19 Feb 2019

Le banche etiche e sostenibili di tutto il mondo si incontrano

Scritto da: Redazione

I servizi finanziari possono essere decisivi per affrontare le sfide dei cambiamenti climatici, delle migrazioni di massa e dei diritti delle donne. Ecco perché per costruire un futuro diverso è fondamentale ridefinire le attività bancarie. Questo il tema al centro del summit che riunisce a Vancouver i leader delle banche etiche e sostenibili di oltre 40 Paesi del mondo.

I leader di 50 istituzioni di finanza etica e sostenibile da oltre 40 Paesi si riuniscono a Vancouver (Canada) oggi 19 e domani 20 febbraio 2019 per partecipare al primo summit pubblico della Global Alliance for Banking on Values. Banca Etica è l’unico istituto di credito italiano presente nella Gabv e partecipa con il presidente, Ugo Biggeri, e il direttore generale, Alessandro Messina.

 

Ospitato dalla grande banca sostenibile canadese Vancity, l’incontro è dedicato a come “Ridefinire le attività bancarie per un futuro radicalmente diverso” attraverso sessioni dedicate a esplorare come la finanza può aiutare a trovare risposte per le sfide sociali, ambientali ed economiche che il mondo sta affrontando.

 

Vorresti leggere più contenuti come questo? 

Articoli come quello che hai appena letto sono gratuiti e aperti, perché crediamo che tutti abbiano il diritto di rimanere informati. Per questo abbiamo scelto di non nascondere i nostri contenuti dietro paywall, né di accettare contributi da partiti o aziende compromesse. Per continuare a farlo abbiamo bisogno del tuo contributo. Fai la tua parte, aiutaci a costruire un’informazione sempre più approfondita.

Ti è piaciuto questo contenuto? Aiutaci a costruirne di nuovi!

Dal 2013 raccontiamo, mappiamo e mettiamo in rete chi si attiva per cambiare l’Italia, in una direzione di maggiore sostenibilità ed equità economica, sociale, ambientale e culturale. 

Lo facciamo grazie al contributo dei nostri lettori. Se ritieni che il nostro lavoro sia importante, aiutaci a costruire e diffondere un’informazione sempre più approfondita.

I cambiamenti climatici, i flussi migratori, il crescente gender divide sono alcune delle sfide monumentali su cui i vertici delle banche sostenibili di tutto il mondo si confronteranno con politici, accademici, economisti e attivisti, per valutare in che modo la finanza etica e sostenibile possa contribuire a trovare soluzioni.

La Global Alliance for Banking on Values è un network di 54 banche e partner strategici da tutto il mondo impegnati a realizzare servizi e strumenti finanziari al servizio del bene comune e dello sviluppo sostenibile

La Global Alliance for Banking on Values è un network di 54 banche e partner strategici da tutto il mondo impegnati a realizzare servizi e strumenti finanziari al servizio del bene comune e dello sviluppo sostenibile


Tra gli esperti che interverranno ci sono Sheila Watt-Cloutier, autrice e attivista (Canada), John Fullerton, Presidente del Capital Institute (USA) e Anna Laycock, CEO del Finance Innovation Lab (UK).

 

“La finanza ha le capacità e i mezzi per creare soluzioni per le sfide del nostro tempo, veicolando il risparmio e gli investimenti privati verso progetti di sviluppo sostenibile e solidale – dice Peter Bloom, presidente della Global Alliance for Banking on Values e CEO di Triodos Bank (Olanda) -. Le banche possono scegliere se finanziare le fonti fossili o le energie rinnovabili; se finanziare imprese che non rispettano i diritti dei lavoratori o imprese socialmente responsabili. Le scelte su dove investire le masse monetarie affidate alle banche da milioni e milioni  di clienti possono fare la vera differenza”.

 

“Le banche che aderiscono alla Gabv hanno dimostrato che possiamo migliorare la qualità di vita delle nostre comunità attraverso la finanza etica e allo stesso tempo ottenere ritorni economici migliori e più stabili rispetto alle banche too big to fail” , aggiunge Marcos Eguiguren, direttore esecutivo di Gabv.

 

I due giorni di lavori vedranno la presenza di speakers di rilievo, panel, e sessioni di scambio in cui immaginare e condividere nuovi modi per far crescere e rendere sempre più efficace la finanza etica e sostenibile nel mondo.

 

La Global Alliance for Banking on Values è un network di 54 banche e partner strategici da tutto il mondo impegnati a realizzare servizi e strumenti finanziari al servizio del bene comune e dello sviluppo sostenibile. Nata nel 2009, subito dopo lo scoppio della crisi finanziaria del 2008. Oggi le banche aderenti alla Gabv contano nell’insieme oltre 60mila lavoratori; servono 50 milioni di clienti e gestiscono patrimoni per un valore complessivo di 163 miliardi di dollari.

 

Banca Etica è la prima e tutt’ora unica banca italiana interamente dedita alla finanza etica, opera su tutto il territorio nazionale attraverso una rete di filiali, promotori finanziari e grazie ai servizi di home e mobile banking. Banca Etica raccoglie il risparmio di organizzazioni e cittadini responsabili e lo utilizza interamente per finanziare progetti finalizzati al benessere collettivo. Oggi Banca Etica conta 42 mila soci e 66 milioni di capitale sociale; una raccolta di risparmio di 1,4 miliardi di euro e finanziamenti per oltre un miliardo a favore di  iniziative di organizzazioni non profit, imprese sociali e famiglie nei settori della cooperazione e innovazione sociale, cooperazione internazionale, cultura e qualità della vita, tutela dell’ambiente, turismo responsabile, agricoltura biologica, diritto alla casa, legalità.

 

Il Gruppo Banca Etica include Etica sgr, società di gestione del risparmio che propone esclusivamente fondi comuni di investimento etici, e la Fondazione Finanza Etica che promuove iniziative di studio e sensibilizzazione sull’educazione critica alla finanza. Banca Etica è l’unico istituto di credito italiano membro della GABV-Global Alliance for Banking On Values, il network mondiale delle banche etiche e sostenibili.

 

 

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Colombia, polizia fuori controllo – Io Non Mi Rassegno #364

|

Caso o destino? Storia di un ritorno nella Calabria Che Cambia

|

La battaglia di Claudia per salvare le acque curative dalle speculazioni

|

Eticoscienza, per un’etologia applicata alle nuove sfide ambientali

|

Plogging: un gruppo di amiche contagia l’intera città

|

Cose che dovreste sapere (e nessuno vi dice) sul trasferirsi in campagna

|

Riutilizzo sociale dei beni confiscati alla mafia: l’Italia fa scuola

|

Stella Pulpo: Memorie di una vagina, ieri, oggi e domani – Amore Che Cambia #5