28 Nov 2022

I cittadini per Natale trasformano un piccolo Comune in un paese incantato

Scritto da: Lorena Di Maria

Nel Comune di Chiusa di Pesio l’artigianato si mescola alla musica e alle tradizioni per celebrare l’arrivo del periodo natalizio. Qui i cittadini, insieme alle realtà del territorio e all’amministrazione, stanno collaborando per rendere speciale il luogo in cui vivono: così le vie del centro si riempiono di musica, arte e socialità, dando vita a un paese incantato dove ognuno dà il suo contributo.

Cuneo - Magia. È quella che si respira passeggiando tra le vie di Chiusa di Pesio, piccolo Comune della provincia di Cuneo. Il suo centro storico in queste settimane che precedono il periodo di festa si sta trasformando in un paesaggio fiabesco, fatto di decorazioni artigianali, luci e musiche. In quest’occasione, la comunità si impegna, ormai per il terzo anno, per collaborare e diffondere la magia del Natale nelle strade del centro storico.

La collaborazione vede tutti protagonisti: la Pro Loco Turismo in Valle Pesio, l’amministrazione comunale, volontari, associazioni e gruppi informali di cittadini. Qui antichi mestieri e artigianato si fondono e da domenica 4 dicembre proporranno per il periodo natalizio iniziative e momenti per tutti e tutte: non mancherà il mercatino, lo street food, giochi ecologici e fatti a mano, il museo e i negozi aperti o il laboratorio di decorazioni natalizie.

Natale Chiusa di Pesio2
UNA COMUNITÀ CHE COLLABORA

Per intenderci, in quest’occasione, tutti fanno qualcosa: l’Avis offre la cioccolata calda e il panettone, gli Alpini il vin brûlé, i cittadini nel quartiere allestiscono i presepi alla finestra, un gruppo informale di ragazzi organizza la Babbo Run e la cooperativa Proposta 80 porta il Ludobus, un furgone attrezzato con materiali ludici e arredi per organizzare attività di gioco e animazione. Se è vero che la felicità è bella solo se condivisa, a Chiusa di Pesio ne sanno qualcosa e i cittadini, insieme, si adoperano per rendere speciale il luogo in cui vivono.

L’ALBERO DI NATALE? SOLO SE FATTO A MANO!

Cosa non può mancare in un paese incantato? Un albero di Natale, ovviamente, fatto rigorosamente a mano: l’albero è infatti il frutto di un anno di lavoro da parte delle sapienti mani del gruppo “Filo che passione” e da numerose volontarie. Insieme, hanno realizzato un totale di 392 quadretti realizzati a maglia, per 3 metri di altezza, appoggiati su una struttura realizzata e donata da una ditta di Chiusa di Pesio. Una meraviglia per gli occhi di grandi e piccini.

Sicuramente sarà un evento che ha l’obiettivo di crescere sempre più, tenendo conto della forte unione tra tutti i volontari

UN RICCO PROGRAMMA DI EVENTI

«Sarà una manifestazione nella quale molte associazioni del paese, unitamente al Comune, uniranno le loro forze per offrire un momento di serenità e divertimento soprattutto per le famiglie e i loro bambini, in pieno spirito natalizio», ha raccontato Bartolo Becotto, presidente della Pro Loco Turismo in Valle Pesio. «La Pro Loco parteciperà attivamente come le ultime due passate edizioni, facendo rete con tutte le altre associazioni. Sicuramente sarà un evento che ha l’obiettivo di crescere sempre più, tenendo conto della forte unione tra tutti i volontari».

Domenica 4 dicembre saranno numerose le iniziative che accoglieranno i visitatori che vorranno scoprire cosa succede in questo piccolo e speciale angolo di mondo. Le realtà del territorio non si fanno cogliere impreparate: porteranno a tutti e tutte la musica tradizionale con gli Ciansunier, non mancheranno artisti come Mauro Fissore e Claudio Boglio, le danze occitane al ritmo di QuBa Libre e gli zampognari.

Natale Chiusa di Pesio

Il profumo di caldarroste e frittelle di mele invaderanno le vie del centro cittadino e all’imbrunire, con l’accensione in piazza Cavour, giungerà il maestoso albero fatto a mano. «Ringrazio la Pro Loco, tutte le associazioni e i volontari coinvolti e gli esercenti che, anno dopo anno, accompagnano e sostengono la manifestazione», ha dichiara il sindaco Claudio Baudino.

«Invito tutti a venire a scoprire una Chiusa di Pesio ancora più suggestiva e un programma ricco ed eterogeneo che abbraccerà tutto l’arco della giornata. È possibile partecipare al mercatino dell’evento come espositore/venditore e iscriversi fino a giovedì 1° dicembre, compilando la modulistica presente sul sito del Comune di Chiusa di Pesio o recandosi direttamente all’ufficio turistico di piazza Cavour.

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Hangar Piemonte e il percorso per accompagnare le organizzazioni verso il cambiamento
Hangar Piemonte e il percorso per accompagnare le organizzazioni verso il cambiamento

Nicolas De Jesus, l’artista che con le sue opere racconta le lotte e le sofferenze dei popoli nativi
Nicolas De Jesus, l’artista che con le sue opere racconta le lotte e le sofferenze dei popoli nativi

Theresa Van Cherry, l’artista lituana che illustra la vita attraverso gli occhi della Natura
Theresa Van Cherry, l’artista lituana che illustra la vita attraverso gli occhi della Natura

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Usa e Germania inviano i carri armati: cosa succede? – #660

|

Stato Bradipo: nell’era della fast fashion, un progetto di moda lenta, etica ed ecologica

|

Associazione vittime dell’uranio impoverito: “Con le esercitazioni Nato in Sardegna è in atto un massacro”

|

Dall’Australia a Mussomeli. Danny McCubbin con The Good Kitchen prepara pasti gratis per chi ne ha bisogno

|

L’endocrinologo Giovanni Frajese: i vaccini a mRNA influiscono sul sistema ormonale?

|

Wakhan, il corridoio che collega Cina e Afghanistan dove le minoranze vengono sacrificate

|

Veronica Saetti racconta Buy Nothing, il modello economico fondato sul dono e sulle relazioni

|

Kukì e il canto del fiume