21 Mag 2015

Cammina la Storia… a Montemezzano

Scritto da: Daniela Bartolini

Alla scoperta della storia e dei prodotti dell'appennino toscano. Domenica 17 Maggio, Pratovecchio Stia (Ar).

Prima avventura di stagione per Cammina la Storia, dopo il grande successo dello scorso anno, si torna a camminare sui sentieri della storia, la storia con la “S” maiuscola ma anche le storie delle persone che hanno contribuito a costruire quella parte di paesaggio.
Luoghi da scoprire o riscoprire, spazi parlanti che hanno visto la storia del nostro paese e a cui ridare dignità.
Cammina la Storia propone in Casentino un percorso tra storia, archeologia, ambiente e tradizioni locali, perché il miglior modo di conoscere e riappropriarsi della storia di un territorio è quello di camminarci dentro. Camminando si riscoprono i segni del passato, anche i più piccoli ed apparentemente insignificanti, si comprende il sistema di relazioni che legavano e ancora rimandano un luogo al suo contesto e si contribuisce alla manutenzione ed alla cura del percorso stesso. In un certo senso ci si fa promotori della trasmissione dei valori e delle vicende in esso racchiusi. 
Questa volta Cammina la Storia ci porta in un percorso inconsueto, curato e reso nuovamente fruibile nei mesi scorsi dagli operatori del progetto, a Montemezzano nell’Alto Casentino fiesolano, tra le rovine di un antico monastero, i conti Guidi, tracce di opere campali realizzate dall’esercito tedesco nel 1944.
Un viaggio tra i secoli in luoghi ricchi di notizie storiche e ambientali che daranno l’opportunità ai partecipanti di scoprire l’antica viabilità, interventi idraulici del periodo fascista e la possibiltà di osservare i tritoni, accompagnati da una guida ambientale, un archeologo medievale e un esperto di II Guerra Mondiale.
L’appuntamento è per domenica 17 Maggio, ritrovo presso la casa forestale di Vitrignesi alle ore 9,00
E’ previsto un pranzo conviviale al sacco e la possibilità di degustazione di prodotti tipici del territorio presso l’agriturismo Montemezzano previa prenotazione.
La giornata si concluderà alle ore 16,00 passando dal territorio al museo con la visita guidata al Museo del bosco e della montagna di Stia.

Iniziativa promossa e sostenuta dall’Ecomuseo del Casentino in collaborazione con il Comune di Pratovecchio Stia.
INFO: 0575 507272 – 320 0676766

Vuoi cambiare la situazione
del viaggiare in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Puoi fare la differenza!

Immaginiamo il nostro giornale come una cassetta degli attrezzi per diventare un vero protagonista del cambiamento. Dentro ci trovi la mappa con i migliaia di progetti virtuosi, gli articoli, le video storie, i nuovi format video e tante progetti che stiamo costruendo insieme alla nostra comunità. 

Per continuare a farlo abbiamo bisogno di te.

Il prossimo progetto potrebbe essere il tuo!

Ogni giorno parliamo di uno dei migliaia di progetti che costellano il nostro paese. Vorremmo raccontarne sempre di più, mappare tutte le realtà virtuose, e magari anche la tua, ma per farlo abbiamo bisogno che ognuno faccia la sua parte.

Articoli simili
Viaggio tra gli eremiti d’Italia #10 – Una vita di preghiera e studi
Viaggio tra gli eremiti d’Italia #10 – Una vita di preghiera e studi

11 Antiche Vie, il nuovo sentiero che unisce i borghi che hanno dato vita a Imperia
11 Antiche Vie, il nuovo sentiero che unisce i borghi che hanno dato vita a Imperia

Viaggio tra gli eremiti d’Italia #6 – Sola con la fede
Viaggio tra gli eremiti d’Italia #6 – Sola con la fede

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Le contraddizioni della transizione ecologica nella voce degli indigeni – #418

|

Migliaia di partecipanti e un manifesto del turismo responsabile: ecco IT.A.CÀ 2021

|

Avete passato un buon Black Friday? Ecco a cosa è servita la vostra “felicità”

|

SUQ, il bazar dei popoli dove l’arte si intreccia con le culture del mondo – #10

|

Mondeggi, la fattoria senza padroni, chiama a raccolta il mondo della permacultura per riprogettarsi

|

Il diritto dei bambini all’aria pulita: le strade scolastiche come antidoto a traffico e inquinamento

|

Fuga dalla città. Una seconda vita sulle colline piacentine

|

Assamil: una delle comunità più giovani d’Italia cresce e cerca una nuova casa