28 Giu 2019

Vivere festival ed eventi condividendo camper e van

Scritto da: Redazione

Cocovan, il progetto nato per far incontrare camperisti e viaggiatori, offre la possibilità di trasformare la partecipazione a festival ed eventi eco-friendly in un'esperienza unica grazie alla condivisione di camper e van.

Vivere i migliori festival ed eventi condividendo van e camper. È la proposta di Cocovan, il portale per viaggiatori curiosi e intraprendenti diretti verso festival ed eventi all’aria aperta. Cocovan, di cui vi abbiamo parlato qualche tempo fa, offre esperienze di viaggio personalizzate ed uniche verso festival ed eventi eco-friendly condividendo camper e mini-van di prima qualità. Un servizio totalmente innovativo che mira ad allargare gli orizzonti dell’esperienza, che sia un festival musicale o una settimana di surf o un tour enogastronomico, anticipando il momento di condivisione al primo incontro con gli altri viaggiatori. In questo modo, attraverso la condivisione di passioni e interessi, nascono sin dal viaggio di andata reali relazioni umane tra i partecipanti e l’intera vacanza diventa una esperienza unica.

40189920_663644890676782_1205498849272004608_n

Il servizio è stato ideato da due giovani amici Lorenzo Ciccola, 27 anni di Montegranaro (FM), COO e grafico di Cocovan, e Guglielmo Rapino, 27 anni di Chieti (CH), CEO e legale della società, incontratisi a Roma mentre condividevano un appartamento universitario nel quartiere di San Lorenzo.

 

Puoi fare la differenza!

Immaginiamo il nostro giornale come una cassetta degli attrezzi per diventare un vero protagonista del cambiamento. Dentro ci trovi la mappa con i migliaia di progetti virtuosi, gli articoli, le video storie, i nuovi format video e tante progetti che stiamo costruendo insieme alla nostra comunità. 

Per continuare a farlo abbiamo bisogno di te.

Contribuisci all’informazione libera!

Mentre la gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i meravigliosi cambiamenti in atto del nostro paese, noi abbiamo scelto di farlo con un’informazione diversa, autentica, che sia d’ispirazione per chi vuole veramente attivarsi per cambiare le cose. 

Per farlo abbiamo bisogno del tuo contributo. Attivati anche tu per cambiare l’immaginario!

“Abbiamo pensato a Cocovan di ritorno da una vacanza nel nord della Spagna, nella quale viaggiavamo in autostop con sacco a pelo e siamo stati ospitati da Eric e Annalisa nel loro camper” racconta Guglielmo, “abbiamo scoperto quanto dietro l’esperienza di condivisione di un mezzo come il camper possano celarsi le possibilità di nuove amicizie e legami che vanno oltre la sola vacanza. Da allora abbiamo lavorato ad una piattaforma dove i viaggiatori potessero incontrarsi e dirigersi verso eventi di loro gusto insieme: nell’estate 2018 decine di viaggiatori hanno viaggiato con noi ed ora intendiamo moltiplicare il numero di partecipanti alle nostre esperienze. Abbiamo da poco terminato inoltre il percorso di crescita aziendale nell’ambito del programma Get it! promosso dalla Fondazione Social Venture Giordano dell’Amore in collaborazione con Cariplo Factory, presso l’acceleratore per realtà ad impatto sociale Makeacube di Milano: questo ci ha dato un nuovo impulso nelle nostre attività”.

 

“Al momento per l’estate 2019 abbiamo in calendario 9 eventi e presto ne annunceremo di nuovi”, sottolinea Lorenzo, responsabile dell’organizzazione dei pacchetti, “gli eventi attualmente in programma sono: la Spartan Race di Alleghe (BL) dal 28 al 30 giugno, il Blooming Festival presso Pergola (PU) dal 28 al 30 giugno, il Surf & Yoga Retreat della Cooperativa Azula presso Sao Luis in Portogallo dal 10 al 19 luglio, il Kitesurf Camp della Watersport Academy presso Terracina (LT) dal 26 al 28 luglio, il Montelago Celtic Festival presso l’Altipiano di Colfiorito (AP) dal 1 al 4 agosto, il FATFATFAT Festival presso Grancia di Sarrocciano (MC) dal 2 al 4 agosto, il FRAC Festival presso Catanzaro dal 9 all’11 agosto, il Balla coi Cinghiali di Vinadio (CN) dal 22 al 25 agosto, il TOdays Festival di Torino dal 23 al 25 agosto”.

29133191_547483622292910_7823184145416192_n
In pochi click sul sito  i viaggiatori interessati possono acquistare l’intero pacchetto viaggio, comprensivo del trasporto in camper e mini-van, l’ingresso all’evento, la guida di un coordinatore esperto che cura ogni esigenza del gruppo ed il pernottamento presso il luogo dell’evento, oltre ad attività di scoperta del territorio circostante organizzate dallo stesso team.

 

Ogni gruppo è gestito da un coordinatore, il quale ha il compito di curare le fasi logistiche e organizzative della vacanza. La scelta del coordinatore del gruppo è frutto di un sistema di selezione svolto dal team. Puntiamo a reclutare i soggetti che meglio rispecchino il mood della vacanza e del gruppo, così da offrire una figura capace di soddisfare le esigenze di ogni viaggiatore. Allo stesso modo, i mezzi di trasporto sono selezionati all’interno del bacino delle società di noleggio che collaborano con Cocovan e corrispondono a standard specifici di performance e qualità.

 

La società è entrata nel vivo delle proprie attività nel corso dell’estate 2018 grazie in particolare a partnerships strategiche con vari operatori attivi nel settore dei festival musicali (es. TOdays, Montelago Celtic Festival, Balla coi Cinghiali) e tour operator per surfisti (es. SurfWeek) e mira a imporsi nel mercato nel corso dell’estate 2019.

 

 

Vuoi cambiare la situazione
del viaggiare in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Articoli simili
IT.A.CÀ, il festival del turismo responsabile: nel 2021 il tema sarà il diritto di respirare
IT.A.CÀ, il festival del turismo responsabile: nel 2021 il tema sarà il diritto di respirare

Puglia: tutte le foto!

Repubblica Nomade in Cammino a Cuncordu: incontro e accoglienza in Sardegna

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Germania, un governo “semaforo”? – #417

|

Il diritto dei bambini all’aria pulita: le strade scolastiche come antidoto a traffico e inquinamento

|

Fuga dalla città. Una seconda vita sulle colline piacentine

|

Assamil: una delle comunità più giovani d’Italia cresce e cerca una nuova casa

|

Re-sisters: l’arte e la cultura per dire no alla violenza sulle donne

|

Il primo Asilo nel Bosco altoatesino, dove le maestre sono la neve e la pioggia

|

La storia di Esma, il musicista che ha lasciato la città per vivere e cantare la campagna

|

Camilla Rossi, educatrice: “Attivismo quotidiano, educazione e messa in discussione per combattere la violenza contro le donne”