5 Giu 2017

Mollare tutto e partire: storie di viaggi intorno al mondo

Scritto da: Elena Risi

A piedi o in bicicletta, soli o in compagnia. Sono tante le persone che decidono di mettersi in viaggio, per inseguire i propri sogni, scoprire nuovi mondi, assaggiare la vita nella sua essenza. In occasione della nostra campagna dedicata al turismo, vi riproponiamo alcune esperienze di viaggio che vi abbiamo raccontato in questi anni.

Sì, viaggiare. E con l’estate alle porte siamo già tutti con la testa in vacanza. Non servono per forza tanti soldi, basta essere determinati a partire, con la volontà – prima di tutto – di vivere un’Esperienza. Spunti e idee non mancano. Ve ne proponiamo (o riproponiamo) qualcuna, a cominciare dal mezzo di trasporto più facile da prendere: le nostre gambe. Ce ne sono di viaggiatori che hanno fatto delle lunghe passeggiate il proprio tratto distintivo.

 

Darinka Montico

Darinka Montico


Tra questi vi è Darinka Montico che ha attraversato l’Italia a piedi, senza soldi, alla ricerca dei sogni delle persone. Ha fatto della lentezza, caratteristica che sempre le avevano rimproverato, il suo cavallo di battaglia e ha percorso il Paese da nord a sud, cercando ospitalità con il couchsurfing o fermandosi da chi conosceva lungo la strada. Dopo il suo WalkaboutItalia, Darinka ha deciso di ripartire: è iniziato così il suo “The never ending road”, un viaggio in bici intorno al mondo, attraversando gli oceani in barca a vela.

[av_button_big label=’SCOPRI COME VIAGGIARE IN UN MO(N)DO DIVERSO!’ description_pos=’below’ link=’manually,https://www.italiachecambia.org/viaggia-mondo-diverso/?utm_source=website&utm_medium=hp%20icc%20bottone&utm_campaign=viaggiare&utm_content=hp_icc_bottone_hp_campagna’ link_target=’_blank’ icon_select=’no’ icon=’ue800′ font=’entypo-fontello’ custom_font=’#ffffff’ color=’theme-color’ custom_bg=’#444444′ color_hover=’theme-color-subtle’ custom_bg_hover=’#444444′][/av_button_big]

Se i piedi sono ottimi compagni di viaggio, da non sottovalutare è infatti anche la bicicletta. Chiedetelo ai Cyclolenti che, partiti circa tre anni fa, sulle due ruote stanno attraversando il mondo intero dall’Europa all’Asia, tra fattorie biologiche, eco-villaggi e tanto altro. “Un viaggio per inseguire i nostri sogni, nutrire lo spirito, assaggiare la vita nella sua essenza. Vogliamo scoprire il Mondo, mescolarci tra la gente, osservare modelli di vita diversi da quelli in cui siamo cresciuti. La frenesia, le ansie, le contraddizioni della società capitalista che sottrae tempo al sé, all’otium, ci spingono a rallentare, a cercare ritmi più vicini alla natura, a noi stessi”.

 

Tiphaine e Marco, i CycloLenti da tre anni in giro per il mondo

Tiphaine e Marco, i CycloLenti da tre anni in giro per il mondo


E di due ruote in due ruote non ci dimentichiamo della vespa (o motorino). Giorgio Bettinelli, attore, musicista e scrittore Italiano, è diventato famoso soprattutto per i suoi viaggi intorno al mondo, affrontati sempre in sella ad una Vespa. Oggi c’è chi vuole riscoprirne le esperienze, sviluppando un film biografico su di lui e ristampando il suo libro fotografico. Il crowdfunding per questo progetto si è appena concluso con successo per cui avremo modo in seguito di ispirarci, ripercorrendo le sue avventure.

 

Viaggiando si impara, viaggiando si vive. Ne è convinto Carlo Taglia, giovane torinese che a vent’anni ha deciso di realizzare il suo sogno di girare il mondo. 95450 Km, 528 giorni, 24 nazioni: senza utilizzare aerei: Carlo attraversato tutto il nostro pianeta via terra e via mare senza utilizzare aerei. Da allora non si è più fermato. Perché? “Da quando ho iniziato a viaggiare ho iniziato a vivere”, ci ha raccontato.

 

Carlo Taglia, il giovane torinese che ha fatto il giro del mondo senza prendere aerei

Carlo Taglia, il giovane torinese che ha fatto il giro del mondo senza prendere aerei


Che sia a piedi o in bicicletta, in vespa o barca a vela, l’importante è iniziare a realizzare i propri sogni. Partiamo e andiamo.

 

[av_button_big label=’SCOPRI COME VIAGGIARE IN UN MO(N)DO DIVERSO!’ description_pos=’below’ link=’manually,https://www.italiachecambia.org/viaggia-mondo-diverso/?utm_source=website&utm_medium=hp%20icc%20bottone&utm_campaign=viaggiare&utm_content=hp_icc_bottone_hp_campagna’ link_target=’_blank’ icon_select=’no’ icon=’ue800′ font=’entypo-fontello’ custom_font=’#ffffff’ color=’theme-color’ custom_bg=’#444444′ color_hover=’theme-color-subtle’ custom_bg_hover=’#444444′][/av_button_big]

 

 

Articoli simili
La storia di Francesco, la guida ambientale che tesse relazioni e comunità
La storia di Francesco, la guida ambientale che tesse relazioni e comunità

Il passo della sosta: quando la vita rinasce mentre si siede su una panchina
Il passo della sosta: quando la vita rinasce mentre si siede su una panchina

Nicola: “In Africa ho scoperto che la bici è il mezzo migliore per esplorare un territorio”
Nicola: “In Africa ho scoperto che la bici è il mezzo migliore per esplorare un territorio”

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Sea-ty e le reti fantasma: “Liberiamo i fondali dalle attrezzature da pesca abbandonate”

|

Nasce il Badante agricolo di comunità che aiuta le persone anziane nella cura dell’orto

|

L’apprendimento non va in vacanza: cronaca di un’estate da homeschooler

|

Caltanissetta ricorda i “carusi di Sicilia”, i piccoli schiavi delle miniere di zolfo

|

Paolo Rumiz: i viaggi e la riscoperta dei monti naviganti

|

Sensuability: per uscire vivi, gioiosi e gaudenti dalla morsa dei tabù – Amore Che Cambia #18

|

Alla facoltà di infermieristica gli studenti imparano la gentilezza