21 Nov 2016

Aspettando il Natale a Montemignaio

Scritto da: Daniela Bartolini

A Montemignaio, il più piccolo Comune del Casentino, arriva la terza edizione di “Aspettando il Natale“: mercato a km 0, spettacoli, rievocazioni storiche, letture, laboratori e tanto altro per entrare nell'atmosfera del Natale e conoscere tradizioni e tipicità del territorio.

Inizia sabato 26 novembre alle ore 14 la festa che anima il paese dell’albero di Natale, con il Mercato a km zero: 80 espositori di prodotti locali, enogastronomici e artigianali da tutta la Toscana, accompagnato da dimostrazioni, musica e letture.

Durante tutto il pomeriggio, dalle 14 alle 19, la Compagnia della Gorga Nera prorterà arcieri e antichi mestieri in zona Molino mentre la Compagnia del Drago Verde metterà in scena duelli medievali. Alle ore 15 presso il forno comunitario in località Castello, sarà protagonista il rito del pane con dimostrazione di preparazione e cottura tradizionale. A seguire “Parole di Pane”: letture interpretate dalla compagnia “I Folgorati“. Alle 16 altro momento dedicato alla tradizione gastronomica con la dimostrazione della preparazione della “pulenda” di castagne nel paiolo di rame alla montemignaiese mentre alle 16,30 concerto del Coro Universitario di Firenze nella Pieve romanica.

Domenica 27 la mostra mercato sarà aperta dalle 9 e arricchita dalla rappresentazione del presepe vivente nel borgo medievale con la Compagnia di Londa. Nel pomeriggio si alterneranno anche arcieri medievali, dimostrazioni di antichi mestieri, scherma e duelli. Alle 16,30 nella cisterna medievale andrà in scena lo spettacolo “Leggende, dicerie e superstizioni… in Casentino” a cura della compagnia teatrale Zeno, sempre nella cisterna, dalle 16 alle 18, si terrà un laboratorio di araldica. Alle 16,30 esibizione del Coro Saint Mery Gospel Choir nella Pieve Romanica.

Per tutta la durata della manifestazione saranno aperti e visitabili il mulino ad acqua con macina in pietra, il seccatoio allestito con legname e castagne, la carbonaia di Montemignaio, una mostra pomologica sulla frutta tipica del Casentino ed una mostra fotografica sulla storia di Montemignaio e della sua Comunità.
Per bambini e famiglie, sarà possibile percorrere le vie del paese a cavallo o a dorso d’asino, ed assistere alla declamazione di alcuni canti della Divina Commedia da parte dello “Spirito di Dante Alighieri”, nei punti più suggestivi di Montemignaio.

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Breakeless club: vecchie biciclette tornano a nuova vita grazie al riciclo creativo
Breakeless club: vecchie biciclette tornano a nuova vita grazie al riciclo creativo

Suolo Urbano, a Modica un evento per parlare di sostenibilità e consumo di suolo
Suolo Urbano, a Modica un evento per parlare di sostenibilità e consumo di suolo

Lo scambio come chiave di lettura del presente: l’esperienza di un piccolo mercatino dell’usato a Levanto
Lo scambio come chiave di lettura del presente: l’esperienza di un piccolo mercatino dell’usato a Levanto

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Il problema della siccità non è scomparso – #661

|

Dalla sintesi fra oriente e occidente alla rivoluzione dell’educazione: il futuro secondo Sujith Ravindran – Meme! #43

|

“Ci siamo trasferiti in montagna e ora cerchiamo persone per costituire una cooperativa di comunità”

|

Senza sbarre: un’alternativa al carcere è possibile

|

4 cose da fare se si trova una baby tartaruga marina spiaggiata

|

Stato Bradipo: nell’era della fast fashion, un progetto di moda lenta, etica ed ecologica

|

Associazione vittime dell’uranio impoverito: “Con le esercitazioni Nato in Sardegna è in atto un massacro”

|

Dall’Australia a Mussomeli. Danny McCubbin con The Good Kitchen prepara pasti gratis per chi ne ha bisogno