Senza categoria
27 Mag 2016

Smart Cities Alto Piemonte: innovazione tecnologica e valorizzazione del territorio

Scritto da: Redazione

Anche Italia Che Cambia ha partecipato alla presentazione di una nuova partnership tecnologica all'interno della rete Smart Cities Alto Piemonte, che ha l'obiettivo di valorizzare il territorio attraverso la digitalizzazione e l'innovazione tecnologica, promuovendo comportamenti eco-responsabili e aumentando la consapevolezza dei cittadini.

 

I cittadini devono tornare a essere protagonisti della rinascita economica e culturale del territorio in cui vivono. È questo il presupposto da cui prende il via la rete promossa da Smart Cities Alto Piemonte, presentata a un incontro svoltosi martedì 24 maggio a Omegna, a cui era presente anche Italia Che Cambia.

 IMG_7015 (Large)

 Nello specifico, alla conferenza stampa del capoluogo piemontese è stata presentata la partnership tra Associazione Smart Cities Alto Piemonte e ON5 S.r.l., società appartenente al Gruppo Internazionale ON5 Company, che assume il ruolo di partner tecnologico nel processo di sensibilizzazione e promozione di comportamenti eco-responsabili rivolto a cittadini, scuole, imprese.

 

«Innovazione e tecnologia sono alla base della strategia di Smart Cities Alto Piemonte– dichiara Giovanni De Felice, Vice Presidente di Smart Cities Alto Piemonte – attraverso un sistema di soluzioni digitali ci poniamo l’obiettivo di creare consapevolezza nei nostri concittadini affinché con i loro gesti possano contribuire concretamente alla valorizzazione del nostro territorio». Il progetto mira, infatti, alla sensibilizzazione, informazione e realizzazione di un percorso di efficienza energetica completo e digitalizzato aperto a tutti i cittadini e alle imprese.

 

IMG_7011 

Un programma di comunicazione rivolto agli alunni delle scuole per parlare di efficienza energetica ed agire sui comportamenti oltre a soluzioni digitali capaci di accompagnare il privato e l’azienda durante l’intera catena di valore dall’audit energetico di aziende ed edifici fino all’intervento di efficienza energetica, ottimizzando l’investimento. Queste, in sintesi, le attività che l’Associazione Smart Cities Alto Piemonte intende mettere in campo con il supporto di ON5.

 

«Siamo orgogliosi di partecipare a questo ambizioso progetto – afferma Franck Bruneau, Presidente di ON5 – e ringraziamo l’Associazione Smart Cities Alto Piemonte  per la fiducia accordataci. Stiamo lavorando con grande impegno insieme per riuscire a creare le migliori condizioni per consentirci di sviluppare l’ eco-sistema di piattaforme digitali, attraverso il supporto di sponsor e partner strategici».

 

Le immagini sono di Roberto Vietti, coordinatore per il Piemonte di Italia Che Cambia.

 

IMG_6981 (Large)

IMG_6984 (Large)

IMG_7039 (Large)

 

Articoli simili
In Alto Piemonte l’enoturismo promuove il territorio tramite tecnologia blockchain
In Alto Piemonte l’enoturismo promuove il territorio tramite tecnologia blockchain

Occhio all’etichetta: 6 volte su 10 non aiuta a fare bene la differenziata
Occhio all’etichetta: 6 volte su 10 non aiuta a fare bene la differenziata

Il professore-youtuber Elia Bombardelli: “A scuola sfruttiamo i punti di forza del digitale”
Il professore-youtuber Elia Bombardelli: “A scuola sfruttiamo i punti di forza del digitale”

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Negozio Leggero, dove fare la spesa alla spina per un nuovo commercio di vicinato

|

Il passo della sosta: quando la vita rinasce mentre si siede su una panchina

|

EcoPlanner, eventi green perché a festeggiare sia anche la Terra

|

Siamo alla frutta: la natura non è una catena di montaggio!

|

Abusi edilizi: ecco cosa sta succedendo in Sicilia

|

Giufà come Godot: gli attori scendono dal palco e diventano attivisti

|

Orsigna Arum Festival: ritroviamoci nel bosco per rigenerare noi stessi e gli altri