24 Ago 2016

Masseto: la riscoperta di un tesoro archeologico

Scritto da: Daniela Bartolini

Eco camminata gratuita sabato 27 agosto con visita guidata all'area archeologica e presentazione del nuovo materiale informativo

Continuano gli eventi della Valle Sacra degli Etruschi per le celebrazioni etrusche 2016 promosse dalla Regione Toscana.

Sabato 27 a Masseto, nella frazione di Ama nel Comune di Pratovecchio Stia, si terrà la prossima iniziativa che porterà alla scoperta di un vero e proprio tesoro archeologico, sconosciuto ai più ma ben visibile e facilmente accessibile.

Il sito, oggetto di scavi fra il 1985 e il 2001 e i cui reperti sono esposti al Museo Archeologico del Casentino, presenta le tracce di un abitato e i resti dell’unica tomba a camera etrusca finora rinvenuta in Casentino.
Sarà possibile raggiungere il sito attraverso una eco-camminata di circa 5 km accompagnata da una guida abilitata e da due asinelli. Il ritrovo e la partenza della camminata saranno presso la sede del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi in piazza Jacopo Landino a Pratovecchio, alle ore 16.
Per chi volesse partecipare solo alla visita guidata al sito, prevista per le ore 18.00 a cura del personale del Museo Archeologico del Casentino, sarà possibile raggiungerlo in auto lasciando il mezzo nel parcheggio subito dopo la chiesa Ama.

La partecipazione all’evento è gratuita, per la camminata è gradita la prenotazione. Nell’occasione verrà presentato il nuovo materiale informativo e la nuova pannellistica del sito.
Per info e prenotazioni è possibile contattare lo 0575-595486, il 349-3444742 o il 3200676766 o scrivere a info@arcamuseocasentino.it

Vorresti leggere più contenuti come questo? 

Articoli come quello che hai appena letto sono gratuiti e aperti, perché crediamo che tutti abbiano il diritto di rimanere informati. Per questo abbiamo scelto di non nascondere i nostri contenuti dietro paywall, né di accettare contributi da partiti o aziende compromesse. Per continuare a farlo abbiamo bisogno del tuo contributo. Fai la tua parte, aiutaci a costruire un’informazione sempre più approfondita.

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un'informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Vuoi cambiare la situazione
del viaggiare in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Articoli simili
Parte da Bologna il Festival del Turismo responsabile

10 modi per viaggiare nell'Italia che Cambia, una guida estiva semiseria

L'Italia che Cambia in Video!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Giornalista, un mestiere pericoloso – #523

|

Una chitarra e zaino in spalla: il viaggio di Mosè, giovane musicista che promuove il cammino lento

|

MigrArt, sette anni di migrazioni raccontate da un collettivo artistico

|

Quanto conta la salute? La storia di BB ce lo insegna

|

La morte di Shireen e un conflitto che sembra un labirinto senza vie d’uscita

|

Spiegare la guerra ai bambini: c’è un modo giusto per farlo?

|

Facciamo il sapone, il libro che spiega l’autoproduzione ai più piccoli

|

La storia di Mathias, il contadino che ha guidato la sua gente nella battaglia contro una multinazionale