24 Feb 2017

Treedom, piantare o donare un albero con un click

Scritto da: Paolo Cignini

Una piattaforma web fondata da due italiani che permette di piantare alberi e di rimanere aggiornati sulla loro crescita, di misurare le proprie emissioni e di aiutare i contadini e le imprese locali dei territori in Italia, America Latina e Africa.

“Il bello di Treedom è che, ovunque tu sia, puoi piantare un albero con un semplice click. Un contadino se ne prenderà cura, lo fotograferà e ti ringrazierà dei suoi frutti”.

Treedom è una piattaforma web italiana fondata nel 2010 da Federico Garcea e Tommaso Speroni e permette di piantare un albero a distanza e seguirlo online. Ogni albero viene geolocalizzato e visualizzato su una mappa all’interno del sito di Treedom, da dove si può vederlo crescere grazie al lavoro dello staff di Treedom che periodicamente lo fotografa e aggiorna la pagina dell’utente.

forrest-for-the-trees

Si possono piantare varie specie di alberi, dal Barbados Nuit del Malawi, passando dal Limone italiano fino al Beechwood in Senegal, solo per fare pochi esempi: i prezzi vanno dai 5,90 fino ai 29,90 euro. Gli alberi vengono piantati sempre da chi ha bisogno dei loro frutti, ossia cooperative locali o contadini che si occupano di piantare l’albero per la propria autosufficienza alimentare oppure per lo sviluppo di imprese del territorio.

Lo scopo di questa iniziativa è anche far riflettere sul nostro impatto ambientale: con un apposito calcolatore presente sul sito possiamo calcolare quanta Co2 emettiamo durante la nostra giornata e quanto riusciamo a compensare le nostre emissioni piantando un albero.  Oltre ai privati, c’è anche la possibilità per le aziende di avere alcune soluzioni ideali per raggiungere gli obiettivi di responsabilità sociale.

12274579_10153309692002309_4917829983495216227_n

L’idea di Treedom è nata dall’esperienza dei due fondatori, Federico Garcea e Tommaso Speroni, in un progetto di cooperazione in Camerun: si erano infatti resi conto di quanto l’emergenza deforestazione  fosse reale in quel paese. Oggi grazie al loro lavoro e a quello di altre diciassette persone del team di Treedom, dal 2010 sono stati piantati duecentonovantamila alberi in Africa, America Latina e Italia. Grazie a questo modello di business, Treedom è una Benefit Corporation certificata dal 2014.

Non ci resta che andare sul sito di Treedom ed esplorare le varie possibilità offerte: ricordandoci che “c’è un eschimese in mezzo ai ghiacci, un beduino in pieno deserto e un polinesiano in alto mare. Tutti e tre stanno piantando un albero. La mission di Treedom è far sì che questa non sia una barzelletta.”

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Alla chiusura della stagione di caccia il WWF lancia l’allarme su morti e feriti
Alla chiusura della stagione di caccia il WWF lancia l’allarme su morti e feriti

A Mascalucia, gli Amici del Bosco Ceraulo insieme per proteggere e restituire l’area verde alla città
A Mascalucia, gli Amici del Bosco Ceraulo insieme per proteggere e restituire l’area verde alla città

Monte San Primo: i cittadini si mobilitano per salvare la montagna dal business del turismo
Monte San Primo: i cittadini si mobilitano per salvare la montagna dal business del turismo

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Le conseguenze del tremendo terremoto in Siria e Turchia – #665

|

La Tintoria di Quaregna: quando la tintura naturale trasforma la moda etica – Io Faccio Così #354

|

Destinazione Umana: dall’ispirazione ai viaggi lenti, ecco come cambia (in meglio) il turismo

|

Selvatica, il progetto di Lenor e Marco per far conoscere i benefici dei fermentati

|

I giovani ecologisti della Repubblica Democratica del Congo che proteggono la foresta

|

Autosufficienza Live: come vivere una vita autentica e indipendente

|

Alla chiusura della stagione di caccia il WWF lancia l’allarme su morti e feriti

|

L’effetto biofilia nell’educazione esperienziale, per riavvicinarci al selvatico e alla natura