31 Mar 2021

In arrivo “Il sentiero della gioia”, il nuovo lavoro di Thomas Torelli

Scritto da: Redazione

Recuperare la gioia di vivere per stare meglio, ricostruire le relazioni, cambiare il nostro approccio con la quotidianità e superare molti dei problemi del nostro tempo. È questo il messaggio che il regista Thomas Torelli vuole lanciare attraverso il suo ultimo lavoro, a cui è collegata anche una campagna crowdfunding.

«Da sempre la felicità è considerata il fine ultimo della vita, l’obbiettivo da raggiungere per considerarsi soddisfatti, e da sempre l’uomo si domanda come fare per raggiungerla. L’errore sta tutto nella premessa, nell’obiettivo iniziale, la ricerca della felicità, appunto. Non la troveremo mai se non la scegliamo ogni giorno. La gioia non può essere il fine, ma deve essere il mezzo per raggiungere una vita piena». È questo ciò che spiega Thomas Torelli – regista, produttore e autore indipendente – nel suo nuovo documentario “Il sentiero della Gioia”, omonimo del libro edito da Mondadori. Per farlo si aiuta con le testimonianze di esperti, scienziati e persone che raccontano la propria esperienza di vita.

Il Sentiero della Gioia
7 passi per creare un mondo nuovo e vivere una vita piena
carrello

Il progetto è attualmente protagonista di una campagna di raccolta fondi su Produzioni dal Basso, prima piattaforma italiana di crowdfunding e social innovation: grazie alle donazioni, sarà possibile realizzare un prodotto capace di emozionare e coinvolgere il maggior numero di persone. I fondi raccolti, infatti, serviranno a coprire le spese della post produzione, dal montaggio alla distribuzione del film.

La campagna dedicata a “Il sentiero della Gioia” si chiuderà tra meno di un mese ed è proprio adesso che è importante sostenere e condividere il progetto di Thomas Torelli – già autore di numerosi documentari, tra cui “Zero inchiesta sull’11 Settembre”, in concorso al Festival del Cinema di Roma, e nel 2009 “Sangue e Cemento” sul terremoto in Abruzzo candidato ai Nastri d’Argento come Miglior Documentario. Ma anche “Un Altro Mondo”, film documentario che ha rivoluzionato il concetto di produzione e distribuzione indipendente in Italia, paese da sempre sensibile alle molteplici sfumature della natura umana, qui narrate da una prospettiva inedita e coinvolgente.

thomas torelli

«Succede ogni giorno sotto i nostri occhi: perennemente connessi da una rete virtuale, viviamo in un quotidiano stato di solitudine condizionata. Questo isolamento di anime nello sconfinato mondo dei like ha un effetto estremamente reale: percepiamo il mondo nel quale viviamo come sempre più alieno, dissonante e pericoloso. Nella nostra quotidiana frenesia ci dimentichiamo l’insegnamento fondamentale di quella che viene chiamata la “legge dell’attrazione”: per attrarre la gioia dobbiamo vivere nella gioia, dobbiamo essere gioia», dichiara Thomas Torelli, illustrando il tema al centro del nuovo documentario.

Ti interessa questo articolo? Aiutaci a costruirne di nuovi!

Dal 2013 raccontiamo, mappiamo e mettiamo in rete chi si attiva per cambiare l’Italia, in una direzione di maggiore sostenibilità ed equità economica, sociale, ambientale e culturale. 

Lo facciamo grazie al contributo dei nostri lettori. Se ritieni che il nostro lavoro sia importante, aiutaci a costruire e diffondere un’informazione sempre più approfondita.

Grazie a te questo contenuto è gratuito!

Dal 2013 i nostri contenuti sono gratuiti grazie ai nostri lettori che ogni giorno sostengono il nostro lavoro. Non vogliamo far pagare i protagonisti delle nostre storie e i progetti che mappiamo. Vogliamo che tutti possano trovare ispirazione nei nostri articoli e attivarsi per il cambiamento.

Le pellicola sarà proiettata in anteprima a giugno in occasione di un evento dedicato a chi ha scelto di contribuire alla campagna. Alla serata saranno presenti anche lo stesso Torelli – che salirà sul palco insieme ai sostenitori, ringraziandoli di persona per il supporto – e alcuni protagonisti del film (restrizioni anti-covid permettendo).

Cofanetto - Thomas Torelli
1 libro + 4 DVD
carrello

Dopo l’anteprima mondiale che si terrà per i sostenitori a Firenze, inizierà il tour italiano con il regista, che in questi anni ha fatto conoscere i suoi film proprio grazie al sostegno e l’impegno del proprio pubblico. Attraverso cinema, associazioni, comuni, Torelli ha contribuito a diffondere le sue opere, portando consapevolezza e una visone del mondo diversa. Chiunque volesse organizzare una proiezione potrà contattare lo staff del regista a redazione@uam.tv.

Articoli simili
Vieni a scoprire AxTo: un viaggio al centro delle periferie

Michelangelo Lacagnina: l'arte, la Sicilia e il quotidiano – Meme #13

“Voli di speranza” a Romena
“Voli di speranza” a Romena

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Microfinanza: l’economia a misura di persona riparte dalla Calabria

|

In Sudafrica per proteggere gli animali: la storia di Alberto e Francesco

|

“È stregoneria”, ovvero come il colonialismo europeo ha cancellato millenni di storia africana

|

Maghweb: raccontare il cambiamento è parte integrante dell’azione sociale

|

La nuova vita di Claudio e Lara, custodi di un antico castagneto sul Pratomagno

|

Parte la raccolta di firme per una legge contro il greenwashing delle lobbies del petrolio

|

I Medici per l’Ambiente: “Basta allevamenti intensivi, senza biologico non c’è futuro”