10 Giu 2015

La Compagnia dei Cammini in Casentino: turismo responsabile e lentezza

Scritto da: Daniela Bartolini

Dal 17 al 21 giugno un nuovo viaggio de La Compagnia dei Cammini in Casentino. Un cammino d'autore con Andrea Bocconi, per confrontarsi con la "Scrittura di viaggio, scritta in viaggio".

Il turismo che cambia è lento, è viaggio, accompagnato, facilitato, è percorso di condivisione che ci fa camminare insieme all’altro, è incontro locale, è guardarsi intorno per guardarsi dentro. Viaggio interiore e viaggio fisico procedono insieme.

Il Casentino è un territorio che per bellezza e storia invita a questo tipo di esperienza. Qua camminò Francesco d’Assisi, qua Lorenzo il Magnifico e Marsilio Ficino venivano a riflettere, discutere, meditare, qua continuano antiche tradizioni monastiche.</p

Questo turismo della lentezza che La Compagnia dei Cammini, associazione che lavora per diffondere la cultura del camminare in Italia, è spesso invisibile a chi il territorio lo abita, a meno che non abbia la fortuna dell’incontro, lungo i sentieri.
Eppure quest’anno sono molte le proposte di viaggio che offrono come meta il Casentino.

Un turismo responsabile che rispetta la natura, rispetta i luoghi che attraversa, pone attenzione al cibo, ai prodotti locali, ai luoghi di accoglienza e che sopratutto valorizza l’incontro con chi vive nei luoghi in cui si cammina. Perché è l’incontro il vero valore del cammino, l’incontro con la natura fuori e dentro di noi, l’incontro con chi vive in modo semplice e l’incontro con persone speciali.
La Compagnia dei Cammini organizza cammini in compagnia, viaggi a piedi, viaggi con l’asino, cammini per bambini, viaggi a vela e scarponi, cammino profondo, esperienze di meditazione, trekking.Una filosofia del camminare che prevede anche dei Cammini d’autore. Viaggi in cui scrittori (ma anche pittori, musicisti, e altri artisti) camminano accompagnando piccoli gruppi su percorsi a loro noti e per loro significativi, alla scoperta di un territorio da chi ne ha conoscenza diretta, e da chi vi ha tratto ispirazione per la propria arte. Un laboratorio in cammino in cui gli autori non sono guide ma interpreti del viaggio con cui entrare in relazione durante il cammino.

Puoi fare la differenza!

Immaginiamo il nostro giornale come una cassetta degli attrezzi per diventare un vero protagonista del cambiamento. Dentro ci trovi la mappa con i migliaia di progetti virtuosi, gli articoli, le video storie, i nuovi format video e tante progetti che stiamo costruendo insieme alla nostra comunità. 

Per continuare a farlo abbiamo bisogno di te.

Ti interessa questo articolo? Aiutaci a costruirne di nuovi!

Dal 2013 raccontiamo, mappiamo e mettiamo in rete chi si attiva per cambiare l’Italia, in una direzione di maggiore sostenibilità ed equità economica, sociale, ambientale e culturale. 

Lo facciamo grazie al contributo dei nostri lettori. Se ritieni che il nostro lavoro sia importante, aiutaci a costruire e diffondere un’informazione sempre più approfondita.

Dal 17 al 21 giugno Andrea Bocconi, aretino d’adozione, psicoterapeuta, autore teatrale, scrittore di viaggi e docente de La scuola del viaggio, accompagnerà un gruppo di camminatori in Casentino per approfondire i temi della scrittura di viaggio. Scrittura come approfondimento di ciò che il cammino offre, come condivisione di gruppo e restituzione finale alla comunità che ospita il viaggio. Un viaggio pensato, nelle tappe, incontri ed approfondimenti con il centro servizi dell’Ecomuseo del Casentino..

Uno sguardo sul nostro territorio da chi lo esplora per la prima volta che ne incontra gli abitanti e ne elabora la propria personale visione che è comunicazione con l’esterno e con l’interno, con ciò che si incontra e con ciò che si porta.

Vuoi cambiare la situazione
del viaggiare in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Articoli simili
Le dieci regole del camminante

Coppa Cobram: le buone notizie fanno anche ridere

L'Italia che Cambia sbarca in Sicilia!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Il crollo della natalità è davvero un problema? – #530

|

Erbe storne, la rassegna organizzata da un gruppo di teatranti per rendere omaggio alla comunità che li ha accolti

|

Seminare comunità: ecco la ricetta formativa che unisce agricoltura e abitare collaborativo

|

La Mia Banda è Pop: la devianza giovanile si combatte attraverso cura e giustizia riparativa

|

Malìa Lab: la sartoria artigianale etica di Flavia, tornata in Calabria per restare

|

Spazzamondo: anche quest’anno tornano i cittadini attivi per l’ambiente

|

In Sardegna c’è una Food Forest che riduce l’impronta ecologica facendo piantare alberi ai viaggiatori – Io Faccio Così #355

|

Emergency: “Ecco come aiutiamo la Moldavia ad accogliere i profughi ucraini”