Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
25 Mag 2018

Parte da Bologna il Festival del Turismo responsabile

Scritto da: Redazione

Italia che Cambia è tra i mediapartner di IT.A.CÀ, primo e unico festival italiano del turismo responsabile, che quest’anno partirà da Bologna con un fitto calendario di eventi previsti per il 26 e 27 maggio. In programma per il primo weekend vi sono itinerari a piedi o a pedali, laboratori, viaggi reali o fotografati.

Continua dalle Serre dei Giardini Margherita, il primo weekend di IT.A.CÀ – Migranti e Viaggiatori, festival di Turismo Responsabile che quest’anno lancia il suo decennale allargando gli orizzonti a 14 territori italiani in una staffetta emozionante che partendo da Bologna, passa dai Monti Dauni e dal Parco Nazionale di quelli Sibillini, snodandosi dal Gran Sasso al Salento e coinvolgendo le città di Rimini, Reggio Emilia, Parma, Napoli, Ferrara, Pavia e Ravenna, fino ai territori del Trentino e del Monferrato.

Serre dei giardini margherita

Serre dei giardini margherita

Un viaggio fra sirene e ciclopi come quello di Ulisse? Non proprio, ma comunque intenso ed emozionante fra centinaia di appuntamenti incentrati su valorizzazione paesaggistica, itinerari a piedi e a pedali, accessibilità universale, rigenerazione urbana, promozione culturale, migrazioni, innovazione green e turismo slow.

Vuoi cambiare la situazione
del viaggiare in italia?

ATTIVATI

 

Sabato 26 maggio alle ore 10.00, si parte con il seminario sugli impatti del turismo di massa a cura di AITR – Associazione Italiana Turismo Responsabile. Oggi l’Overtourism è uno dei temi maggiormente dibattuti in merito al turismo. La necessità di una destinazione sostenibile ci riporta con urgenza alla definizione di idee e progetti che possano dare respiro sia ai cittadini che ai turisti, suscitando una riflessione sul tema.

 

Dalle ore 16.00, il pomeriggio prosegue sul binomio turismo e migrazioni con un seminario sui fattori chiave che ostacolano o favoriscono lo sviluppo imprenditoriale fra i migranti e a seguire (ore 17.30), la presentazione del libro “Appennino atto d’amore”: un’avvincente traversata lungo la spina dorsale dell’Italia, da Nord a Sud, nello splendore delle terre alte, raccontate da uno dei maggiori esperti di “Cammini” in Italia, Paolo Piacentini in dialogo con Wu Ming 2.

 

Il confronto continuerà con un altro seminario sull’inclusione sociale e la sostenibilità alle ore 18.00, durante il quale ci si potranno scambiare idee su nuove forme di sviluppo turistico sostenibile: dalla promozione del territorio all’integrazione fra cittadini e turisti, secondo principi di equità e responsabilità. Il sabato si chiuderà in musica con la presentazione del progetto Insieme danzando, donne migranti e non (ore 19.30), la successiva video installazione SenBazuru delle ore 20.30 e a seguire, il concerto Wabi Sali live in un viaggio musicale tra India, Vietnam, Pakistan, Cina, Laos e Cambogia.

Serre dei giardini margherita1

E mentre il pomeriggio alle Serre sarà improntato sulla sostenibilità, al Foyer Respighi del Teatro Comunale, alle ore 18.00 si terrà il workshop I Fantastici 5 sensi: abbattere barriere fisiche, dedicato a tutti gli host bolognesi alla scoperta della migliore ospitalità domestica, affinché diventi accessibile e inclusiva anche per tutti quei viaggiatori con disabilità motoria, sordi, ciechi o ipovedenti. Durante l’incontro, un gruppo di formatori disabili mostrerà ai partecipanti come azzerare barriere e distanze tra mondi distinti con pochi semplici suggerimenti.

 

Il progetto rientra nello sviluppo e lancio della piattaforma web IT.A.CÀccessibile, in collaborazione con una rete di associazioni e aziende che operano nell’ambito della disabilità. Il secondo e ultimo incontro è previsto il giorno dopo alle ore 15.00 (Serre dei Giardini Margherita).

