Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
21 Set 2012

In treno per Venezia: idee di mondo diverse

Scritto da: Daniel Tarozzi

Sono in treno per Venzia e ne approfitto per tirar giù qualche riflessione su questi giorni. La prosa stenta, il tempo fugge, ma intanto fisso su “carta” quanto confusamente si accavalla dentro di me. Di nuovo in treno per Venezia. Oggi terza giornata di conferenza sulla decrescita (per me l’ultima, visto che domani vado a […]

“Io sono lenta”!


Sono in treno per Venzia e ne approfitto per tirar giù qualche riflessione su questi giorni. La prosa stenta, il tempo fugge, ma intanto fisso su “carta” quanto confusamente si accavalla dentro di me.
Di nuovo in treno per Venezia. Oggi terza giornata di conferenza sulla decrescita (per me l’ultima, visto che domani vado a Corchiano per la festa dei comuni virtuosi).
Ieri incontri molto stimolanti, ma soprattutto tantissima gente, veramente tanta, che si ritrovava a Venezia per un idea di mondo diversa da quella vigente. Anzi, per delle idee di mondo diverse.

Idee apparentemente distanti tra loro, ma secondo me straordinariamente complementari. Decrescita, transition town, ecologia profonda, eco-filosofia, progettazione partecipata, gas, des, democrazia partecipata (solo per citarne alcune!) possono diventare le tessere di uno straordinario mosaico, che compone una nuova realtà basata sul buon senso, il rispetto dell’altro e del pianeta in cui viviamo, la voglia di rimettersi in gioco, di criticare la monocultura dei mass media e di ripartire dalle relazioni, dalla responsabilità individuale, dall’unione tra corpo, mente e spirito, dall’equilibrio tra maschile e femminile, tra essere umano e altri animali, tra lavoro, ambiente e salute. Con l’obiettivo di de-mercificare la vita e la società, de-colonizzare l’immaginario, imparare a co-ndividere e co-municare le proprie istanze, i propri valori, le proprie visioni.

Venezia, conferenza della Decrescita


Davvero stimolante vedere centinaia di persone unite dalla voglia di discutere e confrontarsi su questi temi. E notare in molti di loro e negli organizzatori dell’evento, una tensione ideale fortissima verso un mondo fatto di gesti e non solo di parole, di coerenza, o meglio di proiezione verso la coerenza. Perché è vero, tutto non si può cambiare, nella propria vita come nel mondo intorno a noi. Ma queste persone sembrano pensare che molto però si può fare. Basta cominciare a muoversi.

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

La “ciambella” di Amsterdam e il sesso fra panda – Io Non Mi Rassegno #114

|

[RI]Costruire l’Italia: associazioni e movimenti chiedono al Governo misure immediate e coraggiose

|

Clean Up Italia: la rete dei cittadini che ci liberano dai rifiuti abbandonati – Io faccio così #286

|

Suggerimenti per una corretta alimentazione ai tempi del coronavirus

|

Non dimentichiamoci di tutto il resto

|

Matrix è dentro di noi: al via la rubrica di Daniel Tarozzi!

|

Vivi Consapevole Live: 15 esperti per ripensare un nuovo mondo

|

Il valore educativo dei giardini scolastici

Copy link
Powered by Social Snap