Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
27 Dic 2018

Mangia Mindfulness, vivi Mindfulness

Esiste una connessione chiara tra il modo in cui mangiamo e il modo in cui viviamo, e viceversa. Mangiare consapevolmente, riempire i nostri pasti di presenza, ci aiuta a vivere con più consapevolezza. Una semplice tecnica per prendere contatto con questa azione essenziale all’esistenza. Da fare anche a Natale!

Attraverso questa pratica Mindfulness orientata all’alimentazione, ti invitiamo a masticare con consapevolezza. Di solito mastichiamo frettolosamente, o addirittura trangugiamo, il cibo che mettiamo in bocca. In questo modo, mangiamo senza mettere presenza da parte nostra in questo importante atto che ripetiamo più volte durante ogni giorno della nostra vita.

cuisine-2248567_960_720-768x495

Di solito viviamo come mangiamo, e ci nutriamo come viviamo. Durante questa settimana, ti invitiamo a riempire i pasti con la tua presenza! Mastica lentamente, mastica molte volte, mastica con gioia. Per iniziare, puoi eseguire questa pratica:

 

Scegli un cibo a tua scelta. Mettilo di fronte a te ed esegui 40 respiri consapevoli, osservando cosa succede nella tua bocca, alla tua vista, nella tua mente, osservando quel piatto o quel cibo da mangiare. Di che cosa sa l’attesa attenta?

 

Ora prendi un boccone e masticalo. Conta la tua masticazione, fino a 40.

 

Senti il mutevole contatto del cibo e la sua consistenza in costante contatto con i tuoi denti, la tua lingua, il tuo palato… Come cambia ciò che è dentro la tua bocca con la masticazione costante e lenta? Come percepisci il contare e masticare allo stesso tempo? Cosa provi nel non poter ingoiare subito il cibo? Come ti relazioni a ciò che è rimasto in bocca per così tanto tempo?

 

Ingerisci adesso il cibo e accompagnalo con la mente lungo il suo percorso verso lo stomaco. Cosa è cambiato nel tuo corpo e nel tuo stato d’animo da quando il cibo è arrivato nella tua bocca a quando ha proseguito il suo viaggio dentro il tuo corpo?

 

Buon appetito!

 

Scopri il percorso di Facilitazione in Mindfulness Transpersonale

 

 

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Trump vs. Oms, i retroscena – Io Non Mi Rassegno #176

|

Il Mio Nido di Treviglio: rivoluzionare la scuola a partire da 0 anni! – Scuola che Cambia #7

|

Si conclude la prima parte di IT.A.CÀ, il festival del turismo responsabile

|

Sei anni di energia rinnovabile, etica, sostenibile: ènostra festeggia con sconti e promozioni

|

Le erbe spontanee: una ricchezza da riscoprire e tutelare

|

Nel borgo di montagna arriva una “scuola ispirazionale” per combattere lo spopolamento

|

Con Junker app i rifiuti si riconoscono (anche) grazie all’intelligenza artificiale

|

Può esistere una lobby buona?