Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
28 Gen 2020

Cos’è successo a Scirarindi 2019?

Scritto da: Paolo Cignini
Video realizzato da: Paolo Cignini

Vi proponiamo un video che riassume alcune delle iniziative che hanno animato il ricco programma di Scirarindi, il celebre festival della Sardegna virtuosa e naturale di cui Italia che Cambia ha il piacere di essere mediapartner da diversi anni.

Come da diversi anni a questa parte, è giunto il momento di mostrarvi cosa è successo al Festival di Scirarindi, la festa della Sardegna naturale e che accomuna le migliori esperienze etiche, virtuose, solidali e sostenibili della Sardegna, e della quale Italia che Cambia è media partner da diversi anni.

Quest’anno il Festival si tenuto dal 23 al 24 Novembre 2019, e vi proponiamo un video che riassume (in parte, data l’enorme ricchezza del programma proposto ogni anno) alcuni degli interventi e delle iniziative più significative avvenute nei due giorni a Cagliari.

Abbiamo incontrato di nuovo alcuni amici come Lucia Cuffaro e Ramona Bavassano ed abbiamo fatto nuove conoscenze e interessanti scoperte, come quella dello scrittore e giornalista Stefano Liberti, uno dei maggiori esperti in Italia riguardo la tematica del cibo (e non solo), o come quella della neonata Rete Nazionale delle Donne in Cammino con Ilaria Canali, per poi arrivare ad incontrare (e ad emozionarci) con la facilitatrice e coordinatrice generale della Rete Europea degli Ecovillaggi (GEN Europe) Genny Carraro.

“Ripartire dai bambini e dalla loro vita”, è quello che ci ha proposto il maestro Davide Tamagnini (si, per l’educazione quest’anno abbiamo un po il pallino).

La nostra carissima amica Daniela Ducato, una delle imprenditrici italiane più importanti riguardo il tema dell’economia circolare, ci ha presentato Paola Riviezzo e Teresa de Montis della DMC architetti, che ci hanno illustrato il perché la nuova edilizia è verde.

Il francese, trasferitosi in Sardegna, Jean Luc Madinier ci ha spiegato il perché della nascita del Manifesto condiviso per il Turismo Responsabile; ma allo stesso tempo non riesce a spiegarsi di come a volte noi italiani  non ci accorgiamo delle bellezze e delle ricchezze del nostro Paese. Tranquillo, Jean Luc: forse non lo capiremo a pieno mai neppure noi.

Un occhio anche alla realtà del mondo animale, grazie all’intervento della veterinaria Eva Rigonat, autrice del libro “Veterinaria e mafie”, che racconta le storie di alcuni veterinari professionisti che, loro malgrado, si sono trovati a che fare con la violenza delle organizzazioni criminali nella loro professione.

Come ogni anno e sempre con maggior passione e determinazione, Scirarindi si propone come una delle esperienze più significative nel raccontare e far vivere il cambiamento, e non solo di un’isola ma di un Paese intero. Come sempre, nei prossimi mesi, approfondiremo su Italia che Cambia moltissimi dei temi che trovate qui e altre esperienze che abbiamo raccolto nei nostri giorni al Festival. Intanto, a voi buona visione!

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Si fa presto a dire “buone vacanze”! – Io Non Mi Rassegno #197

|

La parola “bellezza” è la sintesi perfetta del viaggio nella Sicilia che Cambia

|

Quo Vado? Un percorso per giovani alla ricerca della propria rotta nel mondo

|

“I parchi naturali possono salvarci dalla crisi ecologica ed economica”

|

L’ecovillaggio Torri Superiore, il cantiere del vivere sostenibile che ha fatto la storia – Io faccio così #295

|

Elena e Sara: la rivoluzione degli abiti usati per “riformare” il sistema moda

|

Il cammino delle panchine invita le persone a sostare su ciò che è importante

|

A Palermo i ragazzi del carcere minorile ripartono dai biscotti