28 Gen 2021

La Festa Internazionale della Pedagogia Viva, per una rivoluzione gentile dell’educazione

Scritto da: Redazione

Presentare nuove modalità pedagogiche e le pratiche di educazione nella natura, raccontare i meravigliosi meccanismi del cervello, evidenziare il ruolo fondamentale delle emozioni per il benessere e la conoscenza, illustrare la centralità della filosofia e delle arti per uno sviluppo integrale della persona. Queste le finalità della prima Festa Internazioanale della Pedagogia Viva, un evento organizzato dal gruppo Educazione Emozionale e dall’associazione L’Asilo nel Bosco che si terrà online il 20 e 21 febbraio.

Il gruppo Educazione Emozionale e l’associazione L’Asilo nel Bosco presentano la prima Festa Internazionale della Pedagogia Viva, un evento che fa dell’Italia il centro propulsore di una rivoluzione gentile dell’Educazione in tutto il mondo.

«Grazie alla rete costruita in anni di lavoro in Italia e nel mondo siamo riusciti a mettere insieme il meglio della Pedagogia, della Psicologia Positiva e delle Neuroscienze nel mondo. Un’occasione unica e irripetibile per abbracciare le nuove frontiere dell’educare», scrivono i promotori della due giorni di seminari e tavole rotonde per scoprire le nuove possibilità disegnate dalle ricerche neuro scientifiche e da pratiche e progetti educativi innovatori che reclamano solo di essere diffuse per ridare energia e speranza ad una società che ne ha tanto bisogno.

«Sarà un momento di festa dove celebreremo le nuove opportunità che abbiamo per migliorarci e migliorare l’educazione. Dialogheremo con persone preziose, oltre 25 relatori italiani e internazionali, che stanno alimentando con la loro passione, competenza e autorevolezza una trasformazione virtuosa in tutto il mondo. Oltre alle diverse tavole rotonde ci saranno spazi dedicati all’arte, al gioco, alla poesia e all’interazione. Avremo il privilegio di ascoltare e conoscere persone di caratura mondiale che per la prima volta si presenteranno al pubblico italiano: scienziat@, maestr@ , ricercatori,docenti universitar@ che in Italia e nel mondo stanno nutrendo una grande Rivoluzione Gentile».

asilo nel bosco

Attraverso il dialogo con queste preziose persone verranno presentate nuove pratiche e nuove modalità di educare. «Racconteremo i meravigliosi meccanismi del cervello, il ruolo fondamentale delle emozioni per il benessere e la conoscenza, le opportunità dell’educazione in Natura e il ruolo centrale della filosofia e delle arti per un sviluppo integrale della persona.

Puoi fare la differenza!

Immaginiamo il nostro giornale come una cassetta degli attrezzi per diventare un vero protagonista del cambiamento. Dentro ci trovi la mappa con i migliaia di progetti virtuosi, gli articoli, le video storie, i nuovi format video e tante progetti che stiamo costruendo insieme alla nostra comunità. 

Per continuare a farlo abbiamo bisogno di te.

Puoi fare la differenza!

Immaginiamo il nostro giornale come una cassetta degli attrezzi per diventare un vero protagonista del cambiamento. Dentro ci trovi la mappa con i migliaia di progetti virtuosi, gli articoli, le video storie, i nuovi format video e tante progetti che stiamo costruendo insieme alla nostra comunità. 

Per continuare a farlo abbiamo bisogno di te.

Verrà disegnato il sentiero della scuola del futuro con l’obiettivo di muovere i primi passi verso un prezioso orizzonte. Già 5000 persone hanno deciso di partecipare. Il prezzo accessibile, la possibilità di partecipare gratuitamente e la qualità straordinaria della proposta stanno facendo brillare uno dei principi che animano l’agire di questo progetto: “La conoscenza è di tutti e deve essere per tutti”».

I due giorni saranno, in questa prima edizione, online e si potranno seguire in diretta o in differita. Per tutta la durata dell’evento saranno presenti interpreti della lingua dei segni, grazie alla collaborazione con l’Afae (associazione famiglie degli audiolesi etnei).

Per iscrizioni clicca qui

Vuoi cambiare la situazione
dell'educazione in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Articoli simili
Simone: “Ho scelto di diventare Kids Coach per aiutare ogni bambino a scoprire il proprio potenziale”
Simone: “Ho scelto di diventare Kids Coach per aiutare ogni bambino a scoprire il proprio potenziale”

Educazione naturale e bisogni: riflessioni su una scelta non convenzionale
Educazione naturale e bisogni: riflessioni su una scelta non convenzionale

Una “casetta” per l’apprendimento esperienziale in cui la maestra è la natura
Una “casetta” per l’apprendimento esperienziale in cui la maestra è la natura

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Quei migranti che non fanno notizia – #551

|

“Siccità è crisi climatica”: la protesta degli attivisti di Extinction Rebellion contro le scelte della politica

|

Il Fuoco, l’elemento sacro di consapevolezza per sé stessi e per il mondo

|

Ecoistituto Siciliano, valorizzare il territorio e le comunità locali attraverso la cultura della sostenibilità

|

In Calabria arte e cultura per combattere l’oicofobia, la paura di casa

|

Ortika, la moda etica e circolare che si ispira alla natura, dove gli scarti non esistono

|

Nella casa circondariale di Siracusa l’Arcolaio sperimenta modelli innovativi di economia sociale

|

Anche Roma sta cambiando grazie ai principi della decrescita felice