4 Dic 2020

Cinque incontri digitali per portare il teatro a famiglie e bambini del Casentino

Scritto da: Redazione

Per cinque domeniche da dicembre a gennaio la Fondazione Toscana Spettacolo e la Compagnia teatrale nata promuovono una serie di incontri digitali rivolti ai bambini alle famiglie. L'idea di Dietro la m@schera – Ragazzi nasce dalla volontà di mantenere vivo il rapporto con il pubblico e la curiosità dei più piccoli, in questo momento di incertezza e distanziamento fisico.

Forti della felice esperienza legata al progetto Dietro la m@schera, realizzato a giugno 2020 e rivolto al pubblico dei teatri casentinesi, Fondazione Toscana Spettacolo onlus e Nata Teatro propongono Dietro la m@schera – Ragazzi, un nuovo percorso digitale destinato al pubblico delle famiglie e dei bambini.

In Casentino, come in tutta la provincia di Arezzo, la Fondazione Toscana Spettacolo e la Compagnia Nata lavorano insieme da anni – in stretta collaborazione con il Comune di Bibbiena e il Comune di Pratovecchio Stia – alla programmazione di iniziative rivolte al pubblico delle famiglie del Teatro Dovizi di Bibbiena e del Teatro Antei di Pratovecchio.

La grande sfida, in questo particolare momento caratterizzato dalla necessità di mantenere il distanziamento sociale, è quella di aprire un nuovo canale di comunicazione digitale che possa permettere di mantenere vivo il rapporto con il pubblico delle famiglie e dei bambini, stimolando la loro curiosità e incoraggiando l’esercizio della fantasia per farli “giocare” con gli strumenti propri del teatro e dello spettacolo dal vivo, auspicando un pronto e felice ritorno sulle poltrone dei teatri del Casentino.

Melina

L’avventura di Dietro la m@schera – Ragazzi ha avuto inizio domenica 29 novembre con un’anteprima in diretta sulla pagina Facebook della Compagnia NATA durante la quale, tra saluti e contributi video, sono state speigate le regole di questa edizione: ogni settimana ci sarà un personaggio misterioso che i ragazzi, attraverso degli indizi forniti durante i giorni precedenti, potranno indovinare durante la diretta.

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un'informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Puoi fare la differenza!

Immaginiamo il nostro giornale come una cassetta degli attrezzi per diventare un vero protagonista del cambiamento. Dentro ci trovi la mappa con i migliaia di progetti virtuosi, gli articoli, le video storie, i nuovi format video e tante progetti che stiamo costruendo insieme alla nostra comunità. 

Per continuare a farlo abbiamo bisogno di te.

Questa volta non si dovranno indovinare i nomi degli attori che hanno arricchito le rassegne dei teatri del Casentino nelle passate stagioni, bensì i personaggi legati al mondo della fiaba che i vari artisti hanno portato in scena al Teatro Dovizi nelle stagioni di Teatro Ragazzi.

Gli artisti e allievi della Compagnia NATA arricchiranno ogni puntata con contributi video realizzati ad hoc e che conterranno altri indizi utili a scoprire l’identità nascosta. Quando verrà svelata l’identità del personaggio misterioso, l’artista che lo ha interpretato sul palcoscenico si mostrerà ai bambini e regalerà loro una piccola performance.

Per i piccoli vincitori saranno messi in palio dei premi simbolici da alcuni esercizi commerciali della zona: Tuttosport Bibbiena, Legozoo, Punto e a Capo di Nicoletta Guideri, Casa del Bambino di Soci e Libreria Lina Giorgi.

Dietro la m@schera – Ragazzi proseguirà per cinque domeniche da dicembre a gennaio: sarà un modo per rinsaldare quel rapporto di vicinanza e fiducia che si è creato tra il pubblico di bambini e ragazzi del territorio con le buone pratiche teatrali che da anni vengono portate avanti dagli enti coinvolti e che, in questo caso, passa anche attraverso un uso creativo e consapevole dei nuovi media e delle tecnologie digitali.

L’iniziativa è promossa da Fondazione Toscana Spettacolo e Nata Teatro con il sostegno di Comune di Bibbiena e Comune di Pratovecchio-Stia, Rete Teatrale Aretina, Residenze Artistiche Toscane, Regione Toscana e Mibact. Sponsor dell’iniziativa sono: Tuttosport Bibbiena, Legozoo, Punto e a Capo di Nicoletta Guideri, Casa del Bambino di Soci e Libreria Lina Giorg.

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Fra agroecologia e abitare sostenibile prosegue il percorso di Seminare Comunità

|

Utopie minimaliste: solo la consapevolezza può salvare il mondo dal collasso

|

Dal Giglio elle Eolie, buone pratiche e criticità delle isole minori italiane

|

Canapa industriale: perché in Italia siamo così indietro?

|

Pet and Breakfast: il luogo per un soggiorno green con i nostri amici animali

|

#pagenotfound, la campagna “salvanegozi” che vuole tenere in vita i piccoli produttori

|

Nell’antico borgo di Oscata si impara a fare ceste e cera d’api