stessi. Tutto questo accadrà grazie alla presenza di Andrea Safir Stagliano – ex presidente della Rete Italiana Villaggi Ecologici e facilitatore – e Miranda Sorgente – facilitatrice di comunità e donna curandera –, accompagnati da noi, fondatori di Chakruna: Lorenzo, che curerà il lavoro sul corpo con Ecstatic Dance e Yoga, e Jacopo, con la parte energetica e dell’ inconscio, per superare i blocchi attraverso le tecniche energetiche, regressive ed ipnotiche.

Grazie all’espressione della tua empatia vivendo con il prossimo tutti i giorni, scoprirai il vero senso della reciprocità e della pacifica convivenza tra esseri umani. Una comunità esiste quando si condivide il momento del pasto, quando si celebra e ci si dedica insieme alla propria crescita personale e spirituale.

La vera vita condivisa all’interno di piccole comunità permette di superare la classica visione democratica di “maggioranza” che abbiamo nella società occidentale. Vivere in maniera armonica, nella natura, in mezzo a poche persone, non permette di seguire le stesse regole della società: non si possono fare scelte solo perché la maggioranza lo ha deciso.

Uno dei principali strumenti decisionali che si utilizza nelle piccole comunità è il cerchio di condivisione. Questo metodo permette di ascoltare tutti in profondità, posizionandosi ognuno allo stesso livello ed essendo così di supporto l’un l’altro. Questo è quello che vivremo in pratica dal 30 dicembre 2021 al 6 gennaio 2022 nella Tenuta di Fassia, nell’ashram di Casa Sangam – c’è ancora qualche posto per il periodo breve, se lavori, dal 30 dicembre al 2 gennaio.

Come accennato, la celebrazione sarà dedicata alla cerimonia di cacao e all’Ecstatic Dance. Scopriremo la magia della celebrazione attraverso la sperimentazione di diverse pratiche e tradizioni in unione con il nostro corpo e gli elementi della natura come il Despacho andino e la Cerimonia sciamanica.

Ti aspettiamo con gioia, per questo passaggio di anno insieme! Per saperne di più clicca qui.

Vuoi cambiare la situazione
dell'abitare in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Articoli simili
I(n)spira-Azioni incontra Carlo Taglia il Vagamondo e il suo nuovo progetto Meraki – #2
I(n)spira-Azioni incontra Carlo Taglia il Vagamondo e il suo nuovo progetto Meraki – #2

L’avventura di Christian, in giro per la Spagna alla ricerca di ecovillaggi e comunità
L’avventura di Christian, in giro per la Spagna alla ricerca di ecovillaggi e comunità

Girolomoni, i pionieri del biologico, si uniscono al movimento degli Ecovillaggi d’Italia
Girolomoni, i pionieri del biologico, si uniscono al movimento degli Ecovillaggi d’Italia

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Cosa succedeva nel 2012? Dieci cose che sono cambiate (in meglio) negli ultimi dieci anni

|

Da psicologa a Torino a operatrice olistica in val di Vara: la storia di Fulvia

|

Incendi dolosi per spendere poco e fare in fretta: gli speculatori fanno strage di ulivi del Salento

|

Nasce la Scuola Nazionale di Pastorizia per un rilancio delle aree interne e montane

|

Vi spieghiamo la filosofia di NaturaSì, dalla biodinamica al giusto prezzo per i contadini – Io Faccio Così #341

|

Parti con noi alla scoperta della Palermo che Cambia

|

Acqua bene comune, pubblico e sicuro: è ora di agire, prima che sia troppo tardi