Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
8 Set 2012

Viaggio nell’Italia che cambia: si parte!

Scritto da: Daniel Tarozzi

“E’ arrivato il vento del cambiamento!” hanno gridato in tanti dopo la vittorie dei sindaci Pisapia e De Magistris, il […]

“E’ arrivato il vento del cambiamento!” hanno gridato in tanti dopo la vittorie dei sindaci Pisapia e De Magistris, il raggiungimento del quorum ai referendum, o l’esplosione del Movimento 5 Stelle.
Gli italiani vogliono il cambiamento! Affermano tutti i partiti, di destra, di centro, di sinistra.
Ne parlano i giornali, ne parlano i politici, ne parlano gli opinionisti. Ma sempre in modo superficiale, vago, astratto.
Eppure, mentre il mondo della politica e dei mass media, in modo sempre più autoreferenziale, continua a raccontare e a raccontarsi di un Paese decadente, volgare e immobile, lontano dai riflettori, dai reality show e dai talk show, si è andata affermando un’altra Italia che sta cambiando veramente.
E’ un’Italia complessa, variegata e multiforme fatta di singoli e movimenti, di artigiani, laureati e contadini. Un’Italia fatta di giovani e anziani, donne e uomini, amministrazioni virtuose e imprenditori. Di chi cerca di cambiare il mondo e di chi lotta per cambiare se stesso.
L’Italia di quelli che hanno abbandonato il lavoro tradizionale per inseguire un sogno, di quelli che hanno lasciato la città per costruire un ecovillaggio o un co-housing e di quelli che invece sono rimasti nella loro città e stanno cercando di cambiarla tramite il metodo delle transition town o le teorie della decrescita.
[…]
Continua a leggere sul FattoQuotidiano.it

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Com’è andato il primo dibattito Trump-Biden – Io Non Mi Rassegno #120

|

Popoli in Movimento: una rete di attivisti in supporto dei migranti alle frontiere

|

Maivo, una rete virtuosa per valorizzare l’agricoltura pro-natura – Piccoli produttori #6

|

Daniele Manni, il professore di Lecce che insegna l’imprenditorialità è tra i migliori al mondo

|

Torna Fa’ la cosa giusta, la fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili

|

Quanta co2 indossiamo? Moda sostenibile alla Fashion Revolution Week

|

Genova e “Il ponte silenzioso”. Riflessioni di due anni dopo

|

Banca Etica lancia i “cultura bond” per sostenere le imprese culturali in crisi