1 Mag 2015

Tornano le FESTE SAGGE

Scritto da: Daniela Bartolini

Per la settima edizione di FESTA SAGGIA selezionate 17 feste nel versante casentinese, mugellano e romagnolo del Parco Nazionale delle foreste casentinesi e in Casentino.

Giunta alla VII edizione, FESTA SAGGIA si espande coinvolgendo per la prima volta oltre il territorio casentinese anche il versante mugellano e romagnolo del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi.
L’iniziativa, promossa dall’Ecomuseo del Casentino, è stata infatti inserita anche tra le progettualità di OLTRETERRA, progetto sostenuto dal Parco Nazionale delle Foreste Casentinese e da Slow Food attraverso il coinvolgimento delle condotte di Forlì – Appennino Forlivese, del Casentino, e del Mugello e Levante Fiorentino.
FESTA SAGGIA ha selezionato quest’anno 17 eventi locali, in particolare feste e sagre paesane, che si distinguono per la valorizzazione del patrimonio culturale locale, per l’utilizzo di prodotti provenienti dal territorio e per le modalità virtuose di riduzione, riciclo e smaltimento dei rifiuti.
Il progetto intende così promuovere alcune buone pratiche che corrispondono alle finalità principali del progetto: avviare un percorso di qualificazione, valorizzazione e promozione delle feste paesane, concepite quali importanti momenti di socializzazione e scambio; stimolare atteggiamenti di sensibilità ecologica e di salvaguardia dei valori e dei prodotti del territorio; promuovere una cultura della sostenibilità in tutte le sue forme.

Vuoi cambiare la situazione di salute e alimentazione in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Cosmic Fest: cibo, salute e salvaguardia del pianeta

|

Il Mare Colore dei Libri, la Sicilia celebra la natura e la cultura

|

Altravia, da Torino a Savona un viaggio lento per scoprire terre inesplorate

|

énostra: l’impresa di comunità dalla parte dell’ambiente

|

Alleniamoci ad ascoltare gli altri per creare un mondo migliore

|

Il benessere? Secondo Lara Lucaccioni e Matteo Ficara è questione di energia

|

Sea-ty e le reti fantasma: “Liberiamo i fondali dalle attrezzature da pesca abbandonate”