Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
17 Apr 2018

Vostok100k: un vecchio camper a caccia di storie straordinarie

Scritto da: Elena Risi

In viaggio a bordo di un vecchio camper per cercare, scoprire e raccontare storie legate a vecchi saperi, luoghi nascosti, vite di donne e uomini. Considerati i punti in comune, Lorenzo Scaraggi ed il suo Vostok100k non potevano non incrociare il sentiero percorso da Italia che Cambia e decidere di fare insieme un pezzo di strada.

Un videoreporter, un vecchio camper dell’82, tanti luoghi da raccontare: in una parola Vostok100k, fedele mezzo di viaggio e blog di Lorenzo Scaraggi.

 

L’idea di Vostok, dal nome della navicella che ha portato oltre l’atmosfera terrestre Yuri Gagarin, nasce cinque anni fa sotto il cielo stellato del Sahara dove Lorenzo si trovava insieme a un suo amico fraterno. “Al ritorno compriamo un camper e facciamone la nostra redazione mobile!”. L’intuizione arriva come un’illuminazione.

 

Ed è proprio quello che fanno tornati a casa, acquistano un vecchio camper e iniziano a viaggiare per tutta Europa, dall’Anatolia a Capo Nord, raccontando le storie esattamente dove nascono. Poi – come accade anche nei migliori equipaggi – le strade dei due amici si dividono. Ma l’avventura di Lorenzo continua, ora come viaggiatore solitario, perché ogni realtà merita di essere raccontata da vicino. È un viaggio lento, massimo 70 chilometri orari, perché solo camminando lentamente e percorrendo strade secondarie, si raccontano al meglio le esperienze e si fanno incontri inaspettati.

vostok100k

“Capita troppo spesso che conoscenze straordinarie vengano dimenticate – spiega Lorenzo parlando del suo progetto –  conoscenze che parlano di antiche usanze, di luoghi nascosti o delle vite degli uomini: cercarle, scoprirle e raccontarle è la mia missione, quella del narratore”.

 

I percorsi nascono spesso “dal basso”. Grazie alla rete Lorenzo può condividere gli obiettivi dei suoi viaggi per ricevere i suggerimenti della community e tracciare in tempo reale una rotta basata sui consigli di followers e amici.

 

Tra le avventure più recenti quella di “South Cultural Routes”, un viaggio partecipato che ha appassionato una community di oltre 10 mila persone, voluto dal MIBACT per raccontare i ricchissimi percorsi culturali del Sud Italia attraverso 5 regioni (Puglia, Basilicata, Molise, Campania e Calabria) . “Del mio Sud mi ha impressionato la grandissima ricchezza di questi luoghi – racconta Lorenzo – e la grossa responsabilità di noi narratori. Perché è anche attraverso la narrazione che riusciamo a preservare l’immenso patrimonio culturale di luoghi e persone”.

vostok100k-scaraggi

Come metafora di questo concetto porta a esempio un’antica usanza dei pastori calabresi che intagliano un flauto dalla corteccia degli alberi. Nel giro di una settimana la corteccia si secca e si sgretola, per questo i pastori lo chiamano il “flauto effimero”. Immaginate la sapienza millenaria che c’è dietro una tradizione simile! Ebbene, come il “flauto effimero”, anche il nostro patrimonio culturale rischia di sgretolarsi.

 

Vostok100k è un progetto in continua evoluzione, nato dalla passione per il racconto, la fotografia e il video, che anno dopo anno prende direzioni diverse e assume contorni inaspettati.

 

Nel corso del suo lungo pellegrinare Lorenzo ha incontrato anche noi di Italia che Cambia e ne è nata subito una comunanza di intenti. “Spesso quando conoscevo i protagonisti delle mie storie – ricorda – mi parlavano della vostra redazione raccontandomi di profonde similitudini e di obiettivi comuni”.

 

Così nasce da oggi un nuovo intreccio di storie, le nostre e le vostre.

 

Qui il canale youtube di Vostok100k, qui il sito e qui puoi seguire la pagina Instagram.

 

 

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Un po’ di aggiornamenti sul covid nel mondo – Io Non Mi Rassegno #175

|

Sei anni di energia rinnovabile, etica, sostenibile: ènostra festeggia con sconti e promozioni

|

Le erbe spontanee: una ricchezza da riscoprire e tutelare

|

Nel borgo di montagna arriva una “scuola ispirazionale” per combattere lo spopolamento

|

Con Junker app i rifiuti si riconoscono (anche) grazie all’intelligenza artificiale

|

Può esistere una lobby buona?

|

Integrazione e solidarietà nel cuore di Ballarò

|

The Honey bar, qualcosa di nuovo ronza nel centro di Genova