Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
28 Gen 2021

La Festa Internazionale della Pedagogia Viva, per una rivoluzione gentile dell’educazione

Scritto da: Redazione

Presentare nuove modalità pedagogiche e le pratiche di educazione nella natura, raccontare i meravigliosi meccanismi del cervello, evidenziare il ruolo fondamentale delle emozioni per il benessere e la conoscenza, illustrare la centralità della filosofia e delle arti per uno sviluppo integrale della persona. Queste le finalità della prima Festa Internazioanale della Pedagogia Viva, un evento organizzato dal gruppo Educazione Emozionale e dall’associazione L’Asilo nel Bosco che si terrà online il 20 e 21 febbraio.

Il gruppo Educazione Emozionale e l’associazione L’Asilo nel Bosco presentano la prima Festa Internazionale della Pedagogia Viva, un evento che fa dell’Italia il centro propulsore di una rivoluzione gentile dell’Educazione in tutto il mondo.

«Grazie alla rete costruita in anni di lavoro in Italia e nel mondo siamo riusciti a mettere insieme il meglio della Pedagogia, della Psicologia Positiva e delle Neuroscienze nel mondo. Un’occasione unica e irripetibile per abbracciare le nuove frontiere dell’educare», scrivono i promotori della due giorni di seminari e tavole rotonde per scoprire le nuove possibilità disegnate dalle ricerche neuro scientifiche e da pratiche e progetti educativi innovatori che reclamano solo di essere diffuse per ridare energia e speranza ad una società che ne ha tanto bisogno.

Vuoi cambiare la situazione
dell'educazione in italia?

ATTIVATI

«Sarà un momento di festa dove celebreremo le nuove opportunità che abbiamo per migliorarci e migliorare l’educazione. Dialogheremo con persone preziose, oltre 25 relatori italiani e internazionali, che stanno alimentando con la loro passione, competenza e autorevolezza una trasformazione virtuosa in tutto il mondo. Oltre alle diverse tavole rotonde ci saranno spazi dedicati all’arte, al gioco, alla poesia e all’interazione. Avremo il privilegio di ascoltare e conoscere persone di caratura mondiale che per la prima volta si presenteranno al pubblico italiano: scienziat@, maestr@ , ricercatori,docenti universitar@ che in Italia e nel mondo stanno nutrendo una grande Rivoluzione Gentile».

Attraverso il dialogo con queste preziose persone verranno presentate nuove pratiche e nuove modalità di educare. «Racconteremo i meravigliosi meccanismi del cervello, il ruolo fondamentale delle emozioni per il benessere e la conoscenza, le opportunità dell’educazione in Natura e il ruolo centrale della filosofia e delle arti per un sviluppo integrale della persona.

Verrà disegnato il sentiero della scuola del futuro con l’obiettivo di muovere i primi passi verso un prezioso orizzonte. Già 5000 persone hanno deciso di partecipare. Il prezzo accessibile, la possibilità di partecipare gratuitamente e la qualità straordinaria della proposta stanno facendo brillare uno dei principi che animano l’agire di questo progetto: “La conoscenza è di tutti e deve essere per tutti”».

I due giorni saranno, in questa prima edizione, online e si potranno seguire in diretta o in differita. Per tutta la durata dell’evento saranno presenti interpreti della lingua dei segni, grazie alla collaborazione con l’Afae (associazione famiglie degli audiolesi etnei).

Per iscrizioni clicca qui

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

L’Ue vuole tassare di più le multinazionali? – Io Non Mi Rassegno #318

|

Segui i nostri aggiornamenti quotidiani dal camper di Italia Che Cambia!

|

“Abbiamo comprato una casa e la destineremo a dei rifugiati”

|

L’ENPA contro le Province Autonome: “Basta abbattere i lupi”

|

Outdoor education: le sfide e le conquiste dell’educazione in natura

|

Piero Manzotti: “Questa crisi sia un’opportunità per trasformare l’economia”

|

Non bastano le proroghe, serve uno stop definitivo alle trivelle

|

NATworking: la rete dedicata a chi vuole lavorare in natura