Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
21 Apr 2017

Ritorna l’OIFF TURIN CINEFEST, giunto alla sua quarta edizione

Scritto da: Roberto Vietti

Giovedì 4 maggio dalle 10.30 presso il Cinema Classico a Torino in scena la quarta edizione di OIFF Turin Cinefest, ideato da Mauro Russo e realizzato dall’Associazione ArtInMovimento

TORINO – Manca poco alla kermesse della 4ª edizione di OIFF TURIN CINEFEST. Il festival del cinema indipendente, ideato qualche anno fa dal regista Mauro Russo Rouge e organizzato dall’associazione ArtInMovimento, approderà giovedì 4 maggio al Cinema Classico di Torino, sito in piazza Vittorio Veneto, 5.

Una giornata ricca di film di provenienza internazionale. Si comincerà alle ore 10.30 per proseguire fino alle 00.30 circa.
Tra i film in proiezione “Journey to the mother” del regista russo Mikhail Kosyrev-Nesterov, presente in sala. Forse sarà accompagnato dalla protagonista Adèle Exarchopoulos, trionfatrice a Cannes con “La vita di Adele”.

Dall’Australia un lungometraggio di oltre 90 minuti completamente privo di dialoghi, ma di un’intensità straordinaria. Si tratta di “Shotgun” di Paddy Jessop, film selezionato al Melbourne Underground Film Festival e allo scorso Filmmaker Day di Marzo a Torino dove ricevette una menzione speciale.

È inoltre previsto l’arrivo a Torino del regista Simone Manetti, autore del documentario “Ciao amore, vado a combattere”, la storia vera di Chantal Ughi, ex modella e attrice, ora combattente, più volte campionessa del mondo di Muay Thai.

Dalla Germania “He and she” un cortometraggio di 16 minuti del regista Marco Gadge. È girato in un unico intero piano sequenza con spostamenti importanti di attori e messinscena.

Dalla Spagna “Cuerdas” di Pedro Solís García, un delicato cortometraggio sulla disabilità e sulla spontanea inclusività dei bambini.
L’ingresso al pubblico è gratuito ed è possibile prenotare il posto in sala sul sito ufficiale EVENBRITE a questo indirizzo.

“Abbiamo deciso di realizzare questa kermesse dal vivo per poter avvicinare i film e gli autori al nostro pubblico, per dare la possibilità ad alcune interessanti pellicole di accedere al grande schermo. Stiamo offrendo così una bella vetrina alle notevoli espressioni di cinema indipendente sparse per il mondo, dato anche il valore simbolico di Torino come sede riconosciuta per la produzione e la diffusione della settimana arte. L’investimento in questo progetto è stato importante ma i risconti in termini di interesse da parte degli spettatori sembra ripagarci”, afferma il direttore artistico Mauro Russo Rouge.

“Il centro di Torino rappresenta la location migliore che la kermesse avrebbe potuto avere. Il cinema Classico con la sua storia e la sua programmazione così ricercata è sicuramente la più idonea sede per questa edizione dal vivo di OIFF Turin Cinefest. La programmazione è realmente ricca e la qualità dei film scelti è veramente alta”, riporta Annunziato Gentiluomo, presidente dell’Associazione ArtInMovimento.

Il festival ha come media partner le testate giornalistiche ArtInMovimento Magazine e Italia Che Cambia.

Per ulteriori informazioni si può visitare il sito ufficiale www.oiff-cinefest.com e la pagina Facebook.

DAL COMUNICATO STAMPA DI ARTINMOVIMENTO

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

La crisi del petrolio e la potenza degli oceani – Io Non Mi Rassegno #110

|

Stop agli attendismi: d’inquinamento e di traffico si muore!

|

Un modello di produzione e distribuzione alimentare sostenibile e resiliente

|

Coronavirus e sostegno economico a lavoratori, stagisti e imprese: facciamo il punto!

|

“La salute non è in vendita”: sei richieste per salvare la sanità pubblica

|

“La condivisione ci salverà!”: Gabriele e tutti i volontari dell’emergenza coronavirus

|

Una app per rimettere in pista le piccole botteghe verso una nuova economia

|

Ashoka: la rete degli imprenditori sociali che stanno trasformando il mondo – Io faccio così #285

Copy link
Powered by Social Snap