11 Mar 2019

Camilla, l'emporio di comunità: ecco la prima food coop italiana

Ha aperto a Bologna Camilla, la prima food coop italiana. In questa intervista realizzata in occasione della pre-apertura vi spieghiamo come funziona questo grande esperimento che ha la finalità di sovvertire il modello di consumo imposto dalla grande distribuzione.

Da un mese il sogno è diventato realtà: Camilla, la prima food coop italiana, ha ufficialmente aperto i battenti ed è pienamente operativa! I soci e le socie della cooperativa possono recarsi nella sede di Bologna per acquistare prodotti locali, biologici e solidali, partecipando a questo esperimento rivoluzionario che intende cambiare il modo in cui ci approcciamo al mondo del consumo alimentare.

 

In questa intervista che abbiamo realizzato presso l’emporio – che si trova in via Casciarolo 8/d a Bologna – Mattia, uno dei soci, ci racconta come è stato allestito il negozio e quali sono le attività previste. Già, perché oltre a vendere dei prodotti Camilla intende creare cultura: del mangiare sano, della consapevolezza rispetto al tema della produzione e della vendita del cibo, della condivisione come strumento economico e sociale, della creazione di alternative al modello della Grande Distribuzione Organizzata.

 

 

Articoli simili
Le panchine della gentilezza, dove grandi e piccoli cambiano il mondo con atti gentili
Le panchine della gentilezza, dove grandi e piccoli cambiano il mondo con atti gentili

Festival delle Cose Belle: fra i boschi della Majella si celebrano le relazioni
Festival delle Cose Belle: fra i boschi della Majella si celebrano le relazioni

Perdere un amico
Perdere un amico

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Negozio Leggero, dove fare la spesa alla spina per un nuovo commercio di vicinato

|

Il passo della sosta: quando la vita rinasce mentre si siede su una panchina

|

EcoPlanner, eventi green perché a festeggiare sia anche la Terra

|

Siamo alla frutta: la natura non è una catena di montaggio!

|

Abusi edilizi: ecco cosa sta succedendo in Sicilia

|

Giufà come Godot: gli attori scendono dal palco e diventano attivisti

|

Orsigna Arum Festival: ritroviamoci nel bosco per rigenerare noi stessi e gli altri