9 Ott 2020

I Cammini Letterari nel parco: leggiamo l’ambiente che ci circonda

Scritto da: Redazione

Dal Castello di Porciano allo storico Lanificio di Stia, accompagnati dalle novelle della giornalista e scrittrice Emma Perodi. Si terrà sabato 17 ottobre l'inaugurazione de "I Cammini Letterari nel Parco", una delle iniziative in programma nell'ambito della Giornata Europea de I Parchi Letterari.

“Mai come oggi il legame tra uomo e ambiente è contenuto nella forza delle parole urlate, sussurrate, scritte, incise e a volte anche cancellate che ci raccontano il paesaggio e la storia proprio di quelle comunità che i Parchi intendono continuare a sostenere”.

Nell’ambito dell’iniziativa “Cammini e soste nei Parchi Letterari: leggiamo l’ambiente che ci circonda” si terrà sabato 17 ottobre a Porciano e Pratovecchia Stia (Arezzo) l’inaugurazione de “I Cammini Letterari nel Parco”, con Michele Dalai editore, autore e conduttore RAI. L’evento è proposto dal Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi e il Parco Letterario Emma Perodi e le Foreste Casentinesi in collaborazione con i comuni di Bibbiena, Poppi, Pratovecchio Stia, Chiusi della Verna, Ortignano Raggiolo, Castel Niccolò, l’Istituto Enciclopedia Italiana Treccani, Erlis, Oros coop. e il Centro Creativo Casentino Onlus.

L’appuntamento è alle ore 15,30 al Castello di Porciano, tra i più antichi castelli casentinesi dei conti Guidi, e rinato nel Novecento dopo secoli di incuria ad opera della Famiglia Specht . Tra il il 1310 e il 1311 vi soggiornò Dante Alighieri ospite dei Conti Guidi durante il suo esilio da Firenze e vi scrisse le tre famose lettere “Ai Principi e Popoli d’Italia”, “Ai Fiorentini”, “Ad Arrigo VII”.

A Porciano la giornalista e scrittrice Emma Perodi ambientò le novelle “Messere Gentile e il cavallo balzano”, “La campana d’oro fino”, “Il talismano del conte Gherardo”, “Lo sposo d’Oretta”.

Contribuisci all’informazione libera!

Mentre la gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i meravigliosi cambiamenti in atto del nostro paese, noi abbiamo scelto di farlo con un’informazione diversa, autentica, che sia d’ispirazione per chi vuole veramente attivarsi per cambiare le cose. 

Per farlo abbiamo bisogno del tuo contributo. Attivati anche tu per cambiare l’immaginario!

Puoi fare la differenza!

Immaginiamo il nostro giornale come una cassetta degli attrezzi per diventare un vero protagonista del cambiamento. Dentro ci trovi la mappa con i migliaia di progetti virtuosi, gli articoli, le video storie, i nuovi format video e tante progetti che stiamo costruendo insieme alla nostra comunità. 

Per continuare a farlo abbiamo bisogno di te.

cammini letterari parchi

Il programma dell’incontro prevede:
– Saluti delle Autorità, presentazione del progetto e inaugurazione degli arredi letterari forgiati dal Maestro Roberto Magni;
– Luca Santini, Presidente del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna 
– Alessandro Bottacci, Direttore del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi,Monte Falterona e Campigna
– Nicolo Caleri, Sindaco del Comune di Pratovecchio Stia 
– Stanislao de Marsanich, Presidente della rete dei Parchi Letterari 
– Annalisa Baracchi, Presidente del Parco Letterario Emma Perodi e le Foreste Casentinesi.

Alle 16.00 è prevista la Lettura Itinerante della Novella “La campana d’oro fino”, una Camminata letteraria da Porciano a Piazza Tanucci- Stia con musiche di Marna Fumarola e letture di Lenny Graziani.

Alle 18,00 è fissato il ritrovo presso il Museo dell’arte della lana situato nel complesso del Lanificio di Stia. È sede della Fondazione Luigi e Simonetta Lombard il cui scopo è “la costituzione di un centro di documentazione storica sulla tradizione del tessile in Casentino con particolare riferimento al Lanificio di Stia quale espressione culturale e industriale dell’attività del settore laniero”.

Qui si terrà il convegno “I Cammini letterari in Casentino” con il seguente programma:

Introduzione di: Luca Santini, Stanislao de Marsanich, Annalisa Baracchi e Alberta Piroci, direttore scentifico del Parco Letterario

Relazioni a cura di: 
– Paolo Ciampi, giornalista e scrittore: I Cammini letterari nel Mondo 
– Gianluca Bambi dottore forestale e Guida Ambientale ufficiale della Toscana: Multimedialità del progetto e App 
– Viviana Agostini Université de Caen Normandie: Percorsi Narrativi e Itinerari Casentinesi 
Conduce Gianni Verdi.

Al termine dell’evento è previsto un brindisi con le bollicine “Il patriota”, della Cantina Fregnan.

In caso di pioggia, tutto l’evento si svolgerà al Lanificio di Stia, con lo stesso programma. L’ingresso è gratuito con prenotazione obbligatoria ai numeri: 0575-503029 e 340-2794896. L’evento si svolgerà nel rispetto delle norme di sicurezza “Covid 19”.

Articoli simili
La strana morte di Dorine Mokha, attivista LGBTQ+ e nemico delle lobbies
La strana morte di Dorine Mokha, attivista LGBTQ+ e nemico delle lobbies

Io faccio così #9: L'arte salverà il mondo? Faccia a faccia con Michelangelo Pistoletto

Giangilberto Monti: Dario Fo, il cantautorato francese, il teatro, la scrittura e tanto altro – Meme #4

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Le “relazioni pericolose” di Cingolani – Io Non Mi Rassegno #525

|

“La tempesta Vaia ci ha lacerato, ma ci ha anche spinto a fare qualcosa per il nostro Pianeta”

|

MedReAct: “Ecco come difendiamo il Mediterraneo dalla pesca intensiva e dai cambiamenti climatici”

|

Censura mediatica e repressione: la lobby del petrolio colpisce Italia Che Cambia e Fridays For Future

|

La finanza etica può contrastare l’economia di guerra? Secondo Anna Fasano sì. Ecco come…

|

Stavolta tocca a noi. Emerging Communities sbarca a Mantova per scoprire Italia che Cambia

|

Dalle multinazionali alla terra, il ritorno di Nella De Vita in Calabria – Io Faccio Così #354

|

Vivere in barca vela con tre figli e un cane. Insieme nel bene e nel mare