25 Ott 2019

Bibliobus: la biblioteca itinerante che a Torino promuove la cultura

Scritto da: Lorena Di Maria

Una biblioteca itinerante che porta la cultura in giro per la città, invitando bambini, giovani e adulti a riscoprire il piacere della lettura. Bibliobus rappresenta una risorsa per quei quartieri che al momento sono sprovvisti di biblioteche e nasce come strumento di promozione dell'intero sistema bibliotecario della Città di Torino.

A metà tra una Biblioteca e un bus, “Bibliobus” è il progetto che a Torino vuole colmare l’assenza di biblioteche civiche nei quartieri della città, portando tra le persone storie, favole e racconti.
Si tratta di un servizio di biblioteca multimediale mobile che vuole permettere ai libri, in forma cartacea e non, di viaggiare su quattro ruote per arrivare là dove non ci sono scaffali a portata di mano.
Il Bibliobus è un progetto avviato nel 2018, realizzato grazie ad AxTO, progetto della Città di Torino per la riqualificazione delle periferie e curato per la parte grafica dallo IED – Istituto Europeo di Design di Torino.

bibliobus biblioteca itinerante torino promuove cultura 1571671863

Cosa si trova al suo interno? Nel bibliobus si potranno scegliere tra circa 1000 libri per lo più di narrativa per bambini, ragazzi e adulti. Non solo, sarà anche possibile richiedere la tessera che permette l’accesso a tutte le biblioteche civiche torinesi e scoprire come navigare all’interno della biblioteca digitale. Il bus sarà inoltre attrezzato con libri e connettività Wi-Fi, andando a costituire un’ulteriore articolazione del servizio bibliotecario pubblico di Torino a servizio della cittadinanza.

L’obiettivo è proprio quello di transitare per la città spostandosi temporaneamente per i diversi quartieri ed in particolare nelle zone carenti di una biblioteca o dove questa non è più presente.

bibliobus biblioteca itinerante torino promuove cultura 1571671884

«Ogni settimana – si legge sul sito del Comune di Torino – la biblioteca mobile offrirà l’occasione per appassionarsi, per scoprire o riscoprire le parole stampate e consentirà ai cittadini di poter frequentare una biblioteca, di prendere in prestito i libri, di scoprire la qualità e la quantità di servizi che le biblioteche civiche offrono».
Insomma, si tratta di un servizio gratuito e tecnologicamente avanzato di informazione e conoscenza per avvicinare il maggior numero possibile di persone alla cultura e alla lettura.

Articoli simili
Piccoli Sguardi a Teatro
Piccoli Sguardi a Teatro

“Io faccio così”: alla scoperta dell’Italia che Cambia (e che è già cambiata)!

Riflessioni lungo i sentieri dell’Italia che Cambia

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Le contraddizioni della transizione ecologica nella voce degli indigeni – #418

|

Migliaia di partecipanti e un manifesto del turismo responsabile: ecco IT.A.CÀ 2021

|

Avete passato un buon Black Friday? Ecco a cosa è servita la vostra “felicità”

|

SUQ, il bazar dei popoli dove l’arte si intreccia con le culture del mondo – #10

|

Mondeggi, la fattoria senza padroni, chiama a raccolta il mondo della permacultura per riprogettarsi

|

Il diritto dei bambini all’aria pulita: le strade scolastiche come antidoto a traffico e inquinamento

|

Fuga dalla città. Una seconda vita sulle colline piacentine

|

Assamil: una delle comunità più giovani d’Italia cresce e cerca una nuova casa