Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
4 Feb 2015

Cyclolenti in Italia: Casa Netural, un incubatore di sogni nel cuore di Matera

Scritto da: CycloLenti

In una fredda mattina di dicembre scopriamo Matera e i suoi sassi. Classificati come patrimonio dell’umanità dall’Unesco, si tratta indubbiamente […]

In una fredda mattina di dicembre scopriamo Matera e i suoi sassi. Classificati come patrimonio dell’umanità dall’Unesco, si tratta indubbiamente di un posto unico. Questa piccola cittadina della Basilicata è stata eletta capitale europea della cultura 2019 non soltanto per la sua storia, ma soprattutto per l’entusiasmo dei sui abitanti e i loro mille e uno progetti.  Ci intrufoliamo nelle strette vie e ci inerpichiamo fino al Duomo al lato del quale si trova Casa Netural.

 

Vuoi cambiare la situazione
dell'abitare in italia?

ATTIVATI

Matera vista dalla grotta

Matera vista dalla grotta

 

Abbiamo un appuntamento con Andrea e Mariella i fondatori dell’ associazione. Attorno ad una tazza di tè caldo ci spiegano: “Casa Netural è uno spazio in cui puoi creare il tuo progetto! Un luogo di co-working rurale e un incubatore di sogni”. Co-working… incubatore di sogni? Ci vorrà qualche giorno per capire a fondo questi concetti che sono per noi nuovi. Intanto siamo accolti in «coliving» da Casa Netural!  La zona di lavoro ospita anche un soppalco con tanto di vista su Matera dal letto. Che significa esattamente «co-working» ? Si tratta di uno spazio di lavoro condiviso per chiunque ne abbia bisogno. Le persone incontrandosi, aiutandosi e confrontandosi formano una vera e propria comunità in cui si innescano circoli virtuosi. (alcuni esempi in Francia  e all’estero).

 

Casa Netural, uno spazio di co-working e co-living

Casa Netural, uno spazio di co-working e co-living

 

Il non plus ultra di Casa Netural sono Mariella e Andrea. In pochi istanti vi trasmettono un’energia incredibile, uscirete da una discussione con loro più motivati che mai per il vostro progetto. Sono loro i veri propulsori per la parte «incubatore di sogni». Avete un sogno, ma siete bloccati nella realizzazione, non sapete cosa fare? Andate a trovarli, vi faranno da coach! Vi guideranno passo passo e  attiveranno con piacere la loro rete di contatti per farvi avanzare. Organizzano eventi a tema, conferenze… ad esempio abbiamo incontrato Eliana che ha lavorato con Casa Netural per realizzare il suo B&B alternativo «L’Albero d’ Eliana»  e Nadia che con il suo negozio  Feelosophy, rappresenta un esempio concreto di artigianato sostenibile.

 

Andrea e Eduardo portato con la fascia

Andrea e Eduardo portato con la fascia

Tra le varie attività di Casa Netural c’è anche Netural Family e la sua nuova Pannolinoteca, ossia una biblioteca dei pannolini lavabili. L’iniziativa parte dalle mamme e mette a disposizione una gamma di pannolini lavabili che possono essere noleggiati. In questo modo ogni bébé trova quello più adatto alle sue natiche e i genitori hanno così la possibilità di comprare solo quello che meglio si addice al proprio bambino. I pannolini lavabili fanno risparmiare bei soldini, rispettano la natura e la pelle dei propri piccoli. Netural Family è uno spazio che viene dedicato alle mamme e ai loro bambini.

 

Nasce con l’obiettivo di aiutare le mamme escluse dal mondo del lavoro a re-inserirsi e a mettersi in gioco. Non posso fare a meno di accostare questa bella iniziativa con il progetto indonesiano Tumbuh di Life Project For Youth,  che ho avuto modo di incontrare a marzo 2014 e che sosteniamo oggi come Cyclolenti. Prima di lasciare Matera non manchiamo di visitare le numerose chiese rupestri, di perderci nell’antico quartiere Sasso Caveoso dove non molto tempo fa la gente viveva con i loro animali e di attraversare il canyon ai piedi della città per raggiungere le grotte naturali che fungevano da rifugio  sin dai tempi del paleolitico. Perfette per un bivacco!

 

 

Leggi anche: Io faccio così #22 – Co-working a Matera: lavorare e vivere insieme a Casa Netural

 

Il blog Cyclolenti 

 

Per saperne di più leggi:

io-faccio-cosi-libro-70810Daniel Tarozzi

Io faccio così
Viaggio in camper alla scoperta dell’Italia che cambia

 

 

 

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

410 ppm, la CO2 segna un nuovo record! – Io Non Mi Rassegno #259

|

Il Grande&GrossoMisterD

|

Marta, la chef che prepara piatti vegetariani e racconta la storia del suo territorio

|

Comunità, innovazione sociale, lavoro e mutualismo: al via il Festival Smart Cityness

|

Andrea Osti: “La mia piccola fattoria sociale rischia di essere distrutta”

|

Conoscere noi stessi attraverso un’immersione nella musica e nella Natura

|

E se smettessimo di fingere?

|

Cibo e agricoltura, una chiamata alle idee per la creazione di filiere sostenibili