7 Ott 2020

Danzare con la tempesta. Al via la terza edizione

Scritto da: Daniel Tarozzi

Un ciclo di webinar gratuiti dedicati alle "tempeste" di questo momento storico e a molti aspetti del vivere quotidiano. Parte il 12 ottobre la terza edizione di Danzare con la Tempesta. Questa volta, oltre ad Italia che Cambia e Amrita Edizioni, sarà della partita anche Il Giardino dei Libri che ospiterà sulla sua piattaforma le conversazioni condotte da Alberto Fragasso. Al centro del primo appuntamento un nuovo tipo di relazione tra uomo e animale.

Danzare con la Tempesta è un ciclo di conversazioni e incontri con esperti su vari aspetti dell’esistere in tempi di difficoltà. La scintilla che ha acceso l’idea è scoccata durante i passati mesi di isolamento, quando Alberto Fragasso (1) – sognatore, scrittore, antropologo, insegnante e praticante sciamano – si è dovuto confrontare, come milioni di persone, con il primo di questi temi e in quel momento il più impellente: quello della malattia.

Alberto ha deciso di trasformare il problema nella soluzione e, con la collaborazione di Amrita Edizioni e della testata Italia che Cambia, ha iniziato ad intervistare in diretta Facebook e Youtube uno o due esperti alla settimana, confrontandosi su salute, spiritualità, informazione, arte, educazione e molti altri temi del nostro vivere contemporaneo.

Nel giro di pochi mesi ha condotto due cicli di queste “danze nella tempesta”. Già, perché la tempesta non è solo quella scatenata dal Covid.

Le tempeste, esteriori e interiori, sono quelle che ognuno di noi sta vivendo in questo periodo storico di continui mutamenti, cambiamenti climatici, cicli migratori, sviluppo tecnologico, perdite di identità e sempre nuove sfide da affrontare. Le tempeste sono sempre più frequenti e ognuno di noi può scegliere se subirle o… danzarci.

Ad ottobre 2020 parte la terza edizione di Danzare con la Tempesta. Questa volta, oltre ad Italia che Cambia e Amrita Edizioni, sarà della partita anche Il Giardino dei Libri, che ospiterà le conversazioni condotte da Alberto sulla sua piattaforma webinar.

Il prossimo progetto potrebbe essere il tuo!

Ogni giorno parliamo di uno dei migliaia di progetti che costellano il nostro paese. Vorremmo raccontarne sempre di più, mappare tutte le realtà virtuose, e magari anche la tua, ma per farlo abbiamo bisogno che ognuno faccia la sua parte.

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un'informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

L‘incontro tra una casa editrice come Amrita – storicamente impegnata nella diffusione di libri tesi ad aiutare le persone nella ricerca di consapevolezza e libertà – una testata giornalistica come Italia che Cambia – che fin dal 2012 è alla ricerca costante di storie di persone che si sono assunte la responsabilità della propria vita senza aspettare che qualcun altro lo faccia al loro posto – e il famosissimo Giardino dei Libri, che, dal 1998, è la prima libreria online specializzata in anima, corpo, mente, spirito, accompagnano questo percorso dimostrando come – nelle tempeste – si possa danzare solo se l’equipaggio viaggia coeso e armonico, con un “conduttore” fidato al timone.

1 1

Per approfondire meglio l’iniziativa abbiamo coinvolto i diversi protagonisti. Cominciamo con Alberto Fragasso.

Come nasce l’idea di Danzare con la tempesta?
«Danzare con la tempesta nasce da un’ispirazione, da un sogno e dalla riflessione di portare una consapevolezza diversa e un nuovo approccio paradigmatico rispetto alla medicina, al contatto con la natura e alla capacità di creare comunità e di stare insieme. In un certo senso nasce dall’idea e dal desiderio di portare dei semi di luce per l’umanità, cosa che sta già accadendo ovunque, ma a maggior ragione è un contributo che anche noi come uomini occidentali possiamo trasmettere nel mondo per creare uno stato di maggiore unione e non di separazione, la quale spesso porta a vivere stati depressivi, di malattia e di indifferenza nei confronti di tutto ciò che è il processo globale che stiamo attraversando attualmente in questo momento presente come società, ma anche come individui».

Chi saranno i protagonisti?
«I protagonisti di questa terza edizione saranno alcuni che avete già visto come Emiliano Toso, Daniela Muggia, Rossana Becarelli, e altri nuovi come Angelo Vaira e Valeria Boissier che daranno maggiore valore alle parole già espresse e toccheranno nuovi temi che abbiamo bisogno di affrontare per avere una prospettiva più ampia della cartografia con cui ci muoviamo in questa realtà e per portare una visione più piena e ricca, a nutrimento della vita e a sostegno di tutti i suoi accadimenti. Una danza quindi che ci insegna i suoi passi ogni giorno tra la tempesta e la sua quiete».

Diamo ora la parola ai fondatori di Amrita Edizioni che hanno sposato da subito l’iniziativa.

«Danzare con la Tempesta – ci spiegano – incarna quello che facciamo, in modi diversi, da trent’anni: promuoviamo da sempre libri che mettono in evidenza i talenti e la resilienza delle persone, da cui giunge il benessere, o meglio: il ben-essere, quali che siano le situazioni che viviamo».