 

La programmazione del festival per domenica 27 maggio, si riconferma nella suggestiva cornice delle Serre con il tema dell’accessibilità’, principale focus della giornata. Le ore 16.00, segnano il momento laboratoriale: uno per bambini che potranno “giocare” con alcune canzoni della tradizione africana sub-sahariana, cantando, ballando ed esplorando le sonorità di alcuni strumenti tradizionali; l’altro di balli saltati dell’Appennino, a cura di Girobussola che per la prima volta in Italia, proverà ad insegnarli a persone con disabilità visiva.

 

Il pomeriggio continua alle ore 17.00 con la proiezione di Anche agli Dei piace Giallo di Amador Perez Rico e Marco Scarabelli. Un documentario nato dalla campagna di sensibilizzazione #YellowTheWorld, ingiallire il mondo e nel quale un gruppo di camminatori con diverse disabilità visive, provenienti da tutta Europa, camminano per sette giorni da piazza Maggiore a Piazza della Signoria. A seguire, le presentazioni dei libri “Viaggio all’Eden. Da Milano a Kathmandu” di Emanuele Giordana e “Bologna insolita e segreta” di Davide Daghia. Il concerto di Mediterranean Ensemble live delle ore 20.00, chiuderà la serata.

Anche agli dei piace giallo

E nella programmazione di questo densissimo decennale c’è spazio anche per gli amanti di viaggi, attraverso i moltissimi itinerari a piedi e a pedali, dentro e fuori porta. Tante le proposte: percorsi organizzati, free walking tour, escursioni avventurose per assaporare il fascino al tramonto dei colli bolognesi, tour “App” con caccia al tesoro, passeggiate di gruppo alla scoperta cittadina di quartieri periferici, pedalate notturne, racconti storici per ripercorrere e ricordare la strada che portava alla “spiaggia dei bolognesi”.

 

Ma anche viaggi in immagini: esposizioni fotografiche come espressioni del sentimento di un tempo, di un luogo. Reportage che colgono lo spirito di un luogo, le sue abitudini culturali. Vere riproduzioni naturali di uno scenario, di una terra, della sua gente per indurre lo spettatore ad una riflessione o ad una semplice emozione. Le fotografie a volte, ci trasportano in mondi così lontani da non sembrare quasi reali. IT.A.CÀ mette in programma quest’anno una rosa di esposizioni fra gallerie cittadine dal 23 al 27 maggio, dove lo spettatore ha solo l’imbarazzo della scelta.

 

La settimana di eventi, dal 28 maggio al 1° giugno, proseguirà con convegni e seminari distribuiti a macchia d’olio fra le sale del MaMbo, di Palazzo Malvezzi, Loft Kinodromo, Salone Marescotti – Dipartimento delle Arti, Mercato Sonato, Piazza Verdi e Velostazione Dynamo. In quest’ultima sede, il 29 maggio alle ore 20.00, segnaliamo la presentazione del libro “L’Italia Selvaggia” di Elisa Nicoli, nel dialogo fra il coautore Enrico De Luca e Simona Tedesco, direttore Dove. Emanuela Minasola e Sonia Bregoli (co-direttrice di IT.A.CÀ) chiuderanno la serata con il lancio del progetto fuori Rotta e la proiezione de I sogni del lago salato di Andrea Segre.

 

Scarica il programma IT.A.CA’ 2018

 

 

#IoNonMiRassegno 17/1/2020

|

Gli allenatori di Laureus: “Lo sport educa alla passione”

|

Tamera, l’ecovillaggio in Portogallo che sperimenta una Terra Nova

|

Assicurazione etica: la proposta di CAES rivolta agli under 35

|

La Scuola italiana di Arte del Processo e Democrazia Profonda

|

Borgopo’: “Così ho fatto rinascere la libreria che amavo da bambina”

|

La Vita al Centro, la scuola parentale immersa nel verde – Io faccio così #275

|

Womanboss Academy: quattro storie di fioritura

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l'editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.