25 Lug 2018

“Grufolo”, la nuova mascotte dell’Ecomuseo del Casentino

Una nuova figura si aggira da quest’estate per i borghi ed i boschi del Casentino: è “Grufolo”, la nuova simpatica mascotte dell’Ecomuseo, nato dal coinvolgimento dei giovani del territorio nella valorizzazione sociale, culturale ed economica della valle.

Grufolo” è un cinghialetto dall’aspetto vivace e accattivante nato nell’ambito dei percorsi di “Casentino Re-Generation”, svolti con i giovani del territorio e facilitati da CodesignToscana.

“Nei mesi scorsi – dice Eleonora Ducci, Sindaco di Talla e assessora all’Ecomuseo presso l’unione dei Comuni Montani del Casentino – è stato sviluppato attraverso una serie di incontri con i giovani della vallata il progetto “Valore museo”, promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze – PGM Piccoli Grandi Musei; l’iniziativa ha coinvolto vari ragazzi e ragazze di tutti i paesi della vallata in una serie di proposte e progetti intorno alle attività dell’Ecomuseo. L’obiettivo centrale è stato quello di costruire e implementare le relazioni tra i ragazzi ed il territorio che abitano, rendendoli protagonisti della sua valorizzazione sociale, culturale ed economica”.

Dopo una prima fase, volta a raccogliere con interviste le impressioni e le aspettative dei giovani, è stato organizzato un workshop di tre giornate, “In cui i ragazzi sono stati coinvolti a progettare soluzioni legate alle problematiche emerse durante le interviste e approfondirle tramite gli strumenti del service design; questo con l’obiettivo di avvicinare i ragazzi al patrimonio culturale e sociale del territorio proponendo loro un’esperienza di accrescimento della consapevolezza nella loro possibilità di cambiare le cose attraverso la ricerca di opportunità imprenditoriali, di valorizzazione del genius loci under 35 e formazione sul tema della comunicazione culturale. Per questo sono stati creati tre tavoli di lavoro, e proprio in questi ha preso vita grazie alle abili mani di un’artista casentinese, la mascotte Grufolo, che accompagnerà turisti, villeggianti e gli stessi Casentinesi da ora in avanti alla scoperta dei luoghi e delle tante persone della grande “famiglia” dell’Ecomuseo del Casentino.

Il prossimo progetto potrebbe essere il tuo!

Ogni giorno parliamo di uno dei migliaia di progetti che costellano il nostro paese. Vorremmo raccontarne sempre di più, mappare tutte le realtà virtuose, e magari anche la tua, ma per farlo abbiamo bisogno che ognuno faccia la sua parte.

Puoi fare la differenza!

Immaginiamo il nostro giornale come una cassetta degli attrezzi per diventare un vero protagonista del cambiamento. Dentro ci trovi la mappa con i migliaia di progetti virtuosi, gli articoli, le video storie, i nuovi format video e tante progetti che stiamo costruendo insieme alla nostra comunità. 

Per continuare a farlo abbiamo bisogno di te.

Articoli simili
Pistoletto racconta la mostra “Comunicazione. Le porte di Cittadellarte”

Convegno sull’Amore a Romena

Un viaggio intorno al mondo con Steve McCurry

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Le contraddizioni della transizione ecologica nella voce degli indigeni – #418

|

Migliaia di partecipanti e un manifesto del turismo responsabile: ecco IT.A.CÀ 2021

|

Avete passato un buon Black Friday? Ecco a cosa è servita la vostra “felicità”

|

SUQ, il bazar dei popoli dove l’arte si intreccia con le culture del mondo – #10

|

Mondeggi, la fattoria senza padroni, chiama a raccolta il mondo della permacultura per riprogettarsi

|

Il diritto dei bambini all’aria pulita: le strade scolastiche come antidoto a traffico e inquinamento

|

Fuga dalla città. Una seconda vita sulle colline piacentine

|

Assamil: una delle comunità più giovani d’Italia cresce e cerca una nuova casa