In che modo Amrita propone di Danzare con la tempesta?
«Sappiamo che se diamo alle situazioni esterne il potere di dettarci le percezioni che di esse abbiamo finiamo per essere eterodiretti, ossia diretti da qualcosa che è altro da noi, invece che autodiretti. La conseguenza è che abbiamo un grado infimo di libertà, essendo nella reazione invece che nell’azione. I nostri autori, ciascuno in un modo che gli è proprio, illustrano precisamente le modalità per uscire da questa comunissima quanto perniciosa dinamica».

Come è nata l’idea della collaborazione con il Giardino dei libri?
«È la conseguenza naturale di un’amicizia e stima reciproca che dura da trent’anni, e dal convincimento che l’unione fa la forza. Inoltre, la recente “conversione” degli italiani all’uso di strumenti informatici che, prima del lock-down, erano ancora riservati ad una minoranza ci ha incoraggiati a potenziare, insieme, anche questo canale di informazione».

Chiedo quindi a Luca e Rosa, responsabili de Il Giardino dei Libri, come mai abbiano deciso di ospitare sulla loro piattaforma la terza edizione di questo format. Non hanno dubbi.

«Abbiamo accettato subito questa collaborazione perché ci è stata proposta da Beppe e Daniela, fondatori di Amrita Edizioni, con i quali condividiamo da oltre 25 anni l’obiettivo di diffondere, tramite i libri, conoscenze sui temi che riguardano la salute naturale, la crescita personale e la ricerca spirituale.

Ci siamo sentiti entusiasti all’idea che Il Giardino dei Libri si potesse aggiungere come promotore all’iniziativa già avviata da Amrita Edizioni e Italia che Cambia. Collaborare significa quadruplicare le forze e le possibilità.

Danzare con la Tempesta è un bel progetto, che merita molta visibilità e che tratta argomenti molto interessanti e di grande attualità anche per i nostri clienti e iscritti, che ne potranno usufruire gratuitamente».

Cosa vi aspettate?
«Visti i nomi degli esponenti che interverranno e la conduzione di Alberto Fragasso, ci aspettiamo un ciclo di incontri di alta qualità con tanti iscritti e molta partecipazione».

In che modo questo format si sposa con la filosofia del Giardino dei libri?

«Gli argomenti trattati da Danzare la Tempesta sono gli stessi che Il Giardino dei Libri diffonde da tanti anni. Inoltre abbiamo la certezza, in base ad altre esperienze, che al lettore piace approfondire gli argomenti dei libri che trattiamo direttamente con gli autori. Per noi è un’occasione unica per dare ulteriore visibilità a questi temi e porci al servizio dei nostri clienti/lettori».

Infine, noi – di Italia che Cambia – non potevamo che sposare questo percorso che abbiamo promosso e ospitato fin dai suoi primi passi. Conosciamo Alberto Fragasso, la sua professionalità e competenza, conosciamo Beppe e Daniela di Amrita Edizioni – con cui abbiamo una stretta collaborazione – e apprezziamo da sempre il lavoro di Luca e Rosa con cui siamo felici di iniziare un nuovo percorso che ci porti sempre più ad essere il cambiamento che vogliamo vedere nel mondo, facendo rete tra noi ancor prima che invitando gli altri a farlo nel loro quotidiano.

Vi aspettiamo quindi.

3

Il 1° webinar gratuito di questo nuovo ciclo sarà trasmesso Lunedì 12 Ottobre alle ore 20,30 dal titolo “L’essenza del mondo animale: Guide e Maestri”.

In collegamento con Alberto Fragasso ci saranno Angelo Vaira, coach della relazione con il cane, insegnante di meditazione, formatore e scrittore (ha scritto il bestseller “Dritto al cuore del tuo cane”), e Valeria Boissier, formatrice ed esperta di Animal Communication.

Gli ospiti ci parleranno dei nostri amici pelosi. La puntata è totalmente dedicata al mondo degli animali. Approfondiremo un nuovo tipo di relazione animale-uomo fondata sull’empatia e sull’ascolto profondo della natura spirituale. Un grande cerchio della vita che è necessario riconoscere per onorare il pianeta nelle sue miriadi di sfumature. Ora più che mai abbiamo bisogno di incontrare i nostri fratelli animali per creare un mondo nuovo e abbracciarne la piena bellezza.

Per iscriverti gratuitamente clicca qui

Guarda i video e leggi gli articoli di Italia che Cambia sulle precedenti edizioni di Danzare con la Tempesta

  1. Alberto Fragasso è autore dei libri Il Tocco dello Sciamano e Spiriti Alleati.

Articoli simili
Cinema e Musica alla XIV Sagra del Cinema!

“Domina Donna” a Expart
“Domina Donna” a Expart

Paratissima, uno spazio creativo per gli artisti emergenti

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Aumento delle bollette 2021: cosa c’è dietro ai rincari dei prezzi di gas ed energia?

|

Cosa possiamo aspettarci dalla COP26 sul clima?

|

Perché scendere in piazza per il clima? Anche il Piemonte sciopera con Fridays for Future

|

Fridays for Future e il Parco di Portofino: “Il Ministero non cancelli il nostro futuro”

|

Cambiamenti climatici: inizia un autunno molto caldo

|

Dall’arte alla psicologia, l’impegno di Paolo Valerio per il mondo transgender – Amore Che Cambia #25

|

I detenuti scrivono una lettera aperta ai cittadini: “Investite su di noi”